martedì 29 settembre 2009

Milano: Mostra Ecolamp sul riciclo lampade esauste


MILANO. IN PIAZZA AFFARI LA MOSTRA DI ECOLAMP
SUL CICLO DI VITA DELLE LAMPADINE FLUORESCENTI



Milano, 29 settembre 2009 - Inaugurata oggi dall'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci la mostra itinerante polisensoriale "Lamp&RiLamp", organizzata dal consorzio Ecolamp per far conoscere il ciclo di vita delle lampadine fluorescenti a basso consumo e l'importanza del loro smaltimento. L'esposizione farà tappa in 11 città italiane. La mostra rimarrà a Milano, in piazza Affari, fino a domenica 4 ottobre e sarà aperta al pubblico dalle 9.00 alle 19.00

"La mostra 'Lamp&Rilamp' è rivolta a tutti, ma soprattutto al pubblico dei più piccoli – ha detto l'assessore Croci –. La corretta informazione sul ciclo di vita di una lampadina fluorescente e sul suo smaltimento sono importanti per sensibilizzare le famiglie e i giovani a adottare comportamenti virtuosi nei confronti dell'ambiente anche attraverso semplici gesti quotidiani".

La mostra ha come tema centrale il percorso della lampadina fluorescente, che alla fine del ciclo di vita viene spesso erroneamente gettata nel vetro o nel sacco indifferenziato. Le sorgenti luminose a basso consumo contengono in realtà sostanze pericolose, come il mercurio, dannose sia per l'uomo che per l'ambiente. Per questo è necessario avere cura delle lampade esaurite, consegnarle integre presso l'isola ecologica più vicina e riporle con cautela negli appositi contenitori.

"Questo progetto rappresenta per Ecolamp la vera sfida a convertire in comportamento reale la differenziazione dei RAEE di categoria R5, ossia le sorgenti luminose a fine vita – ha aggiunto Fabrizio D'Amico, direttore generale di Ecolamp -. Siamo fortemente convinti della necessità di eliminare i circoli viziosi attraverso l'informazione. Per questo riteniamo fondamentale il contatto diretto con le famiglie e le scuole, che abbiamo voluto coinvolgere attivamente e che riteniamo siano il fulcro per lo sviluppo di comportamenti virtuosi nella quotidianità".





--
Postato su MilanoNotizie

WORKSHOP - Golden Graal 2009 Student's Choice Award - 1 e 2 ottobre - Roma

Workshop

Golden Graal 2009 – Student’s Choice Award

Teatro Piccolo Eliseo

Via Nazionale 183, Roma

DATE: giovedì 1 OTTOBRE e venerdì 2 OTTOBRE.

1 Ottobre:

14.30-15.30

Presentazione Fotografi Senza Frontiere

a cura di Giorgio Palmera e Gino Bianchi.

Fotografi Senza Frontiere è una ONLUS nata ufficialmente nel 2002, ma operativa già dal 1996, che organizza laboratori di fotografia per bambini e adolescenti che vivono in situazioni difficili. L’obiettivo del progetto è di dotare gli allievi degli strumenti base di una nuova professione e di metterli in grado di raccontare le proprie storie e la propria cultura da protagonisti.“

15.45-17.30

Casting-director con Edoardo Scatà

2 Ottobre:

15.00/17.30

Workshop condotto e curato da Giovanni Cavaliere

“Lavorare nel Cinema e nella Fiction Televisiva: figure professionali a confronto”, con accenni anche alle “Opportunità di Lavoro all’Estero”.

L’evento fa parte di un progetto “ORIENTATIVO” indispensabile per un attore o comunque per chiunque voglia intraprendere questa professione: interverranno casting directors, produttori creativi, agenti, attori, actor’s coach, registi, produttori, etc.

I workshop vogliono rappresentare una piattaforma di lavoro tra i giovani studenti e gli addetti ai lavori, le esperienze degli anni scorsi hanno dimostrato che tali incontri, sempre più rari, sono utilissimi sia per i giovani che per i maestri.

www.goldengraal.com

lunedì 28 settembre 2009

"FormImpianti", PROGETTO FORMAZIONE IMPIANTISTI



COMUNICATO STAMPA ASSISTAL


APPROVATO "FormImpianti", IL PROGETTO PER LA FORMAZIONE DEGLI IMPIANTISTI




Mercoledì, 23 settembre Fondimpresa ha approvato FormImpianti, il progetto di formazione nato dalla volontà di Assistal, con la collaborazione della Fondazione Politecnico di Milano in qualità di soggetto capofila e con l'avvallo della Commissione Nazionale Formazione.

Tra i ventiquattro progetti settoriali approvati, FormImpianti si è classificato quarto, grazie anche alla completezza dell'offerta formativa proposta legata a corsi tecnici strettamente inerenti al settore dell'impiantistica, ma anche volendo offrire un valore aggiunto nell'approfondimento di tematiche trasversali.

Oltre 4.500 ore di formazione che saranno erogate entro un anno alle imprese interessate: tutti i corsi attivati nell'ambito del Progetto FormImpianti saranno gratuiti per le imprese.

FormImpianti è il primo piano di Formazione Nazionale specifico per le aziende impiantistiche realizzato con Fondimpresa. Un progetto che vedrà le Sezioni Regionali di Assistal impegnate in prima linea in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Liguria, Piemonte e Valle D'Aosta, Lazio e Sicilia.

Ampia e diversificata l'offerta formativa che andrà a coprire diverse aree tematiche di specifico interesse per il nostro comparto. Oltre a corsi tecnici di approfondimento per i settori elettrico, telefonico, del condizionamento e termo-sanitario con attenzione ai temi delle energie alternative, del risparmio energetico e della domotica, saranno realizzati anche corsi specifici in materia di appalti.
Tra le aree più squisitamente trasversali, invece, troviamo corsi legati alla gestione delle risorse umane, dei comportamenti organizzativi e delle competenze di base informatiche.

FormImpianti è un progetto che intende inserirsi all'interno di una realtà complessa ed articolata quale quella del comparto impiantistico, con l'obiettivo specifico di fare dell'accrescimento delle competenze un fattore strategico nello sviluppo del business aziendale.



Per maggiori Informazioni:
Assistal
Tel. 02.6085211
nazionale@assistal.it

Ufficio Stampa Assistal - 28 settembre 2009




Per Informazioni:
Assistal - Area Comunicazione
Tel. 02.6085211
comunicazione@assistal.it

venerdì 25 settembre 2009

Viterbo: Centro Universitario e Culturale Romeno

Apre a Viterbo il Centro Universitario e Culturale Romeno, con corsi di laurea e master dedicati ai romeni residenti in Italia, in lingua romena, corsi di lingua, storia e cultura per le seconde generazioni e l'allestimento di mostre, concerti, esposizioni e spettacoli perché il centro sia luogo di incontro e cultura non solo per i romeni.

L'inaugurazione della struttura, promossa dalle sei università dell'Unione delle Università UUC di Cluj Napoca e situata nel Convento della S.S. Trinità dei Padri Agostiniani, si svolgerà sabato 26 settembre.
Ente attuatore e gestore Fondazione Onlus OMNIA


Fondazione Onlus OMNIA
Tel. 0039. 06 .8086220
www.fondazioneomnia.eu

IED Milano: Sonic States, workshop di Sound Design



Sonic States: Robin Rimbaud Aka Scanner allo IED Milano per tre giornate di Workshop di Sound Design

Sede IED Milano: Via Sciesa 4, Aula C22

28-30 settembre 2009, h 10.00 – 17.00

Dal 28 al 30 settembre 2009, il sound designer, musicista elettronico ed artista multimediale britannico Robin Rimbaud, noto anche come Scanner, guiderà per tre giorni Sonic States, un workshop per gli studenti del II e III anno del Corso di Sound Design dell'Istituto Europeo di Design di Milano.

Per chiunque fosse interessato, sarà possibile assistere al workshop, con ingresso libero e gratuito, lunedì 28 e martedì 29 settembre, giornata quest'ultima di Open Day organizzato da IED Milano e dedicato alle Scuole di Arti Visive e Design.

Il workshop nasce dalla collaborazione tra IED Milano e Club To Club, iniziata nel 2007, ed è finalizzato alla produzione di performance e paesaggi sonori che saranno presentati ed eseguiti in occasione dell'evento Viva Club To Club del 22 ottobre a Milano (Spazio Teatro, Via Pompeo Leoni 3) e durante il Festival Club To Club il 7 novembre a Torino (Teatro Gobetti, Via Rossini 8). Seguendone il claim "State of Indepen/Dance", il lavoro degli studenti verterà sui temi dell'identità nazionale e culturale affrontandoli attraverso la produzione ed elaborazioni di suoni.

Per maggiori informazioni sul workshop Sonic States e sul programma dell'Open Day: www.ied.it

Per maggiori informazioni su Club To Club: www.clubtoclub.it

Da quarant'anni l'Istituto Europeo di Design opera nel campo della Formazione e della Ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. Oggi è un Network Internazionale in continua espansione, con Sedi a Milano, Roma, Torino, Venezia, Cagliari, Madrid, Barcellona e San Paolo del Brasile, che organizza Corsi Triennali post-diploma, Corsi di Aggiornamento e Formazione Permanente, Corsi di Formazione Avanzata e Master post-laurea.

UFFICIO COMUNICAZIONE

ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN MILANO

Fabrizia Capriati: f.capriati@milano.ied.it // Tel. 02.5796951
Roberta Zennaro: r.zennaro@milano.ied.it // Tel. 02.5796951



--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

giovedì 24 settembre 2009

Aperte le iscrizioni alla 5 edizione del Master in Critica Giornalistica

5° MASTER IN CRITICA GIORNALISTICA - A.A. 2009/2010
(60 CFU)
Sotto l'Alto Patrocinio del
Consiglio Superiore Internazionale dell'UNESCO per il Cinema, la Televisione e la Comunicazione Audiovisiva
e del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani
in collaborazione con UE - Fondo Sociale Europeo, Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali e Regione Lazio

3 BORSE DI STUDIO DISPONIBILI

Al via le iscrizioni per accedere alla 5° edizione del Master in critica giornalistica di Teatro, Cinema, Televisione e Musica, istituito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Dipartimento per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica), presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Il master fornisce, grazie alla peculiarità degli insegnamenti previsti, al tirocinio giornalistico riservato agli allievi ed all'alta professionalità dei docenti impiegati, un importante titolo di studio ed un'elevata specializzazione per coloro che vogliono entrare concretamente nel mondo del giornalismo e della gestione ed organizzazione degli uffici stampa dello spettacolo.

Grazie al supporto della testata giornalistica Recensito, tutti gli allievi potranno fin dalle prime lezioni d'aula, sperimentarsi nell'attività giornalistica e nel ruolo di critico teatrale, cinematografico, televisivo e musicale seguendo eventi e manifestazioni nei maggiori teatri e sale cinematografiche italiane. Sarà inoltre possibile seguire le conferenze stampa per le anteprime TV di Rai e Mediaset, nonché eventi internazionali come la Biennale di Venezia e il Festival del Cinema di Roma, il tutto in perfetta sintonia con la nostra convinzione che un mestiere lo si impara sul campo, vivendolo e sperimentandolo quotidianamente.

La partecipazione al master ed il superamento dell'esame finale determina il rilascio del Diploma di Master di I livello in critica giornalistica ed il riconoscimento di 60 crediti formativi universitari.

Le candidature dovranno essere inviate entro e non oltre il 23 gennaio 2010.

NB: Il master in critica giornalistica è inserito nel Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione per la Regione Lazio.
I residenti nella Regione Lazio potranno fare richiesta, entro il 2 ottobre 2009, dei voucher formativi, un contributo economico erogato dalla Regione ai propri cittadini residenti, per frequentare il corso.
Info: http://www.altaformazioneinrete.it

Durata:

dal 11/02/2010 al 18/09/2010
(Orario delle lezioni: giovedì 16.00/20.00 --- venerdì 16.00/20.00 --- sabato 10.00/13.00)

per una durata complessiva di 1.500 ore (pari a 60 crediti formativi universitari) suddivise in 220 ore di lezioni frontali in presenza, 500 ore di studio individuale, 600 ore di tirocinio giornalistico presso la testata giornalistica online “Recensito”, 180 ore di attività complementari.

Per ulteriori informazioni e per prendere visione del Bando Ufficiale che regola l’accesso al corso e le modalità di assegnazione delle borse di studio, è possibile visitare il sito del master all’indirizzo www.criticagiornalistica.it, la segreteria didattica può essere contattata chiamando il centralino dell’Accademia al numero 06/8543680 oppure 06/8413233 (Resp.le Dr.ssa Eleonora Bove).

E’ inoltre attivo per informazioni specifiche, il nostro Mobile Call Center al numero 340 2995425.


La Direzione Didattica
Accademia Nazionale Statale d'Arte Drammatica
"Silvio D'Amico"

martedì 22 settembre 2009

DANZE ORIENTALI & CANTO ARMONICO - Lezione gratuita di presentazione, Sabato 3 Ottobre




DANZE ORIENTALI
& CANTO ARMONICO
Breve viaggio alla scoperta del Sacro Femminino celato,
attraverso l'incontro di voce e danza.
Per sole donne.

Condotto da Carola Campana



Lezione di presentazione Sabato 3 Ottobre - ore 16,00
ingresso libero e gratuito, gradita la prenotazione

a TOPOS in Via Pinelli, 23 - Torino
nella nuovissima sede a due passi da Piazza Statuto
_________________


Tutte le info e iscrizioni: 011/7600736 / topos@oasitopos.eu / 335/7513020
Vedi il CALENDARIO di tutte le attività a TOPOS


_________________

TOPOS è la sede corsi dell'Associazione Culturale OASI - Via Saluzzo, 23 Torino
Partecipare alle attività di OASI presso TOPOS prevede l'adesione all'Associazione Culturale. L'adesione è GRATUITA!

Con il Patrocinio della Città di Torino


Lo Staff di TOPOS
-----------
Via Pinelli, 23
10144 TORINO
011/7600736
335/7513020
con l'organizzazione di OASI SPETTACOLI E CORSI

Enea: seminario terremoto




L'impegno ENEA per la sicurezza antisismica

 

L'ing. Giovanni Lelli, Commissario dell'ENEA, Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, in apertura del seminario "Il terremoto dell'Abruzzo del 6 aprile 2009", organizzato dall'ENEA, ha  sottolineato: "Le competenze sviluppate dall'ENEA nel campo delle tecnologie antisismiche, che oggi trovano applicazione nelle aree terremotate e a rischio sismico, hanno origine dalle attività di studio e ricerca che l'Ente svolgeva per la sicurezza degli impianti nucleari."

"L'impegno dell'ENEA – ha evidenziato l'ing. Lelli – è ora quello di adattare e trasferire tecnologie sviluppate per il settore energetico ad altri  settori, in accordo con la nuova missione che il legislatore ha assegnato all'Agenzia e che comprende anche l'ampio settore dello sviluppo sostenibile."

Tecnologie avanzate come quelle sviluppate dall'ENEA consentono infatti di evitare catastrofi con drammatiche conseguenze su uomini e strutture, costituendo una esigenza di fondamentale importanza per lo sviluppo socio-economico del nostro Paese.

L'ENEA intende, inoltre, mettere a disposizione del legislatore le proprie competenze in questo campo  per favorire lo sviluppo di un sistema normativo di leggi e regolamenti affinché si possano introdurre rapidamente le tecnologie antisismiche più avanzate nelle strutture edilizie del nostro Paese. 

Roma, 22 settembre 2009

lunedì 21 settembre 2009

Ecolamp: mostra polisensoriale itinerante Lamp&Rilamp


Incipit, corso di scrittura a Torino

Buongiorno,
a seguire trovate il comunicato stampa di Incipit, il corso di scrittura a più voci che partirà il 20 ottobre a Torino, presso la libreria Massena28.
Lezioni serali a cadenza settimanale tenute da nomi noti del mondo letterario – tra cui Margherita Oggero, Enrico Remmert e Giorgio Vasta – che insegneranno tecniche e trucchi per migliorare il proprio stile ed evitare gli errori più comuni.
Nella speranza che possiate segnalare il corso, vi ringraziamo per l'attenzione.
Cordiali saluti,
Marianna Martino e Virginia Michetti


************

Il 20 ottobre a Torino parte Incipit, il corso di scrittura creativa che ti aiuta a far uscire lo scrittore che è in te.

Incipit è un corso teorico e pratico di scrittura a più voci: le lezioni sono tenute da scrittori, editor, editori, sceneggiatori e giornalisti, autori come Margherita Oggero, Enrico Remmert e Giorgio Vasta.

Incipit, attraverso la pluralità degli interventi e il confronto diretto tra docenti e partecipanti, affronta i diversi aspetti del processo di scrittura dalla creazione all'invio del manoscritto e offre gli strumenti per trovare la propria voce, migliorare lo stile, imparare i trucchi del mestiere, riconoscere gli errori più comuni e capire come evitarli.

Le iscrizioni sono aperte a tutti senza limiti di età. Il corso, della durata di 10 lezioni a cadenza settimanale, si terrà presso la Libreria Massena28 (Via Massena 28, Torino, www.massena28.com). Il tutto per 320 euro iva compresa.

Coordinano il progetto e la sua organizzazione Marianna Martino, titolare di Zandegù Editore e Virginia Michetti, ideatrice del corso, giornalista e blogger.

Per informazioni e iscrizioni scrivi a incipit.mavi@gmail.com, oppure telefona a Marianna Martino 0115681564 o a Virginia Michetti: +39.3385816449.

www.incipitcorsi.wordpress.com per news e dettagli.

Campagna Ecolamp “Lamp&RiLamp": educazione al riciclo delle lampade esauste






con il patrocinio del








Al via l’iniziativa Ecolamp “Lamp&RiLamp”

Il percorso polisensoriale che educa i cittadini
al corretto smaltimento delle lampadine



La mostra

Parte domani da Parma il tour della mostra polisensoriale “Lamp&RiLamp” organizzata da Ecolamp allo scopo di far conoscere agli italiani il corretto comportamento da adottare nel momento in cui abbiano in casa una lampadina fluorescente a basso consumo esaurita.
Il tour conterà 11 tappe nelle maggiori piazze italiane: dopo Parma sarà la volta di Milano, Torino, Padova, Venezia, Rimini (Fiera Ecomondo), Ancona, Firenze, Roma, Napoli e Bari.


L’impegno di Ecolamp nell’educazione e sensibilizzazione

“Lamp&RiLamp” testimonia l’impegno di Ecolamp nella sensibilizzazione dei cittadini a comportamenti virtuosi, di rispetto per l’ambiente e di attenzione verso la raccolta differenziata di questi rifiuti.
La mostra ha come tema centrale il percorso della lampadina fluorescente, che alla fine del ciclo di vita viene spesso erroneamente gettata nel vetro o nel sacco indifferenziato.
Le sorgenti luminose a basso consumo contengono in realtà sostanze pericolose, come il mercurio, dannose sia per l’uomo che per l’ambiente.

Per questo è necessario avere cura delle lampade esaurite, consegnarle integre presso l’isola ecologica più vicina e riporle con cautela negli appositi contenitori verdi Ecolamp.

Questo progetto rappresenta per Ecolamp la vera sfida a convertire in comportamento reale la differenziazione dei RAEE di categoria R5, ossia le sorgenti luminose a fine vita” afferma Fabrizio D’Amico, Direttore Generale di Ecolamp.
Siamo fortemente convinti della necessità di eliminare i circoli viziosi attraverso l’informazione. Per questo riteniamo fondamentale il contatto diretto con le famiglie e le scuole, che abbiamo voluto coinvolgere attivamente e che riteniamo siano il fulcro per lo sviluppo di comportamenti virtuosi nella quotidianità”.


Il consorzio Ecolamp e la mission

Ecolamp, il principale consorzio senza scopo di lucro per la raccolta e lo smaltimento di apparecchiature di illuminazione, costituito nel 2004 dalle principali aziende nazionali ed internazionali del settore illuminotecnico, gestisce in tutto il Paese un servizio di ritiro, trasporto e trattamento delle apparecchiature di illuminazione a fine vita.
Il Consorzio ad oggi offre i propri servizi ad oltre 2.000 centri di raccolta comunali in tutta Italia e ha provveduto a fornire oltre 6.000 contenitori in comodato d’uso gratuito da posizionare nelle isole ecologiche per un investimento totale di 1,5 milioni di euro.


Le tappe di Lamp&RiLamp (settembre/dicembre 2009)

Parma dal 22 al 27 settembre
Milano dal 29 settembre al 4 ottobre
Torino dal 6 all’11 ottobre
Padova dal 13 al 18 ottobre
Venezia - Mestre dal 20 al 25 ottobre
Rimini - Fiera Ecomondo dal 27 ottobre al 1 novembre
Ancona dal 3 all’8 novembre
Firenze dal 10 al 15 novembre
Roma dal 17 al 22 novembre
Napoli dal 24 al 29 novembre
Bari dall’1 al 6 dicembre

La mostra “Lamp&Rilamp” rimane aperta dal martedì alla domenica dalle 9.00 alle 19.00.


Milano, 21 settembre ’09



Per maggiori informazioni visitate il sito http://www.ecolamp.it/

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Sara Gentile sgentile (at) concadelachi.com Tel. 02/48193458
Marketing & Comunicazione Ecolamp: Martina Cammareri cammareri (at) ecolamp.it Tel. 02/37052936

sabato 19 settembre 2009

SENTIRSI GNOCCA: Laboratorio Creativo di Bellezza Estrema

OASI & TOPOS presentano




Silvia Iannazzo e Susanna Bruno





Dopo il successo a Torino e in Italia,
SENTIRSI GNOCCA
Teatro e creatività per coltivare la bellezza del corpo e del cuore.

Un percorso esclusivamente per donne:
strumenti creativi per approfondire il rapporto con sè stesse
e per sentirsi più belle.

Ideato e condotto dall'Associazione Culturale TEASTORYCAT




Dal 28 Settembre

Lunedì 20,30/22,30
a TOPOS
Via Pinelli, 23 - Torino (Zona Piazza Statuto)


info : Susanna Bruno 393 2314536



Lo Staff di OASI
-----------
OASI SPETTACOLI E CORSI
Associazione Culturale O.A.S.I.
Via Saluzzo, 23 - 10125 TORINO

La sede corsi di Oasi è TOPOS
Via Pinelli, 23 - 10144 TORINO
011/7600736




--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

giovedì 17 settembre 2009

SISSA: OPEN ACCESS: COME ORGANIZZARE LA CONOSCENZA



OPEN ACCESS: COME ORGANIZZARE LA CONOSCENZA

Martedì 22 settembre il convegno alla Sissa

organizzato in collaborazione con l'Associazione Italiana Biblioteche

La rapida evoluzione delle modalità di produzione, diffusione e valutazione della letteratura scientifica ha modificato radicalmente il ruolo dei mediatori tradizionali (biblioteche e case editrici), mentre offre nuove opportunità e impone nuovi impegni agli scienziati, produttori e utilizzatori di queste conoscenze.

Internet in particolare ha stravolto la distribuzione del sapere scientifico e del patrimonio culturale.

Martedì 22 settembre dalle 9.30 alle 16.00 alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste si svolge il convegno Open Access, archivi aperti e valutazione della ricerca: i nuovi compiti dell'organizzazione della conoscenza.

Organizzato dalla Sissa e dall'Associazione Italiana Biblioteche, l'incontro vuole riflettere sui meccanismi che regolano i processi della comunicazione scientifica e sul web del futuro: sostenibile, interattivo e trasparente per una informazione largamente disponibile alla società.

«Ci troviamo di fronte all'esplosione del cosiddetto "green Open Access", degli archivi e repositories istituzionali (con oltre 23 milioni di documenti) e a una crescita significativa del "gold Open Access", cioè delle riviste ad accesso aperto - commenta Andrea Wehrenfennig, responsabile del servizio bibliotecario della Sissa -. Allo stesso tempo é evidente che in Italia in questo campo siamo ancora lontani da quanto realizzato in molti altri paesi, nonostante l'impegno formale a sostenere l'Open Access preso da quasi tutte le università italiane, che hanno sottoscritto la Dichiarazione di Berlino sull'accesso aperto». Dichiarazione finalizzata a sostenere nuove possibilità di diffusione della conoscenza, non solo attraverso le modalità tradizionali ma anche e sempre più attraverso il paradigma dell'accesso aperto via internet.

Il convegno intende fare il punto sulla situazione e stimolare la discussione tra gli attori coinvolti: docenti, ricercatori, bibliotecari, informatici. Per far conoscere meglio le esperienze più interessanti a livello globale, sia nel campo delle riviste Open Access che in quello degli archivi aperti, e soprattutto le interazioni possibili con la valutazione della ricerca, che può utilizzare come indicatori anche i dati sulle citazioni e gli scarichi provenienti dagli archivi aperti.

La partecipazione al convegno è gratuita e aperta a tutti, è richiesta l'iscrizione inviando un email a: library@sissa.it o un fax a Biblioteca SISSA 040-3787695 indicando cognome e nome, indirizzo ed ente di appartenenza.

Segue il programma

OPEN ACCESS, ARCHIVI APERTI E VALUTAZIONE DELLA RICERCA:

I NUOVI COMPITI DELL'ORGANIZZAZIONE DELLA CONOSCENZA

SISSA

Via Beirut 2, Trieste

22 settembre 2009

ore 9.30 – 16.00

Saluti:

Stefano Fantoni, Direttore SISSA

Antonella Passone, Presidente Sezione Friuli-Venezia Giulia dell'AIB

Moderatore: Andrea Wehrenfennig, Biblioteca SISSA

Introduzione: Paola Gargiulo, CASPUR, Roma

I sessione: Open Access

Enrico Balli, Direttore SISSA Medialab, Trieste

Prospettive dell'Open Access

Discussione

Coffee break (ore 11.00)

II sessione: Archivi aperti

Paola Galimberti, Univ. Statale, Milano

Gli archivi aperti e la gestione del diritto d'autore

Angela Di Iorio, Univ. La Sapienza, Roma

Depositi digitali e problemi di conservazione

Bonaria Biancu, Univ. Milano Bicocca

Bicocca Open Archive: funzionalità e servizi innovativi per la ricerca

Discussione

Pausa pranzo (ore 13.00-14.00)

III sessione: valutazione della ricerca

Franco Cuccurullo, Presidente Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca, Roma

Loriano Bonora, SISSA, Trieste

Il ruolo degli archivi aperti e dell'Open Access nella valutazione della ricerca

Discussione



Presentazione Corsi: Yoga, Qi Gong, Meditazione, Massoterapia



martedì 29 SETTEMBRE 2009
alle ore 20.45

SERATA TAOISTA


di PRESENTAZIONE DEI CORSI
2009 – 20010


al CENTRO IL FIORE DEL TAO
http://www.fioretao.com :


Occorre reinventare la vita

Occorre reinventare il nostro lavoro,

il nostro tempo libero, il senso e il modo

del nostro vivere.



IL CENTRO "IL FIORE DEL TAO"

nasce da questo desiderio, da questa profonda necessità interiore.

"IL FIORE DEL TAO" è la nostra modesta risposta alla guerra, alla malattia,

allo stato di malessere, e al bisogno crescente di vera vita.

Risposta modesta, ma totalmente consapevole .

Per noi è un piccolo inno alla vita:

un sentiero sacro, gioioso,

che vive nella natura e nei luoghi dell'immaginario,

nei luoghi dell'arte e del silenzio.


NEL CENTRO VIENE CONDIVISO ED INSEGNATO:

LO YOGA INDIANO – IL TAO YOGA – IL QI-GONG

LO YOGA DELLA GRAVIDANZA

IL CHI-KUNG DELLA VIA FEMMINILE

IL MASSAGGIO – IL TAI-CHI - IL TANTRA

LA MASSOTERAPIA ANTICA CINESE – LE TECNICHE OSTEOPATICHE



Esso comprende pratiche energetiche, terapeutiche e di meditazione nei

CORSI A FREQUENZA SETTIMANALE

SCUOLE DI FORMAZIONE (diplomi riconosciuti)

SEMINARI DI FINE SETTIMANA

SEMINARI ESTIVI IN TOSCANA

CONFERENZE

SERATE SPECIALI

-----------


per partecipare è necessaria la prenotazione
telefonica (02/29537223) o via mail
(fioretao@fioretao.com)
http://www.fioretao.com

CENTRO IL FIORE DEL TAO

Milano

Via Felice Casati, 8 (Porta Venezia)

mercoledì 16 settembre 2009

I CAMPIONI DELLE APPLICAZIONI SNELLE NEI SERVIZI

Milano, 16 settembre 2009 – Per il mondo dei Servizi è un momento di svolta in ottica di efficienza, produttività e servizio eccellente. Tre risposte imposte dal periodo storico, dall’incertezza e dalla volatilità dei costi di gestione e dalla salvaguardia dell’ambiente. Il mercato dei Servizi evolve rapidamente e attraversa una fase di trasformazione che incide sui modelli di business e sui processi aziendali. Il settore si modifica a seguito dei cambiamenti legati ai processi di liberalizzazione, ai mutamenti negli assetti proprietari e alle innovazioni di natura tecnologica e di mercato; i suoi operatori sono sempre più spinti, quindi, verso la ricerca di nuove strategie di sviluppo per rispondere in modo efficace al sistema di vincoli/opportunità che deriva dalla competizione crescente.

Il Convegno del Gruppo Galgano “Le applicazioni snelle nei Servizi” vuole proprio essere l’occasione di confronto su tematiche di grande attualità http://www.galganogroup.it/allegati/ConvegnoGalganoServizi_09.pdf . Saranno presentate le seguenti testimonianze aziendali: “Il deployment degli obiettivi per l’aumento della competitività in un’azienda Finanziaria” - Carlo Demartini, direttore generale Cassa Risparmio di Asti; “Un approccio globale nello snellimento dei processi in un’azienda di Servizi Assicurativi” - Daniela Fantini, responsabile organizzazione, qualità e sviluppo operativo Europ Assistance Italia; “Qualità del servizio associata a produttività nella gestione della fatturazione e incassi di una Multiutility” - Marcello Guerrini, direttore divisione servizi Hera; “Il corretto dimensionamento delle risorse (Rightsizing) nell’area Amministrativa e Commerciale” - Alexandre Brouzes, direttore amministrativo, commerciale e finanziario Publiacqua; “Lean Six Sigma: qualità e velocità nei processi di business” - Ugo De Carolis, amministratore delegato Telepass (Gruppo Autostrade per l’Italia). La condivisione dei loro approcci manageriali, introdotti e commentati rispettivamente dal presidente e dall’amministratore delegato Alberto e Mariacristina Galgano, metterà in luce gli elementi di successo e gli ostacoli da superare.
Per maggiori informazioni Segreteria Corsi: tel. 02-39605222 –infogf@galganogroup.it-

“Nelle aziende di Servizi il controllo di processo non esiste come nell’industria e sono rari gli investimenti in un Sistema orientato alla riduzione degli sprechi per ottenere miglioramento rapido e continuo. Ci sono invece Aziende di Servizi eccellenti che, applicando i principi del Sistema Toyota, riescono a far convergere aspetti fondamentali, che qualche volta sembrano tra loro in contraddizione, come qualità, produttività, riduzione costi e sprechi, motivazione delle persone. Un nuovo scenario, quindi, in cui, pur preoccupandosi delle questioni economiche e finanziarie, il settore dei Servizi risponde investendo nella capacità delle persone e nel buon funzionamento dei processi aziendali. Perché le applicazioni snelle nei Servizi rendono visibile il difetto, lo spreco, il Valore”. Sono anticipazioni di Luciano Bray, senior partner del Gruppo Galgano che terrà un intervento specifico in tema “L’organizzazione snella nei Servizi e negli uffici”.

Il Gruppo Galgano, fondato a Milano nell’aprile del 1962 da Alberto Galgano, è la società a capitale interamente italiano, leader nel campo della consulenza di direzione e della formazione manageriale con forte orientamento ai risultati. E’ certificata UNI EN ISO 9001:2000. Il Gruppo è formato da 80 consulenti, che operano nel settore Industria, Servizi e Pubblica Amministrazione, con uffici a Milano, Madrid e Barcellona.

Per informazioni:
Silvana Gainotti – Cleide Sisti
Ufficio Stampa GRUPPO GALGANO
tel.02.39.605.295- 335.73.50.510 silvana.gainotti@galganogroup.it www.galganogroup.it

martedì 15 settembre 2009

UNA GESTIONE DEL TEMPO INTELLIGENTE E’ IL SEGRETO DELLA QUALITA’ DELLA VITA

MILANO, 15 settembre 2009 – Le donne che scelgono una professione hanno da tempo già imparato ad essere efficienti. La capacità di essere multitasking ha, però, dei rischi proprio perché a causa di questa efficienza esse tendono spesso a farsi carico di troppe attività, con la conseguenza di penalizzarne la qualità. Troppa efficienza, infatti, a lungo andare può portare al logoramento.

Dalla rivoluzione industriale ad oggi la donna che lavora non è più una novità, ma recente è la figura femminile in posizione di responsabilità. E la responsabilità, lo sanno bene le donne che imparano presto a conciliare famiglia e lavoro, porta con sé un “nodo” non ancora sciolto: la gestione del tempo, efficiente ma intelligente. La sola efficienza, infatti, può generare malessere, frustrazione e spesso un peggioramento della qualità di tutte le attività svolte. Per evitare questi rischi è importante acquisire mentalità e capacità nuove e far si che “ il di meno e il di più”, rapportati al tempo in modo efficace, possano produrre risultati inattesi e preservare energie utili per rigenerarsi, per raggiungere e mantenere prestazioni elevate in ogni tipo di attività.

Il tempo è una risorsa cruciale per le donne che lavorano, ma come misurare la buona gestione del tempo? dalla quantità di cose che si riesce a fare o dalla sensazione di soddisfazione che essa genera?

Se ne parlerà al Corso Galgano Formazione “GESTIONE DEL TEMPO PER DONNE CHE LAVORANO”, organizzato a Milano nella due giorni 30 settembre e 1 ottobre. Il programma formativo fornirà nuovi modi di considerare e misurare il successo e la gestione del proprio tempo, esaminando i retaggi culturali e i sensi di colpa, dando suggerimenti per muoversi in organizzazioni complesse. (per informazioni e iscrizioni: tel. 02.39605222 – infogf@galganogroup.it )

“E’ necessario avviare un profondo cambiamento nella gestione del tempo. Una donna lavoratrice deve imparare a fare di meno, preservando le energie per il proprio sviluppo, per la qualità della propria vita lavorativa e familiare. Da qui l’esigenza di un corso sulla gestione del tempo profondamente diverso da quelli tradizionali”. Sono le anticipazioni di Mariacristina Galgano, ideatrice del seminario e amministratore delegato della società di consulenza e formazione omonima. Il corso esce, infatti, dagli schemi classici del time management e si prefigge di orientare le partecipanti al cambiamento dell’ottica relativa a ciò che si intende tradizionalmente per gestione del tempo, all’acquisizione di nuove chiavi di lettura dei propri bisogni, all’apprendimento di modalità comportamentali utili e all’uso di strumenti efficaci che permettano di analizzare il vero Valore delle proprie attività.

Il Gruppo Galgano, con i suoi 47 anni di esperienza sul campo, è la società a capitale interamente italiano, leader nel campo della consulenza di direzione e della formazione manageriale con forte orientamento ai risultati. Il Gruppo è formato da 80 consulenti, che operano nel settore Industria, Servizi e Pubblica Amministrazione, con uffici a Milano, Madrid e Barcellona.

Per informazioni:Silvana Gainotti – Cleide Sisti – Ufficio Stampa GRUPPO GALGANOtel.02.39.605.295–335.73.50.510silvana.gainotti@galganogroup.it www.galganogroup.it

lunedì 14 settembre 2009

MASTER ARCHITETTURA PAESAGGIO UPC ACMA 2009-2010


MASTER E CORSI DI FORMAZIONE CONTINUA

ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO UPC / ACMA MILANO 2009-2010


ACMA Centro Italiano di Architettura organizza a Milano il programma di Master e Formazione Continua in Architettura del Paesaggio realizzato a partire dal 1983 a Barcellona dall'Universitat Politécnica de Catalunya, tra i più riconosciuti e autorevoli programmi formativi europei del settore. Il titolo è riconosciuto dalla EFLA. La finalità del master consiste nel raggiungere la formazione standard europea per architetti del paesaggio secondo i parametri formativi indicati dall'associazione al fine di omologare e certificare le attività professionali del settore nell'ambito UE. Il master di secondo livello (1500 ore di cui 750 frontali) intende sviluppare una capacità di lettura trasversale alle diverse discipline (dalla fotografia alle scienze ambientali, dalla pianificazione all'ingegneria) dei fenomeni presenti sul territorio e di intervento a tutte le scale anche attraverso l'impiego di modalità, tecniche e materiali innovativi, seguendo le direttive europee riferite direttamente o indirettamente all'ambiente e al paesaggio. Il programma permette un percorso di formazione flessibile ed articolato per moduli didattici di 50 ore o multipli (workshop di progettazione, seminari teorici, viaggi, incontri, itinerari, ecc.) all'interno del quale ogni partecipante potrà operare scelte specificatamente adatte alle proprie caratteristiche, attitudini, esigenze. La frequenza dei singoli moduli comporta il rilascio di diplomi post-laurea della UPC di Barcellona. Grazie ai temi affrontati e al livello particolarmente elevato dei docenti invitati, selezionati tra le più significative esperienze europee, il programma gode del patrocinio dei maggiori organismi nazionali e internazionali preposti al controllo e della gestione dello sviluppo compatibile ed integrato del territorio così come previsto dai protocolli internazionali sull'ambiente e dalla Convenzione Europea del Paesaggio. I programmi del master e dei corsi post-laurea della UPC/ACMA presentano i requisiti per l'ottenimento di borse di studio a copertura totale messe a disposizione da fondazioni, enti e istituzioni pubbliche (Province, Regioni) anche a carattere internazionale.

Direzione Jordi Bellmunt (Barcellona), Joao Nunes (Lisbona), Antonio Angelillo (Milano).


Per informazioni:

ACMA Centro di Architettura

via Antonio Grossich 16, 20131 Milano

Tel. +39 02.70639293 Fax.+39 02. 70639761

COME GESTIRE E RIDURRE L’IMPATTO ABIENTALE DEL SISTEMA PRODUTTIVO CON LA C-LEAN PRODUCTION

Milano, 14 settembre 2009 – L’inquinamento e lo sfruttamento intensivo delle risorse acqua, petrolio e materie prime condizionano lo sviluppo economico con un aumento dei costi di produzione e dei danni ambientali. La riqualificazione del sistema produttivo è quindi imprescindibile da qualsiasi ipotesi di evoluzione industriale. Nel contempo tale adeguamento può costituire a sua volta un’interessante opportunità di sviluppo.
Gli strumenti per tradurre in azioni concrete quanto enunciato dai principi dello “sviluppo sostenibile” esistono; se ne parlerà al nuovo Seminario della Galgano Formazione “C-Lean Production: ridurre l’impatto ambientale” organizzato a Milano, lunedì 12 ottobre,. Per iscrizioni - informazioni: Segreteria Corsi tel 02-39605222 – infogf@galganogroup.it
Il seminario ha l’obiettivo di presentare a imprenditori, direttori generali, health-safety-environmental-energy-CSR manager i principi che stanno alla base della realizzazione di un sistema logico-produttivo che ottimizzi il rapporto con l’ambiente. Attraverso casi, dati, metodologie ed esempi concreti da applicare all’intera catena del valore, sarà possibile apprendere come migliorare le performance ambientali della propria azienda, anche in logica di riduzione costi e aumento del valore.
L’adozione di misure efficaci e di approcci responsabili permette, infatti, di cogliere tutte le opportunità offerte dalle tecnologie verdi, rispettare e migliorare le prescrizioni legali-ambientali- normative e ridurre i costi di trasformazione aumentando il valore generato. Si migliorerà, di conseguenza, anche l’ immagine aziendale..
Il Gruppo Galgano, fondato a Milano nell’aprile del 1962 da Alberto Galgano, è la società a capitale interamente italiano, leader nel campo della consulenza di direzione e della formazione manageriale con forte orientamento ai risultati. E’certificata UNI EN ISO 9001:2000. Il Gruppo è formato da 80 consulenti, che operano nel settore Industria, Servizi e Pubblica Amministrazione, con uffici a Milano, Madrid e Barcellona.

Per informazioni: Silvana Gainotti – Cleide Sisti - Ufficio Stampa tel.:02.39.605.295- 335.73.50.510 silvana.gainotti@galganogroup.it www.galganogroup.it

sabato 12 settembre 2009

Scuola Satura Scrittura Creativa: presentazione 18 settembre 2009 ore 18:00




frontespizio
Scuola Satura di scrittura creativa 09/10

presentazione 18 settembre 2009 ore 18:00

"Scuola Satura di scrittura creativa 09/10"
docente Renato Di Lorenzo


Genova, Associazione Culturale Satura, www.satura.it

Manifesto dell'evento

Nell'ambito delle sue molteplici attività l'Associazione Culturale SATURA, piazza Stella 5/1 Genova, organizza un corso di scrittura creativa che si terrà a Palazzo Stella, sede dell'associazione. Il corso scaglionato in tre sessioni (base, avanzata e master), cui si può aderire separatamente, si terrà a partire dal 30 settembre. Le lezioni saranno tenute con la tecnica del workshop, quindi con commento diretto di testi, sia pubblicati, sia scritti dai partecipanti.

Per informazioni ed iscrizioni telefonare ai numeri dell'associazione o scrivere via mail a: info@satura.it

Scopo: Non aspettare l'ispirazione: siediti e scrivi 2000 parole al giorno. E' una frase di Stephen King, ma non è applicabile solo alla letteratura commerciale. Anche nel mestiere di scrittore, come in qualunque altro mestiere, nessuno nasce "imparato". Hemingway ha riscritto 39 volte il finale di Addio alle Armi. Molti scrittori lamentano il rifiuto costante, da parte degli editori, dei loro manoscritti. Spesso, se non sempre, tale rifiuto però non è dettato da preconcetti, ma solo dal fatto che il manoscritto non è di già ad uno standard di pubblicabilità, e quindi richiederebbe un lungo (e costoso) lavoro da parte dell'editor. Il manoscritto di carattere solo amatoriale si distingue già nelle prime cinque pagine. Lo scopo del corso è proprio questo: farvi diventare dei professionisti pubblicabili.

Argomenti: Ecco gli argomenti trattati:

Elementi base (5 lezioni)

Corso Avanzato (8 lezioni)

Livello Master (11 lezioni)

Less is more
Suspense
Conflitto
Show don't tell
Plot

Plot (II parte)
Lo Scopo
Tensione
Rischio
Personaggi
Il Cast
Dialogo
Luogo e Tempo

Premise
Tema
Riscrittura
Punto di vista
Similitudini e Metafore
Flashbacks
Dettagli
Sesso
Cliché
Titolo
Il Finale

Costo. La partecipazione al corso base è gratuita; sarà dovuta solo una quota di associazione sostenitrice a Satura.

Il Docente.

Renato Di Lorenzo (rdlea@libero.it), consulente di direzione, ma anche giornalista e scrittore, ha pubblicato i romanzi L'Assalto (Mondadori Omnibus, 2003), Evidenze (Foschi, 2004), Tara (Foschi, 2005), Katarina e il Pericolo della Neve (Foschi 2006) I Trafficanti (Hobby & Work, 2006), Penombre (Hobby & Work, 2007), Supermarket (Foschi 2007), 10 Morti (Foschi 2008), 100 Croci (Foschi 2008), Ombre Gemelle (Falzea 2008), Rosengade 39 (Mursia 2009) oltre una lunga serie di saggi di grande successo per Il Sole 24 ORE. Ha venduto oltre 170.000 copie. Ha prodotto anche un manuale di scrittura creativa: Smettetela di Piangervi Addosso: Scrivete un Bestseller (Gribaudo 2006). E' tradotto all'estero. Dal 2005 è curatore per l'associazione culturale Satura della rassegna letteraria La Letteratura del Crimine e della Scuola Satura di Scrittura Creativa. E' un esponente della corrente literary mistery, racconti di destini e di passioni e di temi "assordanti" per la vita, ma con una trama gialla, quella che – a detta di molti - più riesce a suscitare emozioni nel lettore.

Posti limitati.

Chiunque può scrivere libri?
di Renato Di Lorenzo

Chiunque può scrivere libri?
Non è necessaria la cosiddetta ispirazione, per lo meno per la narrativa?
Stephen King, che con i libri ci ha fatto i miliardi in dollari, non crede che esista questa cosa chiamata ispirazione; scrivere un romanzo è un lavoro artigianale come un altro, con le sue regole, come fare il falegname. Ha scritto infatti: non cercare l'ispirazione; siediti e scrivi tutti i giorni 2.000 parole. Per la cronaca, scrivere 2.000 parole al giorno, significa che in tre mesi si scrivono 120.000 parole, la lunghezza di un romanzo standard.
Si badi: non stiamo parlando di uno che vuole diventare Hemingway (magari stiamo parlando anche di lui, ma non solo di lui). Stiamo parlando di uno che vuole vendere degli onesti libri che la gente legge volentieri piuttosto che guardare la televisione spazzatura, o sotto l'ombrellone, o prima di addormentarsi vivendo emozioni nuove. Tutto qui.
Una obiezione che si sente spesso è che è difficile farsi pubblicare.
E' vero.
Io però devo riferirvi la mia esperienza personale.
Il mio primo libro sulla finanza, Come Guadagnare in Borsa, 60.000 copie vendute al momento di scrivere, è stato rifiutato da Sperling & Kupfer, ma al secondo tentativo è stato accettato da Il Sole 24 ORE, e vi garantisco che non mi sono fatto raccomandare da nessun politico - ammesso e non concesso che le scelte del Sole 24 ORE possano essere influenzate in qualche modo - per il semplice motivo che non ne conosco, non li frequento.
Seconda esperienza: il romanzo. E' stato accettato da Mondadori senza che io conoscessi assolutamente nessuno là dentro. Ho chiesto la cortesia di leggerlo ad un giornalista conosciuto per caso, e che nulla mi doveva. Gli è piaciuto. L'ha passato ad un editor. E' piaciuto anche a lui, e l'ha comperato. Se non gli fosse piaciuto non lo avrebbe comperato, come ha fatto Elvira Sellerio, la Signora degli editori italiani, a cui l'avevo mandato in precedenza.
Non voglio ingannarvi con false speranze. Ma, se il libro è onestamente buono, prima o poi lo si vende.
Veniamo alla parte che più vi può lasciare in dubbio: ci sono delle regole per scrivere un onesto romanzo commerciale? Stephen King ce lo assicura, che ci sono. Ma come si imparano allora quelle regole? I libri che io conosco, pubblicati in Italia sull'argomento, valgono molto poco, questo è il mio parere.
La nostra è una cultura intrisa di accademia.
Io ho studiato invece tutti o quasi i libri americani in argomento, e la musica lì cambia. Vedete, negli Stati Uniti c'è qualche migliaio di scuole di scrittura creativa; negli Stati Uniti c'è sempre un qualche migliaio di scuole per ogni attività umana che lo meriti. La forza degli Stati Uniti è l'educazione; ormai dovrebbero averlo capito (quasi) tutti. In particolare, per quanto riguarda la scrittura, qual è il risultato? Che la narrativa mondiale è dominata da loro. La vecchia Europa, patria dell'umanesimo, ha dovuto, volente o nolente, cedere le armi senza neppure troppo onore. Allora bisogna fare come in tutte le cose: dotarsi dell'umiltà necessaria e andare a imparare. Con i proclami non si vincono le battaglie, tanto meno le guerre.
E' così che è nato il mio primo romanzo, L'Assalto: mi sono messo a studiare.
Quello che mi propongo di fare è trasferirvi in concreto tutto quello che ho imparato io (e ci ho messo qualche anno) guidandovi passo passo nella costruzione del vostro romanzo, quello che spero vi renderà ricchi e famosi.
E quest'anno c'è una sorpresa: per chi avrà frequentato tutto il corso ed avrà mostrato di aver compreso come si scriva professionalmente, un suo lavoro uscirà gratuitamente sulla rivista Satura, distribuita in miglia di copie nei circoli culturali, e il suo nominativo verrà segnalato agli editori coi quali intratteniamo rapporti di buon vicinato.

Dunque seguitemi ancora una volta: si parte!

Satura, piazza Stella 5 cap 16123, Genova, Italia.
TelefonoFax: 010.24.68.284 - 010.66.29.17 - 338.29.16.243 E-mail: info@satura.it
Orario di apertura: dal martedi al sabato, dalle 16:30 alle 19:00; altro orario su appuntamento.

Rimini Fiera: Ecomondo, Recupero Materia_Energia, Sviluppo Sostenibile in mostra dal 28 al 31 ottobre 2009

Ecomondo. Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, 28-31 ottobre 2009 - Rimini Fiera
  • La grande Fiera dedicata alla green economy.
    La terza Rivoluzione Industriale, così come è stata chiamata questa fase che la società contemporanea sta vivendo, necessita, di un sistema produttivo che sappia fare della sostenibilità una chiave di business , dando maggior valore ai prodotti ottenuti ed una maggiore efficienza nei servizi. Tecnologie e Biotecnologie ambientali, Eco-design dei Servizi, dematerializzazione, Fattore 10 e diverse altri declinazioni, trovano le loro realizzazioni nella tecnologia innovativa e gestionale presente ad Ecomondo. ECOMONDO è il più grande appuntamento annuale per l´industria dell´ambiente e della sostenibilità che vuole cogliere la sfida globale di coniugare con profitto sviluppo e sostenibilità, ambiente ed energia , globalizzazione e cura del territorio per ridurre le emissioni nocive attraverso l´applicazione di nuovi sistemi e nuove tecnologie e ridurre la dipendenza dalle fonti fossili.
    Luogo incontro e di scambio privilegiato tra I KEY PLAYER DEL MERCATO.
    - uno straordinario strumento di informazione e formazione per i professionisti del settore, stake holder
    - un percorso virtuoso per le imprese e gli enti locali che fanno della sostenibilità una chiave di business, di competitività e di qualità.
    TOPICS 2009 :
    - crescita consapevole
    - acquisto consapevole ecodesign: l´eco-design e materiali eco-ecompatibili la risposta dell´industria ad un pianeta più indipendente e sostenibile
    - tecnologie orientate al progresso sostenibile
    - responsabilità/etica
    - rivoluzione verde/visione vincente
    Settori espositivi:
    - Ciclo completo del rifiuto e imballaggio
    - Bonifiche
    - Ciclo dell'acqua e qualità dell'aria
    - Organismi nazionali ed internazionali
    - Rischi e sicurezza

    Convegni: Concept Ecomondo 2009
    Ecomondo si è da anni affermato come il più importante appuntamento annuale per l´offerta di convegni, forum e seminari di elevato aggiornamento tecnico-scientifico e con relatori di rilevanza nazionale ed internazionale.
    Il programma degli eventi congressuali, tutti all´insegna dell´innovazione, affronta ogni tematica ambientale: la situazione legislativa in Italia e in Europa, il ciclo completo dei rifiuti, le bonifiche dei siti contaminati, la qualità dell´aria e la salute pubblica, la prevenzione dei rischi e la sicurezza, la mobilità sostenibile, il ciclo delle acque.
    Tema trainante dell´edizione 2009 è: "Un eco-design per il pianeta. Ridisegniamo insieme il mondo." Da questo concetto discende un sistema produttivo, che, con un miglior sfruttamento delle materie prime ed energia, non solo riduce gli impatti ambientali, ma aumenta il valore dei prodotti ottenuti e l´efficienza nei servizi erogati. L´eco-design trova la sua realizzazione nell´innovazione della tecnologia come della gestione dei processi, e, in mercato sempre più competitivo, favorisce le imprese che investono in prodotti sostenibili, riutilizzabili, facilmente riciclabili. La cultura della Responsabilità, gli obiettivi dettati dal Green New Deal ed Europa 20 20 20, diventano, dunque, imprescindibili leve dello sviluppo aziendale.
    Dal 28 al 31 Ottobre 2009
    ORARI DI APERTURA: Espositori ed operatori professionali:
    tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00, sabato sino alle 17.00
    programma ufficiale convegni, seminari, presentazioni (in continuo aggiornamento) a pagina:
    http://www.ecomondo.com/appuntamenti_eventi/programma_ufficiale.asp


    Google
     

    Disclaimer

    www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


    Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


    L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


    Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


    Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





    Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






    CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




    indirizzo skype: apietrarota



    CONTATTI