giovedì 25 febbraio 2010

TRASPORTO ADR DEI RIFIUTI. Milano 16-17 marzo 2010

formazione permanente sui rifiuti


FORMAZIONE PERMANENTE SUI RIFIUTI
_____________________________________

Gentili lettori,

Abbiamo il piacere di presentare due seminari della Formazione permanente sulla gestione dei rifiuti, previsti in Milano martedì 16 marzo e mercoledì 17 marzo 2010.

2 giornate di formazione:
IL TRASPORTO ADR DEI RIFIUTI

Relatore:
Claudio Rispoli (Chimico – Esperto in gestione dei rifiuti, Consulente ADR)

Coordinamento scientifico: Paola Ficco

Scopo del corso è quello di fornire sia ai produttori di rifiuti, sia agli operatori del settore, sia al personale degli Enti competenti, una formazione di base inerente gli adempimenti previsti dalle vigenti norme in tema di trasporto di merci pericolose (ADR). Queste prevedono, tra l’altro, che le persone a diverso titolo coinvolte nel trasporto di merci pericolose, debbano ricevere una formazione rispondente alle esigenze che le loro attività e responsabilità comportano. Destinatari di questo e di altri obblighi sono i trasportatori di merci pericolose e tutti i soggetti che svolgono operazioni di imballaggio, di carico, di riempimento o di scarico, connesse a tali trasporti; ma anche, ad esempio, coloro che effettuano la classificazione ADR dei rifiuti, siano essi i produttori/detentori degli stessi o professionisti che intendono svolgere tale mansione devono acquisire la padronanza delle nozioni fondamentali della norma e della sua applicazione nell’ambito del trasporto dei rifiuti.

Va poi ricordata la centralità del ruolo svolto dal produttore/detentore dei rifiuti: le norme vigenti gli attribuiscono chiari obblighi e responsabilità in tema di classificazione/caratterizzazione del rifiuto e di compilazione del formulario, ma anche le norme ADR individuano la figura dello speditore, che appunto spesso coincide con quella del produttore/detentore, quale primo anello della catena degli operatori del trasporto, attribuendogli, fra l’altro, la responsabilità della corretta classificazione ADR del rifiuto da trasportare.

Le norme ADR saranno illustrate quindi con particolare riferimento alla loro applicazione nell’ambito della gestione dei rifiuti, particolarmente complessa proprio perché tra i due ambiti normativi sussistono differenti criteri di valutazione dei rischi. Ciò determina frequenti gravi errori e lacune, accanto a numerosi dubbi ed incertezze che si concretizzano spesso con prassi ben lontane dal dettato normativo, con ricadute pesanti in termini di abbassamento del livello di sicurezza delle operazioni svolte. Alla caratterizzazione dei rifiuti sarà dedicato quindi un approfondimento particolare, evidenziando come questa costituisca, in realtà, la premessa indispensabile per la corretta classificazione ADR dei rifiuti.

Sarà inoltre evidenziata la strettissima interconnessione esistente con altre norme di settore, quali quelle relative alla classificazione ed etichettatura delle sostanze e dei preparati pericolosi ed alla sicurezza negli ambienti di lavoro.

Infatti, le norme per la classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose sono necessarie per la corretta classificazione di un rifiuto e per l’attribuzione delle sue caratteristiche di pericolo, risultando così fondamentali per la sicurezza di tutte le varie fasi di gestione del rifiuto: dal suo deposito, al carico ed al trasporto, fino al trattamento.

L’esposizione di queste tematiche, tutte decisive al fine della corretta gestione dei rifiuti e della corretta compilazione delle documentazioni a questa connesse (formulari, registri, schede SISTRI) è stata suddivisa in due giornate:

* nella prima giornata verrà illustrato in generale l’accordo ADR focalizzando la presentazione sulle sue parti più direttamente inerenti trasporto dei rifiuti, caratterizzato da particolari esigenze e peculiarità.
* nella seconda giornata, dedicata all’approfondimento dell’applicazione delle norme ADR ai rifiuti, verranno esposte preliminarmente le modalità per effettuare la completa caratterizzazione di un rifiuto, fornendo indicazioni, riferimenti normativi e strumenti indispensabili allo scopo; quindi saranno presentate le corrette procedure per la classificazione ADR dei rifiuti. Saranno inoltre illustrati altri temi correlati, accanto ad alcune novità introdotte con l’ADR 2009, particolarmente rilevanti proprio relativamente al trasporto dei rifiuti.

Avendo l’incontro carattere prettamente tecnico-operativo, gli argomenti trattati verranno integrati con la presentazione di numerosi esempi e casi reali, insieme ad esercitazioni pratiche.

Ampio spazio verrà altresì dato a domande ed interventi da parte dei partecipanti.

Attestato
Alla fine del Seminario verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di frequenza.



Per consultare il programma e per iscriversi al seminario del 16 marzo 2010 >>


Per consultare il programma e iscriversi iscriversi al seminario del 17 marzo 2010 >>

Per maggiori informazioni >>

www.reteambiente.it


Segreteria organizzativa
Rossana Franzoni
telefono 02 45487380
segreteria.formazione@reteambiente.it

Edizioni Ambiente srl
via N. Battaglia 10
20127 Milano
telefono 02 45487277
fax 02 45487333
www.edizioniambiente.it
www.reteambiente.it

mercoledì 24 febbraio 2010

SISTRI: NOVITA' NELLA GESTIONE RIFIUTI

a seguito del grande interesse dimostrato dalle Aziende e dagli Enti
eAmbiente srl, nell'ambito della Fiera COSTRUIRE, è lieta di invitarLa al

CORSO DI AGGIORNAMENTO GRATUITO

SISTRI: LE NOVITÁ NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI

Venerdì 26 FEBBRAIO 2010 - ORE 10:00-13:00
presso il
Centro Congressi  di LONGARONE FIERE
Via del Parco, 3 - 32013 LONGARONE (BL)

Le iscrizioni potranno essere effettuate mediante compilazione della scheda allegata alla presente e dovranno essere inviate a mezzo fax o posta elettronica ai seguenti recapiti: Fax 041 5093886 oppure e-mail info@eambiente.it
Termine delle iscrizioni giovedì 25 febbraio ore 16


Il corso vedrà la partecipazione dei relatori:

·       dott. Marco Casadei (Presidente dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali - Sezione di Venezia)
·       dott. Andrea Da Lio (Albo Nazionale Gestori Ambientali - Sezione di Venezia)
·       dott.ssa Gabriella Chiellino (CEO eAmbiente Srl)
·       dott. Stefano Cadamuro (eAmbiente Srl)


DESTINATARI

·         Imprese edili produttrici di rifiuti;
·         Industrie
·         imprese artigiane
·         produttori di materiali per l'edilizia;
·         trasportatori di rifiuti, in particolare trasportatori dei propri rifiuti;
·         tecnici e progettisti.


TEMATICHE

In osservanza alla Direttiva UE 2008/98/CE relativa ai rifiuti il DM del 17 dicembre 2009, pubblicato nella G.U. del 13 gennaio 2010, ha dato concreta attuazione all'istituzione di SISTRI, sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.
Si  passerà da un sistema cartaceo a soluzioni tecnologiche avanzate in grado di semplificare le procedure e gli adempimenti e di gestire in modo innovativo e più efficiente tutta la filiera dei rifiuti, con garanzie di maggiore trasparenza e conoscenza. Notevoli i benefici che ricadranno sul sistema delle imprese.
Al fine di fornire ai soggetti interessati un'adeguata informazione in merito all'attivazione di SISTRI, eAmbiente organizza, in collaborazione con Longarone Fiere, un seminario sulle novità introdotte da tale sistema.


OBIETTIVI
Definire:
  • i soggetti coinvolti;
  • gli obblighi;
  • le condizioni operative;
  • i tempi di adeguamento;
  • le modalità gestionali.

Dalle ore 13 in poi sarà possibile pranzare nel ristorante all'interno dei padiglioni fieristici.

eAmbiente
Parco Scientifico Tecnologico VEGA - Edificio "Auriga"
Via delle Industrie, 9 - 30175 VENEZIA Marghera
Tel. +39 041 509 3820 - Fax +39 041 509 3886


--
Postato su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

domenica 21 febbraio 2010

KeyEnergy-Anev corsi sull'energia eolica a RiminiFiera

Corsi di formazione 2010 ANEV/UIL sull'eolico: pubblicati i programmi, le date e le schede per l'iscrizione. Formazione, lavoro e stage formativi.

Parte il programma 2010 di Alta Formazione sull'eolico a cura di ANEV e UIL sulla scia del grande successo del 2009. L'offerta formativa di primo e di secondo livello sull'eolico organizzata da ANEV e UIL congiuntamente promuovono i corsi 2010 per soddisfare le numerose richieste pervenute. I programmi, le informazioni e le procedure amministrative per l'iscrizione ai corsi generalisti e di specializzazione, sono da oggi disponibili nella sezione documenti/formazione del sito dell'associazione www.anev.org

Due i corsi di base previsti nel 2010 entrambi a Roma, il primo in concomitanza con la Giornata Mondiale del Vento dal 24 al 27 maggio e il secondo in occasione di Eolica Expo dal 6 al 9 settembre; nonostante i costi di iscrizione non abbiano subito modifiche, anche quest'anno sono state riservate particolari agevolazioni per tutti gli Associati ANEV e per le registrazioni tempestive.

Gli altri due corsi specialistici organizzati nel 2010 saranno invece dedicati prioritariamente a chi ha già frequentato i corsi di base e si terranno entrambi presso RiminiFiera in occasione di Key Energy, manifestazione leader sui temi dell'energia sostenibile: il primo sul minieolico i giorni 3 e 4 di novembre, mentre il secondo sui Certificati Verdi e sul Trading i giorni 5 e 6 di novembre.

Parte quindi con grande impegno da parte degli organizzatori il secondo ciclo della formazione ANEV UIL sull'eolico, con il completamento dei programmi, quattro corsi di formazione, due generici e due specialistici, che completano l'offerta formativa per l'anno 2010, attestandosi come il più completo e funzionale del settore.

La novità dei due corsi specialistici, riservati prioritariamente ai frequentatori dei corsi base e che si terranno in concomitanza con Ecomondo e KeyEnergy a Rimini, consente anche un approfondimento specialistico sui temi di principale attualità, il trading di energia elettrica da FR e i Certificati Verdi da un lato e il minieolico dall'altro, a chi già è del settore ovvero ha già conoscenze di base del settore eolico.

Lo sforzo effettuato per l'anno in corso è stato di rendere ancor più ricchi di contenuti ed esercitazioni pratiche le consuete elevate esperienze formative precedenti, mantenendo l'esperienza di visita ad un sito eolico con l'assistenza tecnica dei tecnici del medesimo. I corsi 2010 si caratterizzano anche per una logistica semplificata a favore della frequenza, di un'assistenza completa per i partecipanti, oltre alla opportunità unica di essere inseriti nell'apposita banca dati "certificata" a disposizione dei principali operatori del settore.

Infine anche per quest'anno verranno scelti tra i richiedenti partecipanti due stagisti che potranno completare la loro formazione con un periodo presso l'associazione nazionale energia del vento.

Compresi nel prezzo, la giornata di trasferta presso il parco eolico, tutti i materiali didattici, l'ingresso alle manifestazioni ospitanti, i pranzi e i coffee break, l'attestato di partecipazione, l'inserimento nella banca dati nonché la giornata finale di follow-up.

Nella sezione documenti/formazione del sito www.anev.org e nel sito www.uil.it sono disponibili i programmi e i moduli di iscrizione per tutti i corsi.

Per ulteriori informazioni:

ANEV - Associazione Nazionale Energia del Vento - è l'associazione di protezione ambientale, riconosciuta ai sensi della Legge 8 luglio 1986 n. 349, costituita nel luglio 2002 che vede riuniti oltre 2.000 soggetti rappresentanti il comparto eolico nazionale in Italia e all'estero, tra cui produttori e operatori di energia elettrica e di tecnologia, impiantisti, progettisti, studi ingegneristici e ambientali, trader elettrici e sviluppatori che operano nel rispetto delle norme e dei regolamenti Associativi. L'ANEV è membro di Confindustria Energia ed è l'Associazione Italiana presente nel Board direttivo delle corrispondenti associazioni Europee e Mondiali quali il WWEA–GWEC–EWEA
oltre ad aderire a UNI–CEI-AIEE. Tra gli scopi dell'Associazione vi è quello di concorrere alla promozione e utilizzazione della fonte eolica in un rapporto equilibrato tra insediamenti e natura, nonché quello di promuovere la ricerca e lo sviluppo tecnologico finalizzato all'utilizzo della risorsa vento e all'uso razionale dell'energia, oltre che alla diffusione di una corretta informazione basata su dati reali.
L'obiettivo di conciliare lo sviluppo della produzione di energia pulita con le necessarie tutele di valorizzazione e salvaguardia del territorio, ha portato l'ANEV a intraprendere una stretta collaborazione con le principali associazioni ambientaliste che ha portato alla sottoscrizione di un Protocollo d'intesa con LEGAMBIENTE, WWF e GREENPEACE finalizzato a diffondere l'eolico tutelandone il corretto inserimento nel paesaggio. L'ANEV si pone, grazie alla sua esperienza specifica e all'alta professionalità degli associati, come l'interlocutore privilegiato
nell'auspicato processo di collaborazione con le Istituzioni e con tutti gli organi di informazione sensibili ai temi ambientali e interessati alla divulgazione di una corretta informazione basata sull'analisi scientifica dei dati diffusi.

venerdì 19 febbraio 2010

Catas, al via i nuovi corsi di formazione presso il La

San Giovanni al Natisone (Udine), 18 febbraio 2010 – Sono aperte le iscrizioni per il primo corso teorico-pratico sulla verniciatura del legno organizzato dal Catas in collaborazione con il Laboratorio del Legno del Polo Tecnologico di Pordenone.
All’interno del programma di formazione, sostenuto dal Catas Academy, l’Istituto di ricerca di San Giovanni al Natisone, supportato da un avanzato laboratorio controlli qualità, ha programmato il primo corso dedicato ai sistemi di applicazione e trattazione sia dei supporti impiegati nel settore dei mobili, sia delle varie tipologie di prodotti vernicianti utilizzati per la loro finitura.

Le sessioni del corso avranno inizio martedì 2 marzo presso il Laboratorio di Pordenone e saranno strutturate secondo differenti moduli didattici. Le lezioni saranno in totale undici e comprenderanno una prima fase teorica, dove saranno illustrati i vari sistemi per l'applicazione e l'essiccazione dei prodotti, e una fase più essenzialmente pratica che metterà i partecipanti a contatto diretto con gli impianti industriali presenti all’interno del Laboratorio del Legno del Polo Tecnologico di Pordenone.

Tutti i sistemi di applicazione messi a disposizione saranno esaminati in dettaglio mentre la loro messa a punto sarà effettuata durante il corso potendo così osservare e sperimentare direttamente l'influenza delle varie soluzioni adottate sui risultati applicativi ottenuti. La parte finale del corso riguarderà la verifica dei risultati dei cicli di verniciatura sperimentati mediante prove pratiche sui pannelli verniciati.

Per la tipologia di connotazione molto pratica, questo corso è rivolto nello specifico al personale tecnico delle aziende e a chi necessita di una formazione generale di base sulla verniciatura del legno. In tal senso il corso si ritiene appropriato specialmente per nuove figure che l'azienda desidera formare per un inserimento nei reparti di verniciatura.

Per maggiori informazioni relativamente al programma e alle modalità di iscrizione contattare lo 0432.747241 oppure scrivere a formazione@catas.com.
Catas offre un programma formativo completo che, grazie anche al laboratorio controlli qualità, risponde con competenza ai fabbisogni del comparto legno-arredo formulando inoltre delle proposte “su misura” realizzate in base alle effettive esigenze di ognuno.

sabato 13 febbraio 2010

Centro Territoriale Permanente Ugento (Le): reclutamento esperti ed iscrizioni a corsi gratuiti

Il Centro Territoriale Permanente c/o la Scuola Secondaria Statale di I grado
di Ugento (Le) ha dato avvio alle attività del Piano Integrato di Interventi
presentati nell'ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) annualità 2009
"Competenze per lo Sviluppo", finanziato dal Fondo Sociale Europeo.
Seleziona pertanto, 13 FIGURE PROFESSIONALI (9 docenti, 3 mediatori
linguistici di lingua inglese e 1 di lingua tedesca) per attività di formazione
rivolte a giovani ed adulti del territorio, così come previsto nel BANDO del
quale si consiglia attenta lettura, pubblicato sul sito www.ctpugento.com
Gli aspiranti all'incarico dovranno far pervenire istanza di partecipazione
alla selezione utilizzando esclusivamente gli APPOSITI MODULI integralmente
compilati e sottoscritti, pena l'esclusione dalla procedura. I moduli sono
reperibili sul sito succitato e/o disponibili presso gli uffici amministrativi
dell'istituzione scolastica. Chi fosse interessato a più corsi dovrà far
compilare altrettanti moduli, allegando a ciascuno curriculum vitae europeo.
La/e domanda/e dovrà/anno pervenire agli uffici amministrativi entro e non
oltre le ore 12.00 del giorno di SABATO 20 FEBBRAIO 2010 consegnata a mano o
spedita a mezzo raccomandata del servizio postale all'indirizzo : Centro
Territoriale Permanente via Gabriele d'Annunzio, snc 73059 Ugento (Le). In
questo caso NON farà fede la data del timbro postale.
Sono altresì aperte le ISCRIZIONI per giovani e adulti ai seguenti corsi
gratuiti:
- 2 corsi di Informatica per l'ECDL
- 1 corso di Informatica per la III età
- 1 corso di Inglese di base
- 1 corso di Inglese avanzato
- 1 corso di Inglese turistico
- 1 corso di Tedesco turistico
- 1 corso di Esperto in itinerari turistici
- 1 corso di Creazione d'impresa
I moduli di iscrizione sono reperibili sul sito internet indicato e/o presso l'
Ufficio Amministrativo della Scuola.
Eventuali informazioni in ordine ai bandi e/o alle iscrizioni potranno essere
richieste dal lunedì al venerdì (dalle ore 8,30 alle ore 13,30 e dalle ore
15,00 alle ore 19,30) e il sabato (dalle ore 8,30 alle ore 13,30) ai seguenti
recapiti:
- telefoni 0833/555090 – 0833/955022
- fax 0833/555090
- email: info@ctpugento.com
- internet: www.ctpugento.com
F.to Il Direttore e Coordinatore del Piano
Dirigente Scolastico
Prof.ssa Maria Rosaria Conte
Funzione Strumentale area 5
Comunicazione e Pubblicizzazione
Prof.ssa Laura Zecca

giovedì 11 febbraio 2010

Ecolamp: come riciclare le lampade a basso consumo

Ecolamp: come riciclare le lampade a basso consumo

ecolamp: lampade a basso consumo
In occasione del vivace Carnevale di Venezia il consorzio ECOLAMP per il recupero e lo smaltimento di apparecchiature d'illuminazione colora le calle di Venezia con il neon a basso consumo VOLTONIO e il contenitore verde di Ecolamp BIDONIA (vedi foto), al fine di promuovere il riciclo delle lampade a basso consumo.
Le imprese coinvolte nel Consorzio (General Electric, Filometallica, Leuci, Osram, Philips e Havells Sylvania), produttori delle stesse lampade, s'impegnano a riciclare i materiali delle lampade una volta esaurita la loro funzione d'illuminazione grazie ai raccoglitori di Ecolamp, affidati alle 6000 isole ecologiche distribuite in tutt'Italia. Verifica cliccando qui qual è l'isola ecologica più vicina a casa tua.
È necessario buttare in appositi raccoglitori le lampade a basso consumo poiché contengono sostanze tossiche come il mercurio ad argon. Perciò non bisogna disperdere le lampade a basso consumo nell'ambiente perché possono diventare seriamente dannose per l'ambiente e per la nostra salute.
Le lampade a basso consumo, durante il loro funzionamento non sono nocive alla nostra salute: ma attenzione, l'inquinamento elettromagnetico generato da tali lampadine può però diventare dannoso in caso di prolungate esposizioni a pochi decimetri di distanze.
Nei contenitori Ecolamp si possono o meglio si devono gettare:
• i tubi fluorescenti lineari e non;
• le lampade fluorescenti compatte non integrate;
• le lampade fluorescenti compatte integrate a risparmio di energia;
• le lampade a scarica ad alta intensità, ad alta e a bassa pressione.
Per maggiori informazioni sull'iniziativa di Ecolamp vi consiglio di visitare il sito oppure di andare a Venezia!

Corso di pittura


Il Papiro di Leida,  gruppo artistico del Centro Culturale Studi Storici di Eboli apre un corso, per giovani e ragazzi, di disegno e pittura.

Per informazioni: 333.9553181 – 349.1430550 o anche scrivere a: cosmaalessandrini@hotmail.it, oppure recarsi nella sede sita in Eboli alla via Pensino, a fianco il ristorante "Il Papavero", il giovedì dalle ore 17,30 alle 19,30.

Un saluto a tutti!
Giuseppe Barra

Master "Lean Communication". Milano,aprile/maggio - Quando comunicare l'impresa crea Valore

Come riconoscere e sviluppare le sette declinazioni della Comunicazione d'Impresa
NUOVO MASTER IN "LEAN COMMUNICATION"
PER QUADRI, MANAGER E GIOVANI TALENTI
CHE FANNO DELLA COMUNICAZIONE UN VALORE
Percorso formativo Galgano Formazione, a Milano dal 14 aprile al 27 maggio

MILANO, 11 febbraio 2010 – Parte a Milano il 14 aprile e si conclude il 27 maggio il nuovo Master in "Lean Communication", ideato e realizzato dalla Galgano Formazione, leader dal 1963 nella formazione manageriale.



Il percorso formativo é dedicato alle aziende, pubbliche e private di ogni settore e dimensioni, che riconoscono nella Comunicazione d'Impresa una potente leva di management e che scelgono di conquistare, mantenere e migliorare il loro posizionamento sul mercato anche attraverso la formazione  e la professionalizzazione dei propri addetti e responsabili della Comunicazione, l'organizzazione e la gestione efficace delle diverse attività, lo sviluppo della sensibilità e delle competenze per la disciplina della Comunicazione d'Impresa Integrata.



            Il Master è suddiviso in 4 moduli, sviluppati in 16 giornate di formazione, per un totale di 128 ore d'aula spalmate nel periodo tra il 14 aprile e il 27 maggio: modulo propedeutico generale (2 giornate), modulo base Junior (7 giornate), modulo strategico/tattico Senior (5 giornate), modulo Laboratorio (2 giornate). E' prevista anche la possibilità di partecipare a singoli moduli. Agevolazioni economiche sono riservate alle imprese, che aderiscono a Fondir e Fondirigenti, e che possono quindi iscrivere le loro persone  attraverso i voucher formativi dei Fondi Paritetici interprofessionali. Per ulteriori informazioni:  Galgano Formazione: tel. 02.39605222, infogf@galganogroup.it, www.galganogroup.it



L'intero percorso formativo ha l'obiettivo di fornire concetti e strumenti necessari ad adottare i modelli comunicativi organizzativi e innovativi più idonei, le politiche comunicative più adeguate, le tattiche di comunicazione e le mappe mentali più utili a perseguire i risultati desiderati, gli strumenti operativi e le nuove tecnologie più efficaci per mettere "a sistema" la comunicazione d'impresa, tramite l'analisi dei flussi delle informazioni, la gestione efficace dei processi, la misurazione/valutazione dei risultati.



I partecipanti potranno apprendere – anche attraverso metodologie didattiche improntate alla formula interattiva del workshop – i molti aspetti della Comunicazione d'Impresa per poterne analizzare i flussi, riconoscerne eventuali sprechi in eccesso e in difetto, misurarne/valutarne i risultati, accrescerne il valore, acquisendo capacità professionali orientate a differenziare e utilizzare in modo integrato ogni segnale utile da tradurre in relazione d'impresa a favore di immagine, reputazione e business.



            I plus del Master sono rappresentati dal profilo dei docenti - che sono anche consulenti realizzatori, dal taglio concreto e interattivo della formazione, dal network internazionale della Galgano che consente sia l'aggiornamento costante del know how sia la condivisione di esperienze, tecniche e metodologie, dall'approccio innovativo al tema della Comunicazione d'Impresa improntato sul tema della qualità e dell'efficacia.



Il Gruppo Galgano è la società a capitale interamente italiano, leader nel campo della consulenza di direzione e della formazione manageriale con forte orientamento ai risultati.



Per informazioni:

Silvana Gainotti – Cleide Sisti – Ufficio Stampa GRUPPO GALGANO

Tel. 02.39605295  – silvana.gainotti@galganogroup.it

Workshop Creativita' e Innovazione

Grande interesse per il workshop "Creatività e Innovazione: lo sviluppo del Made in Italy tra Promozione e Protezione" che si è tenuto a Perugia il 4 Febbraio scorso presso l'Università per Stanieri. Si è trattato di una giornata di riflessione e studio incentrata su questi temi.

In una gremita sala Goldoni presso l'università per Stranieri di Perugia, si è tenuto il workshop dal titolo "Creatività e Innovazione: lo sviluppo del Made in Italy tra Promozione e Protezione". 
I temi che sono stati affrontati da esperti e operatori del settore si basavano su creatività e innovazione come fattori decisivi per il successo.

Dal workshop è emerso come la creatività e l'inconfrontabilità siano fattori determinanti per il mantenimento di quel valore aggiunto che caratterizza il sistema del Made in Italy. Il tema della tracciabilità volontaria è emerso in modo forte poiché è attraverso questo meccanismo che si può salvaguardare la qualità dei prodotti italiani, non solo nel settore della moda ma anche nei comparti alimentari e artigianali in genere. Inoltre è stato evidenziato come la tracciabilità e la sua verifica siano elementi fondamentali per rendere riconoscibile al consumatore la provenienza dei prodotti in tutta la filiera garantendone la realizzazione nel rispetto di norme etiche universali.

I punti chiave dell'incontro possono quindi essere sintetizzati da 3 fattori determinanti: Valore, Velocità e Vicinanza.
Il Valore trova la sua massima espressione quando il processo creativo si compie in modo innovativo e si realizza attraverso una formazione integrata e trasversale che sia al passo con i tempi e in sintonia con il mondo del lavoro.  
La Velocità si ottiene attraverso le tecnologie, utilizzando strumenti innovativi nella produzione creativa ma anche con l'utilizzo dei sistemi formativi più innovativi a supporto del mondo produttivo messi a punto da SMR Studio Moda Rossella, che insieme all'Università per Stranieri di Perugia ha organizzato l'evento. La Velocità si realizza anche attraverso la creatività intesa come capacità di adattamento ai continui mutamenti degli scenari attuali, questa "velocità della creatività" potrebbe essere un fattore vincente del Made in Italy.
Infine come terzo punto emerso dal workshop troviamo la Vicinanza e quindi la territorialità che permette uno sviluppo dei processi creativi che si esplicano attraverso un legame forte con le tradizioni locali particolarmente importanti nelle zone di Perugia e Arezzo. La presenza e le analisi delle rispettive Camere di Commercio provinciali di Perugia ed Arezzo ha evidenziato l'importanza della Vicinanza come fattore competitivo rispetto alle produzioni a basso valore aggiunto dei mercati emergenti.

Grande affluenza è stata registrata anche presso il "Vecchio Caffè" dove era stata allestita la mostra espositiva con abiti e creazioni realizzati da allievi stilisti di SMR Studio Moda Rossella.
L'interesse mostrato dal numeroso pubblico accorso all'evento per gli argomenti trattati ha convinto gli organizzatori a ripetere l'evento con cadenza annuale.


Per ulteriori informazioni e per richiedere materiale fotografico e video contattare:
Studio Moda Rossella
Enzo Piccini - Presidente
Tel: 0575 744057
 
--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

mercoledì 10 febbraio 2010

FABIO CAPELLO: ITALIA UNITA PER MAGGIORE CULTURA SPORTIVA



FABIO CAPELLO: "ITALIA UNITA PER UNA MAGGIORE CULTURA SPORTIVA"
Oggi a Parma il CT della Nazionale di calcio inglese ha indicato quale può essere la strada giusta per il futuro del calcio italiano durante la conferenza sul confronto tra i modelli di management calcistico di Italia, Spagna e Inghilterra nell'ambito del Master in Organizzazione dello Sport e dello Spettacolo Sportivo (MOSS), organizzato dall' Università degli Studi di Parma e StageUp – Sport & Leisure Business.  

"Tutte le componenti del calcio, delle istituzioni e della società civile – ha affermato Fabio Capello oggi a Parma durante la conferenza sul confronto tra i modelli di management calcistico di Italia, Spagna e Inghilterra nell'ambito del Master in Organizzazione dello Sport e dello Spettacolo Sportivo (MOSS), organizzato dall' Università degli Studi di Parma e StageUp – Sport & Leisure Business – devono unirsi e procedere in un'unica direzione con un obiettivo comune: quello di portare una maggiore cultura sportiva in Italia, da nord a sud senza distinzioni con decisioni chiare e facendole rispettare".  
Il CT della Nazionale inglese si è poi soffermato sui principali problemi del calcio italiano rispetto a Spagna e Inghilterra: "Purtroppo in Italia siamo in mano agli ultrà, una frangia ristretta di pubblico che va isolata, senza darle importanza. All'estero c'è più sicurezza e vedo le famiglie andare a vedere la partita. Poi gli stadi italiani non sono di proprietà e mancano i servizi accessori allo spettacolo sportivo che possano attirare pubblico. Altro aspetto è quello del merchandising: in Spagna e Inghilterra non esiste vendita di magliette contraffatte".
"Sono più che convinto – ha continuato Capello – che le stesse cose fatte in Inghilterra e in Spagna possono essere replicate anche in Italia, basta la volontà di tutti".
Sollecitato dalla platea per dare un consiglio ai futuri manager dello sport, Capello ha risposto: "Un dirigente sportivo, soprattutto se è nuovo nel mercato dello sport, deve avere ben chiari gli obiettivi della società in cui va ad operare e avere la possibilità di affiancare manager capaci e di grande esperienza".  

Cos' è il MOSS
Il Master in Organizzazione dello Sport e dello Spettacolo Sportivo è un Master universitario di I livello organizzato dall'Università degli studi di Parma e StageUp - Sport & Leisure Business. Il corso di 1.500 ore complessive, di cui 500 ore di stage, è a tempo pieno, con frequenza obbligatoria.
Il piano didattico del Moss prevede 13 insegnamenti che vanno dalla strategia e business planning dello sport e degli impianti sportivi all'organizzazione e gestione delle società sportive, dalla comunicazione e marketing alla storia dello sport e dell'impiantistica sportiva, dalla legislazione sullo sport alle istituzioni di giornalismo sportivo.
Il Comitato Scientifico del MOSS composto, fra gli altri, da Dario Fo, Andrea Anastasi, Mario Arnaboldi, Luca Baraldi, Massimo Barbolini, Pierfilippo Capello, Evelina Christillin, Giancarlo Dondi, Pietro Leonardi, Carlo Magri, Nick Mallett, Silvano Melegari, Luca Pancalli, Carlo Recalcati, Arrigo Sacchi.
Tutte le informazioni su Master e sul correlato Corso di Perfezionamento e Alta Formazione, pensato per chi già lavora nel mondo dello sport, sono su www.mastermoss.it.   
-------------------------------------
StageUp – Sport & Leisure Business (www.stageup.com) opera nel mercato del leisure business (sport, eventi speciali, testimonial, fiere, turismo, manifestazioni sportive, spettacolistiche, culturali e sociali) ed è tra le aziende di riferimento nell'ambito del  business dello sport con particolare riferimento al marketing, ai media ed alla comunicazione. Grazie alla sua offerta formativa, StageUp, in oltre dieci anni di storia, ha formato quasi 400 operatori e dirigenti dello sport. Attraverso la sua gamma di servizi, StageUp interviene su tutta la catena del valore dei clienti, occupandosi di strategia, progettazione, pianificazione e controllo, negoziazione e buying nonché della supervisione e della realizzazione di progetti operativi. StageUp ha sviluppato avanzati modelli di pianificazione e controllo che permettono di definire, ex ante, le strategie ottimali e di misurarne, ex post, i ritorni.
Tramite la divisione "StageUp Consulting", StageUp opera anche nella consulenza di direzione e nell'advisoring connessi all'internazionalizzazione, all'innovazione e alla tecnologia.
Fra i clienti di StageUp si annoverano: sport & leisure makers (tra cui Ferrari, Fipav, Juventus, Lega Basket Serie A, Lega Pallavolo Serie A, Lega Pallavolo Serie A Femminile, Milan), aziende e sponsor (Assicurazioni Generali, Coca-Cola, Edison, Il Sole 24 Ore, Luxottica, Mazda Motor, Michelin, Nokia, Obiettivo Lavoro, Peroni, Rcs Pubblicità, Samsung, Telecom Italia, VitaVision-Festivalbar), istituzioni ed enti pubblici (Associazione Nazionale Comuni Italiani, Camera dei Deputati, Provincia di Milano, Comune di Venezia, Regione Calabria).
StageUp fa parte di European Sponsorship Association (Esa), la più grande associazione europea di aziende legate al mondo della sponsorizzazione.
Sono partner di StageUp: Ipsos (www.ipsos.it) e Global Startups (www.globalstartups.com).


Postato su Nuovo CorrieredelWeb 

martedì 9 febbraio 2010

Progettare la comunicazione unificata (Milano, 17 marzo 2010)

PROGETTARE LA COMUNICAZIONE UNIFICATA
Workshop formativo su come implementare un progetto di unified communication

Milano, 17 Marzo 2010
ISCRIZIONI ENTRO 5 MARZO 2010

JEKPOT presenta Progettare la comunicazione unificata, un workshop formativo su come implementare un progetto di unified communication per aumentare l'efficienza e ridurre i costi nella comunicazione della conoscenza organizzativa, e per intensificare la collaborazione dei team di lavoro.
Il workshop si svolgerà il 17 marzo 2010, a Milano; il costo di partecipazione è di 800 euro + IVA.
Nell'attuale migrazione verso la convergenza IP che a livello di infrastruttura a larga banda verra' consolidata nelle reti di nuova generazione NGN, una soluzione di Unified Communication permette una completa uniformità ed omogeneità dei servizi business più utilizzati, con consenguente aumento dell'efficienza e taglio dei costi. Il workshop prospetta scenari, tecnologie, applicativi ed implementazione aziendale della più evoluta comunicazione Voce / Video / Dati su unica piattaforma, integrante telefonia fissa e mobile, VoIP / IPT, messaggistica, presenza, conferenza (Audio, Video, Web), applicativi di collaborazione e condivisione.
L'obiettivo del workshop è di fornire gli elementi operativi di supporto fondamentali a chiunque abbia necessità di valutare l'implementazione di una soluzione di unified communication.
Per l'agenda della giornata e le iscrizioni (entro il 5 marzo 2010)

Per maggiori informazioni sull'evento, articoli, immagini, interviste:
JEKPOT srl
Simona Morani
T. 0382 572287



JEKPOT srl, acronimo di the Joint between Economy Knowledge Pathos Organization and Technology, è la knowledge management company fondata e diretta da Carlo Sorge, economista, giornalista, studioso di km. La società opera come Value Added Partner offrendo un servizio a 360° in 4 settori:
-
Editoria: con il marchio KappaeMme edita una rivista, una collana di libri e CD, web e newsletter.
-
Eventi: organizza il Knowledge Management Forum, altri eventi tematizzati, nonchè meeting personalizzati quali convention e seminari territoriali.
-
Formazione: organizza corsi, anche in house, in tema di gestione, comunicazione e protezione della conoscenza organizzativa.
-
Servizi: fornisce consulenza per progetti di knowledge management.
-
CollaborazioniJEKPOT srl ha collaborato con primarie organizzazioni, nazionali e internazionali

Facebook in azienda? Workshop operativo al Coworking di Udine

Coworking Udine e Davide Nonino invitano all’incontro:


LA MIA AZIENDA SU FACEBOOK?

Comunicare e promuovere con i social network

mercoledì 24 febbraio 2010 ore 18.00 – 20.00

sala Multiseum Città Fiera

Via A. Bardelli, 4 Torreano di Martignacco (UD)


Il workshop, dedicato alla presenza delle aziende su Facebook come strumento per comunicare e promuovere prodotti e servizi, vuole fornire istruzioni concrete, esempi pratici delle aziende che già ci sono e strumenti operativi che permettono di interagire con il cliente grazie ai social network.


Programma

Aziende e web 2.0

- i mercati sono conversazioni

- da uno a molti a molti a molti

- perché parliamo di Facebook?

Facebook

- il fenomeno: dati, numeri e statistiche

- funzioni base

- la presenza delle aziende su Facebook

- il dialogo con l’utente e il suo coinvolgimento

- la pubblicità su Facebook

- le applicazioni

- Facebook come parte di una social media strategy


Per informazioni ed iscrizioni è disponibile il link

domenica 7 febbraio 2010

Corso alta formazione: RP, Ufficio Stampa, Media Relations

Sono in chiusura le iscrizioni per la quarta edizione del Corso di Alta Formazione in RELAZIONI PUBBLICHE, UFFICIO STAMPA E MEDIA RELATIONS, che partirà a Bologna il 27 febbraio 2010.

Il corso ha una durata di 4 mesi, al termine dei quali è previsto uno stage aziendale di 3/6 mesi per i giovani laureati non occupati professionalmente. La frequenza è di sabato full-time.

Il percorso formativo si rivolge a laureati e laureandi che aspirano a lavorare all'interno della funzione comunicazione di aziende, in agenzie di PR & Eventi, Uffici stampa e web agency e a giovani professionisti che vogliono consolidare le proprie competenze.

Il corso è articolato in due parti. La prima, di carattere teorico, è incentrata sull'analisi dell'ambiente in cui opera la comunicazione d'impresa e dei due settori di riferimento delle RP: le relazioni interne ed esterne. La seconda parte, di carattere pratico, intende invece trasmettere ai partecipanti gli strumenti operativi e le abilità necessarie per scrivere un comunicato stampa, organizzare una conferenza, individuare i media migliori, intercettare gli interlocutori giornalisti, scrivere un blog, ecc. Particolare attenzione sarà dedicata alla comunicazione on-line.

Il percorso formativo si distingue anche per i temi della comunicazione europea e del giornalismo attivo, temi che potranno essere approfonditi successivamente in un seminario di 7 giorni a Bruxelles, tenuto da prestigiosi relatori delle principali istituzioni europee.

Il corso è affidato a professionisti di provata esperienza: direttori del settore comunicazione in azienda, titolari di agenzie di RP e Uffici Stampa, consulenti e giornalisti.

PER INFORMAZIONI:

Professional Datagest

Via G. Leopardi 6, Bologna

Tel. 051220601 Fax 051238318

info@professionaldatagest.it

http://www.professionaldatagest.it/it/master_scheda.php?ID=169

venerdì 5 febbraio 2010

ComunicatoStampa: nuova email x invio gratuito comunicati stampa


Gentili Colleghi,

per evitare il fenomeno dello spamming, abbiamo variato leggermente l'indirizzo cui inviare i vostri cs, redazionali ed articoli sul newsblog Il Comunicato Stampa (e analogamente rinnoveremo alcuni indirizzi del network del CorrieredelWeb.it).
Il nuovo indirizzo è comunicato punto comunicatostampa2  chiocciola blogger punto com

Vi preghiamo cortesemente di non inserire mai tale indirizzo nell'invio in copia conoscenza (cc) a tutti i destinatari delle vostre comunicazioni (prassi che si sconsiglia in generale, quando i suddetti destinatari non sono membri di una stessa testata, società, associazione, ecc).

Ricordiamo che, come sempre, basta inserire il titolo nell'oggetto dell'email e il testo nel corpo del vostro messaggio.
Consiglio Utile: non scrivere nelll'oggetto "invio comunicato stampa.." ma subito il titolo della news con le parole chiavi più importanti, così i motori di ricerca troveranno meglio la vostra notizia!

E ricordate che i testi allegati non vengono pubblicati!

Infine si rammenta che per pubblicare su tale newsblog  non è necessario alcun accredito. Il servizio è e resterà gratuito (eventuali donazioni, anche di soli 5 euro ed una tantum, sono ovviamente del tutto discrezionali) e si finanzia con gli annunci pubblicitari.

Contenuti contrari alle norme di Legge saranno prontamente eliminati e i mittenti segnalati alla polizia postale.


--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 4 febbraio 2010

A SCUOLA CON RINNOVATA ENERGIA! Anno scolastico 2009-2010

A SCUOLA CON ... RINNOVATA ENERGIA!
Un fantastico viaggio lungo la penisola italiana alla scoperta dell'energia rinnovabile:
territori e imprese che la producono; applicazioni pratiche e prospettive di sviluppo
WWW.ILPORTALEDEIPARCHI.IT
anno scolastico 2009-2010
MARCHIO de Il Portale dei Parchi

Gentile operatore dell'informazione,

IL PORTALE DEI PARCHI è il Primo Polo Didattico Italiano specializzato in Visite e Viaggi d'Istruzione. Forti di un'esperienza pluridecennale in qualità di concessionari dello Stato proponiamo, per l'a.s. 2009-2010, un innovativo mix di offerte monotematiche, dedicate a "Terremoti & Vulcani" ed "Energie Rinnovabili", e multidisciplinari, dedicate a LAZIO, CAMPANIA e ABRUZZO. L'offerta didattica è usualmente arricchita da uno straordinario mix di servizi: contact center e portale web per info/prenotazioni, attività didattiche organizzate in moduli di mezza giornata assemblabili a piacimento, servizi alberghieri e ristorativi, servizi telefonici assistenza imprevisti e copertura assicurativa.

Quanto sopra premesso siamo lieti di sottoporle la proposta: A Scuola con ... Rinnovata Energia ! - a.s. 2009-2010.

Regione ABRUZZO

ENERGIA-LAB di MORINO

il primo Centro italiano per l'Educazione allo Sviluppo (AQ)

Energia-Lab di Morino (AQ)Nel primo Centro Italiano di Educazione allo Sviluppo, sito a Morino (AQ), a circa un'ora da Roma, una serie di laboratori didattici divertenti e interattivi dedicati alle più moderne tecnologie per produrre energia verde. A complemento visite didattiche presso centrali energetiche perfettamente integrate negli straordinari panorami d'Abruzzo.

[codice AQRE01] LABORATORIO + VISITA GUIDATA La mia energia da un alito di vento (max 50 studenti)► (novità!) visita guidata presso il Parco Eolico del Comune di Collarmele (AQ) + laboratorio sull'energia eolica con realizzazione di una mini turbina perfettamente funzionante!

ETA': 6>18 anni |DURATA: 1h 30m + 1h 30m

[cod. AQRE02] LABORATORIO + VISITA GUIDATA Energia dal sole (max 50 studenti)► (novità!) visita guidata presso la Centrale Fotovoltaica del Comune di Collelongo (AQ) + laboratorio didattico interattivo sull'energia fotovoltaica.

ETA': 6>18 anni |DURATA: 1h 30m + 1h 30m

[cod. AQRE03] LABORATORIO La valigia del risparnio energetico (max 50 studenti)► laboratorio didattico, da svolgere nell'ambito degli istituti scolastici abruzzesi, con l'ausilio della valigia "e-check" del risparmio energetico: uno strumento innovativo per quantificare il consumo di energia di ciascun istituto diagnosticando, nel contempo, le azioni da intraprendere per ridurre gli sprechi.

ETA': 6>18 anni |DURATA: 2h 30m

DALLA PREISTORIA ALLE RINNOVABILI

visita di Parco Eolico e Museo dei Serpari di Cocullo (AQ)

Parco Eolico e Museo dei Serpari di Cocullo (AQ)

Visita guidata alla scoperta del panoramicissimo Parco Eolico di Cocullo con vista a volo d'uccello sul Parco Nazionale d'Abruzzo. Un'opportunità unica per comprendere vantaggi e problemi generati dai c.d. "mulini a vento del 21° secolo". L'itinerario è compreso nel progetto "I Sentieri di Eolo" per la valorizzazione dei territori di ubicazione delle centrali. La visita del parco eolico è infatti abbinata alla visita guidata del Museo delle Tradizioni Popolari di Cocullo. Attraverso un percorso multimediale i visitatori saranno resi partecipi delle fasi più suggestive del "Rito dei Serpari" che affonda le sue origini nella notte dei tempi.

[cod. AQRE04] VISITA GUIDATA Parco Eolico + Museo Serpari Cocullo (max 50 studenti)

ETA': 11>18 anni |DURATA: 2h


Regione CALABRIA

LE BIOMASSE ... IL PETROLIO VERDE DELLA CALABRIA

la Centrale Elettrica a Biomasse di Strongoli (KR)

Centrale Elettrica a Biomasse di Strongoli (KR)

In Calabria sono state realizzate le due più grandi centrali italiane per la conversione di biomasse in energia elettrica. La centrale di Strongoli (KR), in particolare, urtizza come combustibile legname proveniente da fonti rinnovabili agricole e forestali. Si tratta di un interessante esempio di sfuttamento dell'enorme serbatoio di biomasse potenzialmente costituito dalle aree boscate dell'Aspromonte: il "Petrolio Verde" della Calabria. Per comprendere l'importanza delle biomasse occorre ricordare che l'Unione Europea ha assegnato loro l'obiettivo di copertura del 10% della produzione energetica comunitaria entro la fine del 2010.

[cod. KRRE01] VISITA GUIDATA Centrale Strongoli (max 50 studenti)

ETA': 14>18 anni |DURATA: 2h 30m


Regione CAMPANIA

ENERGIA-LAB di NAPOLI

in un Parco Fotovoltaico urbano nel centro di Napoli (NA)

Energia-Lab di NapoliNello straordinario contesto di un parco fotovoltaico urbano, perfettamente integrato in uno dei quartieri più popolosi di Napoli, una serie di laboratori didattici divertenti e interattivi dedicati alle più moderne tecnologie per produrre energia verde. A complemento visita guidata ad una centrale fotovoltaica realizzata a copertura di un grande parcheggio a raso.

[cod. NARE01] LABORATORIO + VISITA GUIDATA** Dalla Fotosintesi al ... fotovoltaico (max 50 studenti)► visita della centrale fotovoltaica + laboratorio comparativo sulla trasformazione della luce in energia, sia in ambito biologico con la fotosintesi, sia mediante fotovoltaico e solare termico.

ETA': 6>18 anni |DURATA: 1h 30m + 1h

[cod. NARE02] LABORATORIO + VISITA GUIDATA** Dal solare ... all'eolico (max 50 studenti)► (novità!) visita della centrale fotovoltaica + laboratorio sulle fonti energetiche rinnovabili con costruzione di un mini generatore eolico perfettamente funzionante.

ETA': 14>18 anni |DURATA: 2h 30m

[cod. NARE03] LABORATORIO + VISITA GUIDATA** Dal solare ... all'idroelettrico (max 50 studenti)► (novità!) visita della centrale fotovoltaica + laboratorio sulle fonti energetiche rinnovabili con costruzione di una mini turbina idroelettrica perfettamente funzionante.

ETA': 6>18 anni |DURATA: 1h 30m + 1h

[cod. NARE04] LEZIONI A SCUOLA** a cura di CIE - Centro Informativo sull'Energia (max 50 studenti)► (novità!) uno straordinario mix di attività didattiche, dedicate alle fonti energetiche rinnovabili, svolgibili presso gli istituti scolastici della Campania. A complemento servizi di visite didattiche presso i principali impianti campani dedicati alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

ETA': 11>18 anni |DURATA: 2h

IL SAPORE DEL VENTO

visita di Parco Eolico e botteghe del Torrone di San Marco dei Cavoti (BN)

Parco Eolico e botteghe del Torrone di San Marco dei Cavoti (BN)L'itinerario, che riguarda l'immenso parco eolico di San Marco dei Cavoti (BN), uno dei maggiori d'Italia, rappresenta un'occasione unica per valutare tutti gli aspetti della produzione di energia eolica: i grandi vantaggi, ma anche gli aspetti discussi relativi a rumorosità e impatto sul paesaggio. Il percorso è inserito nel progetto "I Sentieri di Eolo" finalizzato alla valorizzazione dei territori di ubicazione delle centrali. Dopo aver visitato il parco eolico sarà quindi possibile ammirare anche l'affascinante Centro Storico di San Marco dei Cavoti con le antiche botteghe del famoso torrone croccante prodotto, in ambito locale, da oltre un secolo.

[cod. BNRE01] VISITA GUIDATA Parco Eolico + Centro Storico San Marco (max 50 studenti)

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h 30m

FOTOVOLTAICO ... EFFERSCENTE

visita della Centrale Fotovoltaica di Riardo (CE)

Centrale Fotovoltaica di Riardo (CE)Visita alla centrale fotovoltaica di Riardo (CE), al servizio degli stabilimenti di una notissima azienda italiana che opera nel campo delle acque minerali. Lo stabilimento industriale è infatti alimentato da una centrale fotovoltaica con capacità produttiva di circa 1 megawatt. Per dare un'idea concreta circa la quantità d'energia prodotta basti dire che si tratta di un quantitativo in grado di soddisfare le esigenze di circa 450 abitazioni. La centrale fotovoltaica, del costo di circa 5 milioni di euro, è posta in uno scenario naturale straordinariamente affascinante e integro che è anch'esso oggetto di visita guidata.

[cod. CERE01] VISITA GUIDATA** Centrale Riardo (max 50 studenti)► (novità!)

ETA': 11>18 anni |DURATA: 2h

IDROELETTRICO

visita della Centrale Idroelettrica di Presenzano (CE)

Centrale Idroelettrica di Presenzano (CE)Visita guidata presso una particolarissima centrale idroelettrica, prima per grandezza in Italia e seconda in Europa. Si tratta di un impianto che può essere paragonato ad un'enorme batteria: di notte si carica con l'energia prodotta in eccesso da altri centrali italiane; di giorno si scarica fornendo energia alla rete. Il tutto è reso possibile da due laghi posti a quote differenti. Di giorno l'acqua del bacino superiore scende a valle generando corrente elettrica. Di notte l'acqua viene riportata nel bacino superiore consumando corrente elettrica prodotta, in eccedenza, da centrali tradizionali. La visita guidata si svolge presso il Centro Informativo posto in prossimità del bacino inferiore della Centrale.

[cod. CERE02] VISITA GUIDATA** Centrale Presenzano (max 50 studenti)► (novità!)

ETA': 11>18 anni |DURATA: 2h


Regione LOMBARDIA

FOTOVOLTAICO E BIOMASSE PER L'ECONOMIA MONTANA

visita della Centrale Fotovoltaica e a Biomasse di Tirano (SO)

Centrale Fotovoltaica e a Biomasse di Tirano (SO)Gli impianti fotovoltaici, pur a ridottissimo impatto ambientale, presentano comunque problemi per la notevole quantità di suolo occupato e la difficoltosa integrazione nell'edificato. Per risolvere tali problematiche l'impianto di Tirano ha adottato una soluzione tanto semplice quanto efficace. La Centrale Fotovoltaica è stata infatti realizzata sul tetto di un'altra Centrale Elettrica e di Teleriscaldamento a Biomasse. I pannelli sono stati adagiati sul tetto che, volutamente in pendenza, si integra perfettamente nel contesto paesistico della Valtellina. L'impianto, per la parte a biomasse, presenta ulteriori vantaggi: utilizza una fonte energetica che non si esaurisce e può essere rinnovata nel tempo; genera benefici effetti sull'economia locale ridando fiato alla silvicoltura; combatte l'abbandono della montagna e riduce il trasporto e il costo delle materie prime energetiche.

[cod. SORE01] VISITA GUIDATA*** Centrale Tirano.

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h

BIOMASSE CHE NON RUBANO TERRA ALL'AGRICOLTURA

visita della Centrale di Teleriscaldamento di Iseo (BS)

Centrale di Teleriscaldamento di Iseo (BS)

La visita proposta, relativa alla Centrale di Teleriscaldamento di Iseo (BS), al servizio di utenze agrituristiche, costituisce un'occasione unica per approfondire i problemi scaturenti dall'impiego di biomasse coltivate. Queste ultime "rubano" terreno fertile all'agricoltura, con conseguenze potenzialmente gravi sul costo e la disponibilità di cibo d'origine agricola. Per risolvere tale problema la centrale di Iseo utilizza come combustibile il Miscanthus Giganteus, una coltura energetica ad alto potere calorifico che, grazie ad un accordo con la Provincia di Brescia, è coltivata esclusivamente su aree, come i grandi svincoli autostradali, non più destinabili all'agricoltura.

[cod. BSRE01] VISITA GUIDATA*** Centrale Iseo (max 50 studenti)

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h


Regione TRENTINO ALTO ADIGE

ENERGIA RINNOVABILE ALL'OMBRA DELLE DOLOMITI

la Centrale Elettrica e di Teleriscaldamento a Biomasse di Dobbiaco (BZ)

Centrale Elettrica e di Teleriscaldamento a Biomasse di Dobbiaco (BZ)La Centrale di Dobbiaco, che fornisce energia termica ed elettrica a più di 1.000 utenze nei comuni di Dobbiaco e San Candido, è il frutto di uno straordinario percorso di partecipazione sociale. La società che gestisce l'impianto è, infatti, un'azienda ad azionariato diffuso che ha come soci gli stessi cittadini serviti. La visita è arricchita dal centro informativo della centrale che ne illustra le tecnologie utilizzate e la storia. La centrale si caratterizza anche per lo straordinario contesto ambientale in cui è collocata. Da questo punto di vista basti ricordare che Dobbiaco è uno dei Comuni delle Tre Cime di Lavaredo.

[cod.

BZRE01] VISITA GUIDATA*** Centrale Dobbiaco

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h


Regione VALLE D'AOSTA

TELERISCALDAMENTO ... AI PIEDI DEL MONTE BIANCO

la Centrale di Teleriscaldamento a Biomasse di Morgex (AO)

Centrale di Teleriscaldamento a Biomasse di Morgex (AO)La Centrale di Teleriscaldamento di Morgex (AO) è stata realizzata utilizzando le più avanzate tecnologie in termini di efficienza energetica. Perfino l'edificio ospitante è stato progettato con una particolare attenzione per l'impatto visivo. Nonostante l'importanza degli aspetti tecnici appena citati l'impianto di Morgex meriterebbe di essere visitato anche in assenza degli stessi. Ciò in virtù dello straordinario contesto paesaggistico in cui è collocato. Da non perdere, in particolare, il fantastico panorama sul Monte Bianco che, di per se solo, ne giustificherebbe la visita.

[cod. AORE01] VISITA GUIDATA*** Centrale Morgex

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h


Regione VENETO

TELERISCALDAMENTO E ... RISCALDAMENTO CLIMATICO

l'Impianto di Teleriscaldamento di Candiana (PD)

Impianto di Teleriscaldamento di Candiana (PD)La visita proposta offre l'occasione di comprendere la straordinaria possibilità, scaturente dall'uso energetico delle biomasse vegetali, di contrastare il cambiamento climatico. L'uso energetico delle biomasse vegetali è infatti considerato uno dei sistemi più efficienti per ridurre le emissioni di anidride carbonica (c.d. gas serra) perché la fotosintesi garantisce che la stessa quantità di carbonio emessa durante la combustione sia riassorbita durante il processo di crescita delle piante. Da sottolineare anche che la Centrale di Candiana serve tre scuole comunali consentendo un risparmio di combustibile fossile di ben 42.000 litri in ragione d'anno.

[cod. PDRE01] VISITA GUIDATA*** Centrale Candiana (max 50 studenti)

ETA': 8>18 anni |DURATA: 2h


SERVIZI COMPLEMENTARI

RICETTIVITA', RISTORAZIONE, AREE ATTREZZATE
a complemento delle attività didattiche, per soddisfare ogni esigenza e rendere indimenticabile il viaggio d'istruzione

A complemento delle proposte didattiche, una straordinaria offerta di ALBERGHI, RISTORANTI, PIZZERIE e AREE PICNIC caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo e da una calda e cortese ospitalità. In più ... il nostro attento e paziente lavoro di coordinamento finalizzato a rendere perfettamente compatibili i programmi di visita con le migliori soluzioni ricettive e ristorative.

... ed ancora mille altre proposte dedicate a LAZIO, CAMPANIA e ABRUZZO

visitando il nostro rinnovato sito web www.ilportaledeiparchi.it

oppure scrivendo a info@ilportaledeiparchi.it


IL PORTALE DEI PARCHI
CONTACT CENTER

info/prenotazioni dal lunedì al venerdì ore 9.00 > 13.30

Tel 199 240 368 costo** FISSO da TUTTA ITALIA

Tel 0815 542 006 costo da ordinaria tariffazione urbana/interurbana

Fax 178 441 3873

e-mail info@ilportaledeiparchi.it

Visitate il nostro RINNOVATO sito Web

www.ilportaledeiparchi.it


* COSTO della chiamata al numero 199 240 368: senza scatto alla risposta e 0,06 euro/min in fascia oraria ridotta; 0,15 euro/min in fascia oraria intera. Il costo è calcolato (iva inclusa) per chiamata da rete Telecom Italia. Per chiamata da telefono cellulare i costi variano secondo il piano tariffario dell'operatore mobile prescelto.

** OPERATORE deputato alla erogazione dei servizi didattici: ANEA - Agenzia Napoletana Energia e Ambiente.

*** OPERATORE deputato alla erogazione dei servizi didattici: FIPER - Federazione Italiana Produttori Energia da Fonti Rinnovabili.


Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI