venerdì 27 dicembre 2013

Gli insegnanti italiani i più vecchi al mondo




.

 

SCUOLA – Con il 2014 altro giro di vite sulle pensioni: gli insegnanti italiani i più vecchi al mondo

 

Particolarmente penalizzate le donne, che nel comparto istruzione rappresentano oltre l'80% del personale: per la pensione di vecchiaia serviranno 63 anni e 9 mesi di età; per quella anticipata servirà un'anzianità contributiva di 41 anni e 6 mesi. Il Miur fissa al 7 febbraio la scadenza per la presentazione delle domande, ma rispetto a pochi anni fa lascia il servizio meno della metà degli insegnanti e Ata:  siamo quasi al blocco del turn over.

 

Marcello Pacifico (Anief-Confedir): chiederemo un'interpretazione autentica alla Consulta, perché la professione docente è tra le più alte a rischio burnout. Già oggi la media è oltre i 50 anni e presto si lascerà la cattedra non prima dei 67 anni.

 

Il 2014 porterà un altro bel giro di vite sul fronte della pensione dei lavoratori. In particolare per quella delle donne. Dopo che la riforma Fornero ha elevato, dal 1° gennaio del 2012, l'età minima per accedere all'assegno di quiescenza da 60 a 62 anni, nel 2014 serviranno 63 anni e 9 mesi. Mentre per quelle che non posseggono il requisito dell'età anagrafica, servirà un'anzianità contributiva di 41 anni e 6 mesi entro il 31 dicembre 2014 (per gli uomini un anno in più). Considerando che oltre l'80 per cento dei docenti italiani è composto da donne, il nostro corpo insegnante non potrà che confermarsi negli anni il più vecchio al mondo.

 

I numeri della scuola, del resto, parlano chiaro: quest'anno hanno lasciato il lavoro circa 11mila docenti e 4mila Ata. Mentre 12 mesi prima erano stati complessivamente 28mila. E nel 2007 oltre 35mila. Se non è un blocco del turn over, poco ci manca, con gli insegnanti italiani destinati ad essere sempre più tra i più vecchi dell'area Ocse: in base agli ultimi dati ufficiali, l'età media delle immissioni in ruolo è alle soglie dei 40 anni di età. E ormai complessivamente due insegnanti italiani su tre hanno almeno 50 anni. Non solo: i nostri docenti con meno di 30 anni sono appena lo 0,5%, mentre inGermania la presenza di insegnanti under 30 si colloca al 3,6%, inAustria e Islanda al 6%, in Spagna al 6,8%.

 

"Oltre a questi numeri, che non necessitano di  commenti per la loro limpidezza, – commenta Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir – c'è da dire che in Italia i nostri governanti continuano a dimenticare che l'insegnamento è scientificamente collocato tra le categorie professionali più a rischio burnout. Mentre nel nostro Paese si continuano a tutelare altri dipendenti, come quelli di sicurezza, difesa e soccorso pubblico, che ancora possono lasciare a 57 anni, in certi casi a 53: in questi casi, infatti, la somma età-contributi si ferma non a quota 96, ma addirittura a 92 anni. Tanto è vero che nel primo semestre 2013 i dati ufficiali emessi dall'Inps hanno rivelato che i corpi di polizia hanno lasciato il servizio in media a 54,8 anni ed i militari a 57 anni. È davvero grave che a fronte di certe deroghe, su cui non spetta a noi entrare nel merito, per gli insegnanti la soglia della pensione è stata posticipata, quando entrerà a regime, a 67-68 anni".

 

Il sindacato torna quindi a riproporre l'unica soluzione praticabile per uscire da questa situazione di impasse: trasformare in tutor per nuovi docenti tutti coloro che hanno alle spalle un congruo numero di anni di insegnamento, almeno 25-30. Con conseguente sottrazione, parziale o totale, delle ore di didattica frontale. L'opera di tutoraggio e di supervisione dell'operato dei giovani insegnanti, permetterebbe sia di svecchiare il personale in cattedra, sia di migliorare la qualità complessiva dell'insegnamento, visto che le nuove generazioni di docenti potrebbero ereditare tante conoscenze, capacità e competenze altrimenti destinate a perdersi.

 

"Nei prossimi giorni  – prosegue Pacifico – l'Anief chiederà un'interpretazione autentica proprio sulla specificità del mestiere dell'insegnamento. E sull'elevato logorio che arreca su chi lo conduce per tanti anni consecutivi. Si tratta di una trascuratezza che sta già producendo riflessi negativi sulle nuove generazioni che siedono sui banchi. Ma può continuare ad essere quello della scuola il comparto – conclude il rappresentante Anief-Confedir – per fare economie di spesa?".

 

La segreteria nazionale del sindacato fornirà indicazioni utili per la presentazione delle domande da parte del personale docente, educativo ed Ata per il collocamento a riposo - dal 1° settembre 2014 - per compimento del limite massimo di servizio, di dimissioni volontarie dal servizio, di trattenimento in servizio, oltre che per il raggiungimento del limite di età. La scadenza per la produzione delle domande, da presentare on line, ma con alcune eccezioni, è stata fissata al 7 febbraio 2014.

 

Per approfondimenti:

L'Ocse ci bacchetta: i docenti italiani più poveri e vecchi di tutti

 

Pensioni, si allontana ancora l'età del ritiro per le donne

 

Il decreto del Miur n. 1058 con scadenza delle domande di pensionamento fissate al 7 febbraio 2013

 

27 dicembre 2013                                                                                    

                                                                                                        

lunedì 23 dicembre 2013

Risorse Italia: un 2014 a tutta formazione



Risorse Italia, ente di formazione accreditato presso Regione Lombardia, sta già progettando il calendario per il 2014, con nuove proposte formative per i giovani, in linea con le esigenze rilevate presso le aziende del territorio e pertanto finalizzate all’inserimento lavorativo.

Si comincia subito con un percorso per operatore d’ufficio, per orientarsi tra le richieste e le scadenze lavorative, ben diverse da quelle scolastiche e universitarie. Relazionarsi, comprendere importanza e urgenza delle richieste, lavorare in team, portare il proprio contributo all’interno di regole condivise; il corso ha la durata di 80 ore, al termine delle quali Risorse Italia rilascia una certificazione delle competenze secondo il quadro regionale degli standard professionali, per dare un'impronta subito professionale, anche al cv di un neodiplomato.

Proseguiranno anche nel nuovo anno i corsi di servizio al cliente, assistenza alla clientela e tecniche di vendita, dedicati a operatori di sala e operatori vendite, mentre per i più intraprendenti sono disponibili i corsi sull’autoimprenditorialità e i corsi abilitanti per la somministrazione di alimenti e bevande.

L’offerta formativa completa è disponibile sul sito di Risorse Italia (www.risorseitaliasrl.it).

domenica 22 dicembre 2013

Ass. TIA - Progetto TIAELES 2014: "EU ELECTIONS E SEMESTRE EUROPEO 2014"

TIA "EU Elections e semestre europeo 2014"

TIAELES2014

 

Al via a partire da febbraio il progetto TIA "EU Elections e semestre europeo", un ciclo di iniziative specifiche dedicate ai due principali appuntamenti europei del 2014: le elezioni europee di maggio e il semestre italiano di presidenza dell'UE

 

Il 2014 sarà un anno ricco di eventi a dimensione europea. Le elezioni del Parlamento Europeo del maggio prossimo e il semestre di presidenza italiano del Consiglio dell'UE, in programma a partire dal 1° luglio 2014, rappresenteranno i due principali appuntamenti europei del nuovo anno. In un momento storico che vede affacciarsi in maniera sempre più frequente fenomeni come l'euroscetticismo e l'anti-europeismo, la vera sfida è rendere l'Italia più europea, formando cittadini consapevoli che abbiano un'adeguata conoscenza del contesto europeo e delle relazioni internazionali. In questo scenario si muove l'Associazione TIA Formazione Internazionale, Associazione di Promozione Sociale dal febbraio 2013, la cui mission è quella di stimolare nel nostro Paese un processo di cambiamento culturale, con un occhio particolare ai giovani.

Molte le iniziative che l'Associazione TIA dedicherà al prossimo semestre di presidenza, riunite in un progetto specifico dal titolo "EU Elections e semestre europeo 2014" (TIAELES2014). Si parte dal febbraio 2014 con il lancio del "Corso di giornalismo e politiche europee 2014", promosso in collaborazione con Associazione Stampa Romana, FASI.biz, EurActiv.it, Cesue, La Parabola, Semestre Europeo. L'iniziativa intende fornire competenze nel campo del giornalismo europeo e strumenti di lettura attenti e puntuali del funzionamento delle Istituzioni europee agli aspiranti giornalisti e a chi già opera nel settore dell'informazione.

 

Durante i mesi che precedono il semestre italiano di presidenza, non mancheranno iniziative a carattere culturale: la presentazione di vari libri sul tema dell'integrazione europea e dell'e-book "Cultura di genere. Scenari e percorsi", una raccolta di saggi ed articoli a firma di autorevoli esperti dell'Associazione TIA sul tema della cultura di genere; la premiazione del concorso fotografico "Uno scatto un diritto" ispirato alla Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea che avrà luogo in concomitanza con la presentazione ufficiale dell'Area "Tutela Europea ed Internazionale dei Diritti Umani" di TIA Formazione Internazionale. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di tre Summer School che riprenderanno alcuni dei temi affrontati durante i corsi svoltisi durante l'anno: giornalismo europeo, progettazione europea con uno sguardo concreto alla nuova strategia EUROPA 2020, e infine un corso specifico sui temi del semestre europeo. Tra le altre iniziative promosse nell'ambito del progetto TIAELES2014 anche un convegno sul crowdfunding, un seminario di progettazione europea che avrà luogo all'Università di Roma Tre e un ciclo di seminari sui temi della geopolitica.

 

Un comitato scientifico di esperti supporterà le attività che verranno svolte nell'ambito del progetto TIA "EU Elections e semestre europeo 2014". Questi i componenti: Alfonso Andria (Presidente Centro Universitario Europeo Beni Culturali Ravello), Ines Caloisi (Presidente TIA Formazione Internazionale), Andrea Ciaffi (Cinsedo) Ginevra Del Vecchio (Comitato delle Regioni), Federica Di Sarcina (Università di Siena, Comitato Scientifico TIA), Roberto Di Giovan Paolo (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Comitato Scientifico TIA), Carlo Fusi (Il Messaggero), Andrea Gallo (Fasi.biz), Giampiero Gramaglia (EurActiv.it), Massimo Macaluso (Comitato Scientifico TIA), Fabio Masini (Università Roma tre, Cesue), Francesca Rescigno (Università di Bologna), Niccolò Rinaldi (Parlamentare Europeo), Francesco Tufarelli (Presidenza del Consiglio dei Ministri, La Parabola, Semestre Europeo).

 

 

 

 

  

TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE

 

L'Associazione TIA (Transformation In Action) Formazione Internazionale, costituita nel febbraio 2011, nasce dall'esigenza di mettere in contatto diverse realtà di tipo associativo, istituzionale, politico, universitario. L'Associazione, in armonia con il suo statuto, promuove iniziative e progetti fortemente innovativi che abbiano l'obiettivo di stimolare una nuova fase di confronto culturale nel nostro Paese, vedendo nell'Europa e nel contesto internazionale il suo faro di ispirazione e motivazione. È Associazione di Promozione sociale dal febbraio 2013. www.tiassociazione.org



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 18 dicembre 2013

Alta Formazione: a febbraio il corso di scrittura per diventare redattori di moda

Largo alle giornaliste e blogger di moda, certo, ma scrivere di moda non è per tutti, né è poi un mestiere semplice o scontato. Scrivere vuol dire padroneggiare gli strumenti narrativi, renderli comunicativi, vuol dire assegnare al linguaggio una capacità di raccontare, di creare esperienze per poi condividerle. Saper scrivere di moda, poi, presuppone una cultura della moda, la conoscenza di un linguaggio ulteriore, tecnico e specialistico, un linguaggio di gergo con significati e sensi utili agli addetti ai lavori e agli appassionati del settore.

La scrittura, inoltre, si adatta ai diversi stili comunicativi, assume nuove forme e muta in nuove comprensioni. Ed è così per la scrittura televisiva, declinata dallo scandire dei tempi della tv e dei servizi del tg, è così per la scrittura web, fruibile da nuove dimensioni ipertestuali, è così, soprattutto, per la scrittura pubblicitaria o per la scrittura delle sceneggiature del cinema. Conoscere i ruoli che la scrittura assume nei diversi contesti comunicativi, è questo, quindi, il valore aggiunto per chi vuole intraprendere la professione di giornalista, o anche quella dello sceneggiatore, o del copy.

Il corso di Alta Formazione in Scrittura dell'Accademia Costume & Moda di Roma ha l'obiettivo di formare le nuove professionalità in grado di orientarsi nel mondo dell'editoria, online ed offline, nel mondo così difforme diviso tra riviste, quotidiani, periodici online e storytelling.

Il corso che svela il panorama della scrittura per la Moda, l'Editoria e il Web, il Cinema, la Televisione, la Pubblicità e il Business Writing, è coordinato da Adriana Mulassano e Tommaso Basilio, e si rivolge a diplomati ed universitari, laureati ma anche lavoratori che intendono acquisire competenze specifiche nel settore. Il corso di Alta Formazione inizia il prossimo 12 febbraio, prevede una durata di 410 ore di lezione in più di 5 mesi di lezione e una frequenza di 3 pomeriggi per settimana, mercoledì – giovedì – venerdì dalle 14.00 alle 18.00, e una giornata giornata full day, il sabato, dalle 9.00 alle 18.00. Il Corso è suddiviso in moduli di apprendimento, con lezioni pratiche e lezioni d'aula, è a numero chiuso e prevede l'accesso via colloquio conoscitivo con la direzione dell'Accademia (colloqui previsti nelle date del 15 gennaio e del 31 gennaio alle ore 11.00).


Proroga Master in Management Marketing e Comunicazione della Musica

 

MASTER MMCM.8

MANAGEMENT, MARKETING E COMUNICAZIONE DELLA MUSICA

Master universitario di I livello – 2013/2014
Certificazione di Qualità ISO 9001

 

Selezioni 2013: prorogati i termini di scadenza del Bando per l'VIII edizione

 

Ci sarà tempo fino al prossimo 13 gennaio 2014 per iscriversi alle prove di selezione per l'ottava edizione del Master MMCM ("Management, Marketing e Comunicazione della Musica"), attivato presso il Dipartimento CoRiS dell'Università Sapienza di Roma, e divenuto, grazie ai dieci anni di attività e agli oltre cento allievi diplomati, il corso di riferimento per la formazione post lauream nell'ambito del music management.

Come ogni anno, anche l'edizione 2013/2014 si avvarrà di nuove partnership che arricchiranno il già nutrito numero di collaborazioni che il Master può vantare negli ambiti della fonografia, del live, del rights management, dell'artistic management, della content aggregation e distribuzione, dei nuovi servizi. Il contatto e lo scambio con le associazioni di categoria e i principali protagonisti del mondo professionale, coinvolti in tutti i principali momenti di articolazione del Corso, rappresenta da sempre uno dei punti di forza del progetto formativo, consentendo di offrire ai corsisti le competenze necessarie per intervenire in modo critico e innovativo sui modelli di gestione e comunicazione della creatività e degli assett musicali.

Il Corso è a numero chiuso e di durata annuale. Le selezioni, che si svolgeranno mercoledì 15 gennaio 2014 a Roma, presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale (CoRiS), anche sede didattica del Corso, consentiranno l'ingresso ad un minimo di 13 ed un massimo di 16 candidati.

L'informativa completa è sul sito istituzionale: www.mmcm.it

Per informazioni:  mmcm@uniroma1.it.

 

Partner istituzionali:

Accademia Nazionale di Santa Cecilia, A.F.I., Assomusica, Audiocoop, BeatPick, Emergenza, F.I.M.I., Fondazione Musica per Roma, IASPM, Musica e Dischi, PMI.

Partner Aziendali:

Arci, Atlantico live, Ausgang, Believe, Cinico Disincanto, Dada, Daniele Mignardi PromoPressAgency, Downlovers, Eventi Digitali s.r.l., Festa Europea della Musica, Flipper Music, Frestyl, Goodfellas, Grinding Halt Concerti, Hit Week, IUC, ITSRIGHT, Kiver, Made in eTaly, MCube, NuovoIMAIE, One Italia, OTR live, Percentomusica, Puglia Sounds, SCF, Sfera Cubica, SIAE, Sony/ATV Music Publishing, Sony Music, Soundreef, Tailoradio, The Base, The Orchard Italia, TIM Cubomusica, Umbria Jazz, Warner Music Italy, Wondermark.

Corso di perfezionamento in ''Social media e salute'' , Centro Studi Farmaco - Università degli Studi di Milano

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN  "SOCIAL MEDIA E SALUTE"

 

 

Milano, 17/12/2013. Per l'anno accademico 2013/2014 il Centro Studi Comunicazione sul Farmaco in collaborazione con il Dipartimento di bioscienze e il Dipartimento di scienze sociali e politiche dell'Università degli Studi di Milano presenta la prima edizione del Corso di perfezionamento in Social media e salute.

 

Il decimo rapporto Censis/Ucsi parla chiaro: siamo entrati nell'era biomediatica dove l'utente diventa il contenuto della notizia e viceversa. Una notizia creata su misura che si diffonde come un virus attraverso il vecchio gioco del passa parola, ma con il rischio di subire distorsioni ed errori.

 

Finalità del corso è di fornire un aggiornamento sulle nuove modalità di contatto in ambito della salute per progettare piani di comunicazione efficaci, evidenziandone le criticità e sviluppando le capacità di selezionare i canali digitali più idonei alla diffusione corretta delle informazioni.

 

L'impegno è  formare esperti in grado di trattare in modo professionale argomenti di salute nel rispetto di etica, qualità e attendibilità dell'informazione, di  imparare a selezionare e valutare le fonti, di controllare e trasmettere al pubblico messaggi corretti secondo le diverse modalità comunicative proprie dei media sia tradizionali sia innovativi.

 

La formazione prevede 90 ore suddivise in lezioni frontali, esercitazioni guidate e laboratori pratici gestiti da giornalisti, professionisti della comunicazione e della gestione della tecnologia.

Gli studenti elaboreranno la capacità di relazionarsi  con diverse figure professionali e diverse tecnologie per migliorare la loro interazione con i social media.

 

Possono presentare domanda di ammissione tutti coloro i quali siano in possesso di una laurea triennale o specialistica del nuovo o del vecchio ordinamento.

 

Il corso si svolge presso il Settore didattico di via Celoria 20,  Milano tutti i giovedì a partire dal 6 febbraio 2014 fino all' 11 aprile 2014, le selezioni si terranno il 17 gennaio 2014 alle ore 9.00 nell'aula H di via Balzaretti 9, Milano ( iscrizioni dal 10/12/2013 al 13/01/2014)

 
Le informazioni sull'organizzazione del Corso e sulle modalità di iscrizione sono reperibili sul sito dell'Università degli Studi di Milano nella sezione Corsi di perfezionamento/Scienze del Farmaco http://www.unimi.it/studenti/corsiperf/69925.htm 

 

 

Martina LaccisaGlia

Segreteria didattica e scientifica     

Centro Studi Comunicazione sul Farmaco

telefono 02 50318244/51

fax 02 50318284

e-mail centrostudifarmaco@unimi.it

 

 

 

sabato 14 dicembre 2013

Éspria, la semplicità in uno stile compatto


Bialetti
Éspria, la semplicità in uno stile compatto
 
La gamma macchine A Modo Mio di Lavazza si arricchisce di un nuovo sistema espresso

Si chiama Éspria l'ultimo modello della gamma A Modo Mio, realizzata in  partnership con Electrolux, leader internazionale degli elettrodomestici. Il sistema espresso casa di Lavazza si arricchisce di una nuova macchina che fa di semplicità e compattezza i suoi imperativi, per un consumatore che ama l'espresso e cerca prestazioni al top. Contenuta nelle dimensioni e semplice da usare, Éspria è studiata per adattarsi agli spazi e alle abitudini dei consumatori italiani, con una particolare attenzione all'eleganza. Il suo design moderno ed essenziale rende ancora più piacevole una pausa all'insegna del gusto.Lavazza prosegue, così, nel suo percorso di ricerca e innovazione, continuando a investire nel mercato del caffè "porzionato" e ampliando la gamma del sistema espresso casa A Modo Mio, al fine di garantire un vasto assortimento e la copertura di tutte le fasce di prezzo. Éspria va ad aggiungersi così alle altre macchine Favola, Favola Plus e Favola Cappuccino, oltre all'esclusiva Espressgo, il sistema che permette di preparare l'espresso A Modo Mio in automobile, in camper, in barca o in qualsiasi altro mezzo che disponga di un attacco di alimentazione a 12 V. 

La nuova macchina Éspria può contare su un design moderno ed essenziale, che ha la sua carta vincente nelle dimensioni ultra-compatte.  Disponibile in tre colori, Ebony Black, Off White e Love Red, è profonda solo 32 cm e larga 12,8 cm: piccole dimensioni per grandi performance, un piccolo concentrato di tecnologia per garantire un espresso a regola d'arte.
Le modalità di utilizzo di Éspria sono semplici ed intuitive. La temperatura del caffè erogato viene controllata elettronicamente grazie alla tecnologia della caldaia "Thermoblock" perché sia sempre ottimale (79-83 °C). La quantità di espresso è quella che preferite, grazie al tasto "Stop & Go" e alla griglia di acciaio inox regolabile su tre diverse altezze, per tazze di tutte le taglie.

La qualità dell'espresso è garantita Lavazza. Éspria funziona, infatti, con le capsule dell'ampia gamma Lavazza A Modo Mio, in cui sono racchiusi oltre cento anni di passione ed esperienza dell'azienda torinese, per portare nelle case degli italiani il piacere di un espresso sempre perfetto. Qualità superiore e gusto autentico che rendono ogni tazzina un'esperienza unica e indimenticabile.
A modo Mio offre una varietà di pregiate miscele che soddisfa tutte le sfumature di gusto: Intensamente, Deliziosamente, CremosamenteDek, Appassionatamente, Divinamente, Magicamente, ¡Tierra! Intenso, Caffè Crema Lungo Dolcemente, Soavemente e la più recente Vigorosamente.
Le miscele A Modo Mio sono apprezzate anche dai grandi chef italiani, come Davide Oldani, Massimo Bottura e Antonino Cannavacciuolo. Un'affinità elettiva costruita intorno a un unico snodo: la passione per la qualità. Differenti per stile, per filosofia e per approccio con la cucina d'autore, i tre chef trovano nell'eccellenza delle capsule Lavazza A Modo Mio la perfetta pausa da gustare personalmente.

Maggiori informazioni su:http://espria.lavazzamodomio.it/

mercoledì 11 dicembre 2013

Prima lezione del Corso sui Beni Etno antropologici.

SICILIANTICA

Palermo, prima lezione del Corso sui Beni Etno antropologici

Inizia domani, Giovedì 12 dicembre 2013, alle ore 16,30 presso il Museo delle Marionette, Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 (Trav. Piazza Marina) a Palermo, il Corso sui Beni Etno antropologici organizzato dall'Associazione SiciliAntica in collaborazione con la Facoltà di lettere dell'Università di Palermo e il Museo Antonio Pasqualino. Dopo la presentazione  di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale SiciliAntica e di Claudio Paterna, Dirigente del laboratorio di restauro dei beni Storici, artistici, Etno antropologici della Galleria Palazzo Abatellis di Palermo e coordinatore del Corso, si terrà la prima lezione dal titolo "Le Categorie della Materia (Eredità Materiali e Immateriali)". Relatore sarà Ignazio Buttitta, Docente di storia delle tradizioni popolari presso l'Università di Palermo. Il Corso  prevede 12 lezioni e diverse visite guidate a Palazzolo Acreide, Buscemi, Scicli, Chiaramonte Gulfi, Mistretta, Santo Stefano di Camastra, Terrasini, Trapani, Palermo. Alla fine del Corso sarà rilasciato agli iscritti un attestato di partecipazione. Per informazioni: Tel. 346.8241076. E-mail: palermo@siciliantica.it.


 


Seminario di Treviso Tecnologia: Nuovi materiali, nuove sfide

Treviso Tecnologia, Azienda Speciale per l'Innovazione della Camera di Commercio di Treviso, in collaborazione con Fondazione La Fornace dell'Innovazione organizza il seminario "Nuovi materiali, nuove sfide" che si terrà domani, giovedì 12 dicembre, presso la Fornace dell'Innovazione di Asolo – Via Strada Muson 2/C.

 

La scelta dei materiali è tra i fattori cruciali per determinare il successo di un prodotto, sia che l'obiettivo sia raggiungere nuovi limiti prestazionali, migliorare l'efficienza del processo di produzione, ridurre i costi o abbattere l'impatto ambientale. 

 

Il workshop affronterà le principali sfide dei materiali innovativi, dalla ricerca di base all'utilizzo cross-settoriale, dalla sensibilità ambientale alle nuove tecnologie di produzione, con una particolare attenzione ai nuovi trend e uno specifico approfondimento sui materiali plastici, sempre più presenti nei prodotti di uso quotidiano e non.

 

Nel corso della giornata, tra gli altri, interverranno gli esperti di Material ConneXion, il più grande centro internazionale di ricerca e consulenza sui materiali e processi produttivi e sostenibili, e NanoWebFun srl, lo spin-off dell'Università di Padova, specializzato nella ricerca e sviluppo di polimeri e nanotecnologie soprattutto elettro-idrodinamiche.

 

Il workshop rientra nell'ambito degli obiettivi del progetto europeo "Intertech – Tecnologie senza frontiere" nato per diffondere soluzioni tecnologiche e favorire sinergie interregionali per migliorare la capacità di innovazione e di fare network delle imprese nelle regioni coinvolte dal progetto (Alto Adige, Tirolo e Trevigiano).

 

 


lunedì 9 dicembre 2013

Bottega Indipendente: 3 giorni di alta formazione cinematografica

Tre giorni di alta formazione cinematografica a Padova dal 20 al 22 Dicembre

Bottega Indipendente propone un imperdibile workshop sulla direzione della fotografia con Alessandro Pesci

 

Padova, 3 dicembre 2013 - Dopo il successo del corso con il maestro della luce Luca Bigazzi, al quale ha partecipato anche Alberto Fasulo che, con il tuo "Tir" ha vinto il Festival del Film di Roma 2013, Bottega Indipendente, la fucina padovana dove crescono i futuri professionisti del cinema italiano, ospiterà nella sua suggestiva sede al Castello della Montecchia a Selvazzano (PD) un altro importantissimo autore della fotografia a livello nazionale.

Alessandro Pesci è stato interprete della luce per film come "Habemus Papam" di Nanni Moretti (con cui ha tra l'altro vinto un Nastro D'Argento), "Caos Calmo" di Antonello Grimaldi, "La lingua del santo" di Carlo Mazzacurati. In tre intensi giorni di lavoro a stretto contatto con il docente, i partecipanti del corso avranno la possibilità di imparare, tra tecnica, pratica e teoria, i processi necessari per definire ed impostare i principi chiave dell'illuminazione per il cinema, analizzando tutti i tipi di messa in scena (film, documentario, intervista o film d'animazione).

Uno studio, quello di Pesci, che parte dal confronto diretto con la pittura, madre e maestra del cinema, per poi toccare argomenti quali la riflessione sul colore, i riferimenti dell'immaginario cinematografico, l'attenzione verso le tecnologie digitali di ultima generazione e i rapporti con le altre figure professionali sul set.

Il direttore della fotografia è un mestiere che richiede grande impegno e conoscenza tecnica, per impararlo è necessaria molta esperienza sul set, l'unico luogo dove è veramente possibile imparare, rubando il mestiere ai maestri. Bottega Indipendente, laboratorio per l'insegnamento e il perfezionamento artistico delle professioni del cinema, punta come rivela il suo nome, proprio sullo spirito di "andare in bottega ad imparare": facendo esperienza al fianco di professionisti affermati per trarne insegnamenti e conoscenze importantissime per il proprio futuro.

Il corso è pensato per tutti i professionisti del cinema (assistenti, operatori di macchina, registi) che desiderano fare un investimento sulla loro crescita professionale, ma anche a chi vuole avvicinarsi con curiosità al mondo della fotografia scoprendo il lavoro di un maestro affermato.

Sul sito http://bottegaindipendente.it è possibile iscriversi a questa straordinaria opportunità didattica, che consentirà ai partecipanti di studiare, imparare e di condividere 3 giorni di lavoro insieme a un grande maestro del cinema. Il costo è di 500 euro (IVA e pranzi compresi).

Per maggiori informazioni è possibile scrivere a info@bottegaindipendente.it

           

           

                       

"La luce è un elemento che diamo per scontato ma nel cinema essa è sempre una forma di

racconto. Il mio desiderio è quello di insegnare come trasformare la luce che a volte riusciamo a

visualizzare nei nostri intenti, in una materia reale e gestibile al servizio del film, di un

documentario, di un intervista, di uno spot pubblicitario, di una rappresentazione teatrale."

 Alessandro Pesci

 

martedì 3 dicembre 2013

GirasoliTeatro Attività

C'ERA UNA VOLTA, C'E', CI SARA'. Seminario sulla fiaba   8 dicembre. Ultimi 2 posti per partecipare al nuovo seminario sulla fiaba condotto da Helga Dentale.  Il seminario si rivolge ad educatori, insegnanti, genitori, appassionati di fiabe e di scrittura creativa. Il seminario vuole essere un percorso creativo dove poter elaborare e sperimentare tecniche di scrittura creativa finalizzate a costruire storie e favole con i bambini. Roma. Per saperne di più clicca qui


11 - 12 - 27 dicembre nelle librerie di Roma e Ostia Lo spettacolo per bambini  "Si è cancellato il Natale"   Che cosa succederebbe se tutte le letterine indirizzate a Babbo Natale si cancellassero improvvisamente? I bambini resterebbero senza regali, certo.. ma perché? Lo spettacolo, con i personaggi di Babbo Natale e dei folletti aiutanti, si incentra su questa strana disavventura... segue


Guarda i nuovi video tratti dallo spettacolo Appartenenza:  
 I figli a chi appartengono? con Helga Dentale  |  Era una notte piena di dubbi con Fabio Filippi



girasoliteatro.com

lunedì 2 dicembre 2013

BIOECONOMIA: BORSA DI RICERCA IN MEMORIA DI RAUL GARDINI


BORSA DI RICERCA SULLA BIOECONOMIA

IN MEMORIA DI RAUL GARDINI

 

Novara, 2 dicembre 2013 – A 20 anni dalla scomparsa di Raul Gardini, le cui intuizioni hanno permesso al nostro Paese di muovere i primi passi in direzione della Bioeconomia, la Fondazione Raul Gardini ha istituito una borsa di ricerca triennale cui potranno concorrere  giovani ricercatori in possesso di una solida formazione multidisciplinare che integri chimica, ambiente e agricoltura. Sede delle attività di ricerca saranno i laboratori di R&S Novamont, l'azienda di innovazione che ha raccolto l'eredità culturale di Gardini.

 

La borsa, del valore di € 60.000, è destinata ad un giovane/una giovane che abbia già conseguito il dottorato di ricerca oppure che abbia maturato 4 anni di esperienza nell'attività di ricerca dopo il conseguimento della laurea in una delle seguenti discipline: chimica, chimica industriale, ingegneria, ingegneria dei materiali, ingegneria chimica, scienze biologiche, biotecnologie, scienze agrarie e scienze ambientali. Essa finanzierà l'attività di ricerca sul tema dello sviluppo di filiere per la produzione di intermedi chimici e materiali a partire da materie prime da fonti rinnovabili, con un focus  particolare sullo studio di filiere agricole e di colture a basso impatto.

 

La domanda di partecipazione al concorso per l'assegnazione della borsa dovrà pervenire alla Fondazione Raul Gardini entro sabato 7 dicembre 2013; la selezione del vincitore sarà effettuata dal Comitato di Valutazione della Fondazione, presieduta da Ivan Gardini e composta da: Catia Bastioli, Amministratore Delegato di Novamont, Mario Calderini, Docente al Politecnico di Milano, Fabio Fava, Ordinario di Biotecnologie industriali ed ambientali all'Università di Bologna, Raffaele Liberali, Consigliere del Ministro dell'Istruzione, dell' Università e della Ricerca per la Presidenza dell'Unione Europea, Luigi Pari, Ricercatore del Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura (C.R.A.), Gunter Pauli, fondatore della Blue Economy, Francesco Profumo, Ordinario di Convertitori, Macchine Elettriche ed Azionamenti Elettrici del Politecnico di Torino e Presidente di IREN S.p.A, Davide Turco, Responsabile Atlante Ventures (gruppo Intesa Sanpaolo) e Renato Ugo, Presidente AIRI - Associazione Italiana per la Ricerca Industriale.

 

Il bando di concorso è scaricabile all'indirizzo: http://www.novamont.com/detail.asp?c=1&p=0&id=2640

 

 

***

 

Novamont è leader nello sviluppo e nella produzione di materiali e bio-chemicals attraverso l'integrazione di chimica, ambiente e agricoltura. Con 323 addetti (il 20% dei quali impegnato a tempo pieno in R&S), ha chiuso il 2012 con un turnover di 135 milioni di euro ed investimenti costanti in attività ricerca e sviluppo (4,9% sul fatturato 2012); detiene un portafoglio di circa 1.000 brevetti. Ha sede a Novara, stabilimento produttivo a Terni e laboratori di ricerca a Novara, Terni e Piana di Monte Verna (CE). Opera tramite sue consociate a Porto Torres (SS) e Bottrighe (RO). È presente attraverso sedi commerciali in Germania, Francia e Stati Uniti e attraverso propri distributori in Benelux, Scandinavia, Danimarca, Regno Unito, Cina, Giappone, Canada, Australia e Nuova Zelanda.

 

 

 


Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI