lunedì 31 marzo 2014

A Novara e a Bari CORSO PER OPERATORI TEATRALI per bambini LO SPAZIO TEATROGIOCO

Il corso di formazione Lo Spazio TeatroGioco, con la metodologia Helga Dentale-Teatro in Gioco, si rivolge ad educatori, insegnanti, operatori teatrali  ed ha l'obiettivo di creare e favorire uno spazio creativo propedeutico al lavoro da svolgere con i bambini della scuola dell'infanzia, e di costruire uno spazio di gioco ed ascolto attivo attraverso il gioco del teatro. Il corso è strutturato in 10 ore formative.
Nel corso di formazione gli operatori saranno guidati in un percorso espressivo e didattico finalizzato all'acquisizione di strumenti e metodologie operative per condurre laboratori di espressione teatrale con i bambini dai 2 ai 6 anni circa.
Nel corso di formazione costruiremo un vero e proprio alfabeto teatrale dando risalto a tutte quelle attività concepite "a misura di bambino", dai giochi con il corpo e la voce all'alfabetizzazione emotiva. Sarà dato grande risalto al lavoro sulla fiaba interattiva come strumento da utilizzare in campo teatrale: dalla narrazione alla drammatizzazione

Il corso è a numero chiuso.
Sono aperte le iscrizioni.

Date del corso:
Novara 5 -6 luglio 2014;
Bari 12-13 luglio 2014

Il corso è condotto da:
Helga Dentale: Da oltre 13 anni si occupa di formazione teatrale nelle scuole, con i laboratori rivolti ai bambini e con i corsi di aggiornamento per gli educatori dell'asilo nido e i docenti delle scuole elementari. Nasce nel frattempo la metodologia di pedagogia teatrale “Teatro in Gioco” - Metodo Helga Dentale.
Nel 2006  è ideatrice, insieme a Fabio Filippi, dell'Unico Corso per Operatori Teatrali per Bambini a Roma. Il corso, attraverso il Metodo Helga Dentale, fornisce strumenti tecnici e metodologie operative per essere in grado di condurre un percorso espressivo - teatrale con i bambini  e diventa presto, in tutta Italia, un punto di riferimento per chi voglia affrontare questa professione.
Dal 2009, H. Dentale è Tutor per l' Università Roma Tre.
Nel 2013, raggiunge la XIV^ Edizione del corso per Operatori Teatrali. 
Accreditata come Docente Esterna del Comune di Roma 
Nel Marzo 2012 esce il suo primo libro di fiabe interattive "Io racconto.. tu ascolti.. insieme giochiamo" Ed. YCP
Dal 2012 al 2014 Formatrice per il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale
A ottobre 2013 esce il suo secondo libro di fiabe interattive "Ancora racconto.." Ed. YCP

per info: girasoliamoci@tiscali.it
www.teatroingioco.it

Istituto Marangoni annuncia l'istituzione di IMAC, Istituto Marangoni Advisory Committee


Istituto Marangoni, scuola di fashion e design con sedi a Milano, Londra, Parigi e Shanghai, ha costituito in data 11 marzo l’Istituto Marangoni Advisory Committee (IMAC), un comitato consultivo internazionale composto da esperti di chiara fama per fornire consulenza, indicazioni pratiche, visioni future, approfondimenti sui nuovi trend e i cambiamenti in atto nel mercato internazionale, spaziando dalla moda, al lusso, al design.

  
“E’ necessario chiedersi continuamente in quale modo stia evolvendo il settore di attività in cui ognuno di noi opera” afferma Roberto Riccio, Group Managing Director di Istituto Marangoni. “Il concetto di fashion, così come quello di design o di lusso, sono in continua evoluzione, permeabili a nuove teorie, studi e applicazioni e in questo contesto che definirei di “caos apparente” gli istituti di alta formazione, come Istituto Marangoni, giocano un ruolo cruciale per gli aspiranti manager e creativi della moda e del design”.

L’alta formazione, infatti, è per il settore in questione il vero faro per intercettare, canalizzare, esaltare esperienze e inclinazioni personali e per permettere al sistema paese di “prepararsi” alla sfide future, preparando quelli che saranno i protagonisti di domani.

Partendo da questo presupposto, Istituto Marangoni nei suoi quasi 80 anni di vita non ha mai smesso di credere nel valore dell’alta formazione specialistica, aggiornando costantemente la propria offerta formativa e i programmi di studio, per renderli sempre più aderenti all’evoluzione del gusto e del mercato, rispondendo ad una domanda di formazione professionale molto precisa.

La creazione di IMAC rappresenta quindi oggi una pietra miliare dal punto di vista strategico della scuola, una necessità per il suo continuo sviluppo e per ciò che Istituto Marangoni vuole essere per il futuro della formazione. “E’ un grande risultato avere dei professionisti affermati al nostro fianco e siamo molto lusingati che abbiano deciso di partecipare insieme a noi a questa importante sfida all’innovazione” dichiara Malcolm Mc Innes, Direttore degli Studi di Gruppo.

I membri fondatori del comitato sono consultabili al seguente link: http://www.istitutomarangoni.com/it/chi-siamo/advisory-committee1

Istituto Marangoni
Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell’Abbigliamento Marangoni. Da allora ha al suo attivo un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti dai 5 continenti ed è stato il trampolino di lancio per oltre 40.000 professionisti della moda e del lusso, tra i quali citiamo Domenico Dolce (Dolce & Gabbana) e Franco Moschino. Istituto Marangoni conta oggi ogni anno oltre 2.500 studenti provenienti da 92 differenti nazioni, nei quattro campus di Milano (moda e design), Parigi, Londra e Shanghai, le capitali internazionali della moda, del design e del lusso. L'offerta formativa, ampia e articolata, propone corsi undergraduate (preparatori, triennali, intensivi annuali), postgraduate (preparatori e master annuali) e corsi brevi. Da febbraio 2014 la nuova Design School di Istituto Marangoni di Via Cerva a Milano si aggiunge alle attuali location della moda. Visita istitutomarangoni.com


Progetto ReBuilding. Workshop a Mirabello (FE) - giovedì 3 aprile 2014


Workshop del progetto "Re-building" sulla RICOSTRUZIONE POST SISMA promosso dalla Direzione Regionale dell'Emilia Romagna.



Ricordando che si tratta di un’ importante opportunità per confrontarsi per porre quesiti concreti agli esperti della Regione, della Struttura Tecnica Commissariale  e delle università, si invitano i tecnici,  gli amministratori coinvolti nei processi di ricostruzione ed i liberi professionisti a  partecipare.

Tema "RICOSTRUZIONE E RI-ORGANIZZAZIONE URBANA NELLE AREE SOGGETTE A LIQUEFAZIONE"

L´appuntamento é a Mirabello (FE) giovedì 3 aprile dalle ore  14'00 alle 18'00
Il Workshop si svolgerà presso la Sala Conferenze della GAMBALE TEGOLE s.r.l., Corso Italia 538, Mirabello, Ferrara.






CORSO MANAGER DI RETE in e-learning da ASSORETIPMI e Fondazione Marco Biagi, Edizione 2014

Sono aperte fino al 13 Aprile le pre-iscrizioni al "CORSO PER MANAGER DI RETE. 

Le Metodologie di gestione della Rete d'Impresa" di ASSORETIPMI in collaborazione con la Fondazione Universitaria Marco Biagi di Modena. Edizione 2014. Data inizio corso: 28 Aprile.

Il corso sarà erogato in modalità e-learning per favorire soprattutto tutti coloro che per esigenze lavorative o altre situazioni personali non potrebbero altrimenti avvicinarsi a corsi di questo livello.

Ricordiamo tutti i vantaggi immediati che questo tipo di formazione può dare: fruibilità a distanza, possibilità di interagire in diretta con i docenti, possibilità di usufruire di tutti i materiali e delle lezioni registrate, risparmio di tempi e soprattutto dei costi di trasferta.

Il prezzo del corso è differenziato:
€ 340 per i soci di Assoretipmi
€ 440 per i non soci
Per il PROGRAMMA e la Pre-iscrizione - entro il 13 Aprile - CLICCA QUI

ASSORETIPMI
Associazione Reti di Imprese PMI

venerdì 28 marzo 2014

FUIS Corsi "Writing Professionals"



La FUIS propone  tre nuovi corsi 

di formazione professionale del progetto

“WRITING PROFESSIONALS”:
(Professionisti della scrittura)

Scrittura Creativa, Sceneggiatura e Story Telling


Conferenza stampa/evento di presentazione

Martedì 1 aprile ore 11.30

Sede Fuis-  piazza Augusto Imperatore, 4  - Roma



Saranno presenti all'evento
il regista e sceneggiatore Stefano Reali e la sceneggiatrice Anna Pavignano



La FUIS propone  tre nuovi corsi 

di formazione professionale del progetto

“WRITING PROFESSIONALS”:
(Professionisti della scrittura)

Scrittura Creativa, Sceneggiatura e Story Telling

Conferenza stampa/evento  di presentazione

Martedì 1 aprile ore 11.30

Sede Fuis-  piazza Augusto Imperatore, 4  - Roma

 

ROMA – La Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS) propone tre nuovi importanti corsi di formazione del progetto “Writing Professionals” (Professionisti della scrittura) rivolti sia agli studenti sia ai professionisti, sia agli appassionati di ciascun argomento proposto: il corso di Scrittura Creativa “Ignazio Silone”, il corso di Sceneggiatura “Script 2.0”, e il laboratorio di Scrittura crossmediale e Storytelling digitale “What's your story? “.


L’obiettivo di ciascun percorso didattico è finalizzato all’acquisizione di competenze specifiche e all’approfondimento delle varie tematiche trattate  con noti docenti  formando e approfondendo figure professionali valide per  nuove opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.


La presentazione ufficiale alla stampa e alle persone interessate a conoscere le modalità di iscrizione e della fruizione dei corsi avrà luogo martedì 1 aprile alle ore 11.30 presso la sede della FUIS , a Roma in piazza Augusto Imperatore, 4.

All’evento saranno presenti il regista e sceneggiatore Stefano Reali e la sceneggiatrice Anna Pavignano.


I corsi inizieranno nel mese di maggio; il termine per le iscrizioni è fissato il 23 aprile 2014  per il corso di sceneggiatura e il 1 maggio  2014 per gli altri due corsi.

 

Nello specifico:

Corso di Scrittura Creativa “Ignazio Silone”, dedicato ai diritti umani e civili.

Come scrivere un saggio,come “costruire” un racconto lungo, un romanzo? E come comporre una poesia? A fornire gli strumenti, creativi e letterari, ci pensa questo Corso di scrittura creativa ideato e diretto da Aldo Forbice, noto giornalista-scrittore che, per oltre 18 anni, ha condotto alla radio il programma di successo”Zapping” e che ha al suo attivo una lunga esperienza di scrittore (oltre 60 opere di saggistica e poesia) e di docente (ha insegnato per diversi anni all’università di Teramo e  alla “Sapienza”).


Il corso di 100 ore è intitolato al grande scrittore Ignazio Silone ed è finalizzato prevalentemente ai valori della tutela dei diritti umani e civili,così trascurati nelle scuole,nelle università, ma anche nei media e nella letteratura. Silone, lo scrittore italiano più conosciuto nel mondo, nelle sue opere ha affrontato sempre i temi della giustizia sociale,della solidarietà,della democrazia, della libertà, del “sogno della verità”. Vi  parteciperanno, come docenti, testimoni e ospiti, numerosi saggisti, giornalisti, romanzierie poeti. Al progetto hanno aderito diverse case editrici, disponibili a pubblicare opere (antologie di testi, ecc.) che potrebbero scaturire dai corsi.


Corso di Sceneggiatura Cinematografica “Script 2.0”: la docente di base è la sceneggiatrice Iole Masucci che sarà affiancata da nomi noti del mondo dello spettacolo e del cinema.


“Non è difficile fare lo sceneggiatore. Basta avere idee, una buona cultura, saper inventare soggetti, scriverli come si deve, stendere copioni con situazioni originali e dialoghi brillanti, convincere i produttori a realizzarli e così via”. In queste poche righe Bernardino Zapponi, sceneggiatore di “Roma” insieme a Federico Fellini, riassume la professione dello sceneggiatore cinematografico.


Chiunque vuole diventarlo, oltre a doti di scrittura e di creatività, deve seguire un percorso particolare per imparare le regole che stanno dietro a una buona sceneggiatura. In Italia, ogni anno, ci sono più di 3000 ore di audiovisivo da scrivere perché non provare ad essere parte  di questo mercato? Il corso, strutturato in diversi livelli, si rivolge a studenti delle scuole superiori e universitari, appassionati e professionisti.


I partecipanti  acquisiranno la capacità teorica e tecnico/pratica di scrivere per l’audiovisivo e, in particolare, di scrivere film per il cinema. A tale proposito è fondamentale la preparazione che il corso offre sul Pitch ossia sulla tecnica di presentazione della propria sceneggiatura al produttore. Il corso ha la durata di un anno ed è articolato in 41 lezioni: dal soggetto al pitch.


Laboratorio di Scrittura crossmediale e Storytelling digitale “What’s your Story?” diretto da Giovanni Prattichizzo per la durata di 60 ore.  Il laboratorio di storytelling digitale intende evidenziare l’importanza dell’utilizzo di metodi e strategie per la redazione di testi narrativi attraverso lo sviluppo espressivo delle idee affrontando tutti i momenti salienti del racconto e dello sviluppo di universi narrativi e produttivi: dall'ideazione alla promozione del prodotto finito e alla gestione delle piattaforme di delivery dei contenuti.


Il corso è rivolto a diplomati e laureati che intendono acquisire competenze e professionalità per diventare esperti della narrazione transmediale, in grado di ideare contenuti che facciano dialogare differenti piattaforme, nell’intento più ampio di favorire un’esperienza globale che non si esaurisca all'interno di un unico schermo, ma accompagni lo spettatore verso nuove forme di fruizione multimediale. È, inoltre, indirizzato a filmmakers e autori della fiction, del web, dei comics, del cinema e dei videogames e a comunicatori delle aziende pubbliche e private.


Informazioni specifiche circa le modalità di iscrizione, i programmi in dettaglio e altre informazioni su ciascun corso saranno divulgate nel corso della conferenza stampa e fornite dalla segreteria organizzativa della FUIS.


Sede FUIS: Piazza Augusto Imperatore, 4 00186 ROMA
info@fuis.it  www.fuis.it  Tel.:06/475328706/6833646


Workshop gratuito a Univ. Tor Vergata: Può una multinazionale essere green?


PUO’ UNA MULTINAZIONALE ESSERE GREEN?

Il 3 aprile workshop gratuito di Giornalisti Nell’Erba
all’Università di Roma Tor Vergata
Unilever nel “mirino” dei reporter ambientali

Aula Magna Macroarea di Scienze – via della Ricerca Scientifica 1 – Ore 9-15 – 13.30

1 Credito formativo agli studenti di Scienze della Comunicazione Tor Vergata
IL 30 APRILE IL PROGETTO SI FA PRESTO A DIRE GREEN AL FESTIVAL DEL GIORNALISMO

Dietro al grande marchio – è opinione comune – spesso si nascondono segreti inconfessabili.  E il grande marchio è, nell’immaginario collettivo, spesso associato a scarso interesse per l’ambiente e molto interesse per il profitto. Le multinazionali sono state colpite da boicottaggi feroci da parte di associazioni ambientaliste e da organizzazioni per la tutela dei diritti ed hanno collezionato campagne contro i loro prodotti. Sembra però, almeno in certi casi, che sia iniziato un “nuovo corso”: alcune multinazionali sono più attente, non solo perché sotto i riflettori di un pubblico più consapevole, ma anche perché la sostenibilità ambientale e sociale è anche sostenibilità economica.

Può una multinazionale essere green? Questo, il titolo del quarto workshop del ciclo SI FA PRESTO A DIRE GREEN, in corso alla Macroarea di Scienze dell’Università di Roma Tor Vergata. Il 3 aprile, dalle 9.15 alle 13.30, i partecipanti (iscritti a titolo gratuito tramite email a info@giornalistinellerba.org) ne discuteranno insieme a giornalisti ed esperti del settore ed indagheranno in particolare sul “caso Unilever“, multinazionale proprietaria di brand di successo come Algida, Lipton, Knorr, Dove, Svelto ecc, che racconterà la sua conversione green e si farà “analizzare” dai giovani reporter.
Il workshop, gratuito, vale 1 credito formativo per gli studenti di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma Tor Vergata.

Il risultati e le inchieste prodotto del progetto Si fa presto a dire green, ciclo di workshop su giornalismo e #greenicità delle imprese, saranno presentati al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia il 30 aprile prossimo: QUI per vedere il programma dell'evento.

Il ciclo, organizzato dall’associazione Il Refuso con il sostegno della Regione Lazio (progetto premiato come “Fuoriclasse”) e in collaborazione con il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, la FIMA (Federazione italiana media ambientali), l’Università di Roma Tor Vergata (Macroarea di Scienze e Scienze della Comunicazione), l’ANSA (in particolare il canale Scienza & Tecnica), QualEnergia, Rinnovabili.it, GreenMe, La Nuova Ecologia, Minimoimpatto.

Durante il ciclo di workshop, da gennaio ad aprile, i partecipanti seguono un percorso formativo su vari filoni d'inchiesta in cui grandi aziende come UNILEVER, CARLSBERG Italia, NOVAMONT, scelte per il loro percorso di sostenibilità, si sono rese disponibili ad essere "indagate".

Come si svolge.
Dopo un’introduzione di Paola Bolaffio, project manager e direttore di Giornalisti Nell’Erba, inizia un dialogo/intervista di Eric Barbizzi, giornalista scientifico di 9 anni, responsabile pagine Esteri di giornalistinellerba.it, con Roberto Giovannini, giornalista economico ed ambientale, responsabile di Tuttogreen de La Stampa. Sarà loro compito introdurre l'argomento, spiegare perché le multinazionali hanno una così cattiva fama e cercare di capire se è vero che è iniziato un nuovo corso, in senso green.  
Seguono gli approfondimenti su quattro filoni di indagine in tema di #greenicità.

La fase produttiva e quella del trasporto saranno analizzate da Sergio Ferraris, direttore di QualEnergia e referente FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali) per la qualità dell’informazione scientifica. La fase dell’approvvigionamento (sostenibilità ambientale e sociale delle materie prime) e quella dello smaltimento e fine vita dei prodotti, da Roberta Ragni, caporedattore di GreenBiz e membro dell’ufficio di presidenza FIMA.

I quattro filoni di indagine saranno oggetto poi dell’intervento di Ugo De Giovanni, Marketing director Unilever e Sustainability team leader di Unilever Italia, che parlerà del rapporto di sostenibilità della multinazionale e degli obiettivi di riduzione dell’impatto ambientale nelle 4 fasi, prendendo quali esempi per ognuna quattro prodotti Unilever (Lipton, Coccolino, Cornetto Algida, Svelto)

Alle 11, l’ormai consueto e attesissimo “angolo delle parole”, un interessantissimo focus sulle parole del green, che ha riscosso grande successo nei precedenti workshop, con Francesca Dragotto e Diego Scipioni, linguisti di Scienze della Comunicazione dell’Università di Roma Tor Vergata.

Dopo la prima parte frontale, e dopo un breve break,  la seconda parte, quella di laboratorio vero e proprio, con l’aiuto di tutor gNe e di tutor ANSAScienzaLab. I partecipanti saranno divisi in 4 gruppi ciascuno dei quali lavorerà su un filone tematico di indagine ed avrà come esempio un prodotto Unilever sul quale indagare, con un proprio tutor (Eleonora Cerulli, Hélène Duval, Giacomo Matera Capicciuti, Ilaria Romano). Dalle 12.15. nelle aree intervista, i partecipanti tempesteranno di domande i relatori.

Nella settimana successiva al workshop i partecipanti, impegnati nella realizzazione delle loro inchieste, potranno contattare gli esperti ed essere seguiti dai tutor. Le inchieste parteciperanno al Premio nazionale di giornalismo ambientale Giornalisti Nell’Erba 8. Verranno pubblicate da Giornalisti Nell’Erba. 

Campus gratuito per creare nuove imprese sull'Appennino. Iscrizioni fino al 30 aprile


FONDAZIONE EDOARDO GARRONE – Scade il 30 aprile il bando per partecipare a ReStartApp, il primo campus residenziale gratuito per la creazione di nuove imprese sull’Appennino.
Un percorso formativo per concretizzare idee e avviare attività produttive.
Premi per un totale di 60.000 euro per dare vita ai migliori progetti.
15 i posti disponibili per giovani sotto i 35 anni.



Genova, 28 marzo 2014C’è tempo fino al 30 aprile per iscriversi a ReStartApp, il primo campus per le nuove imprese dell’Appennino, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone e dedicato a 15 giovani aspiranti imprenditori, di età inferiore ai 35 anni, che vogliano creare un’attività nei settori dell’agricoltura, dell’allevamento, dell’artigianato e del turismo sull’Appennino www.restartapp.it

Il campus, totalmente gratuito, si svolgerà dal 7 giugno al 27 settembre 2014 (con una pausa nel mese di agosto) nel cuore dell’Appennino ligure-piemontese, a Grondona (AL), ma, al termine dell’esperienza formativa, le imprese potranno essere realizzate su qualsiasi altro territorio appenninico italiano.

I partecipanti - coinvolti in momenti di didattica, di laboratorio d’impresa, di tirocinio e in esperienze sul campo - saranno accompagnati in un percorso per concretizzare le proprie idee e avviare le attività imprenditoriali. Per dare vita ai progetti migliori sono previsti premi per un totale di 60.000 euro.

Ad affiancare i giovani e a garantire l’alta qualità della formazione, un team qualificato di docenti, esperti e professionisti e una rete di partner di elevato profilo istituzionale, che condividono con la Fondazione Edoardo Garrone l’impegno per la riqualificazione del territorio appenninico e la creazione di nuove opportunità occupazionali per i giovani.

Sono partner di ReStartApp: Fondazione Symbola, Università della Montagna, Associazione Italiana Alberghi Diffusi, UniCredit, Fondazione CIMA. Il progetto ha inoltre il patrocinio di Regione Liguria, Regione Piemonte e Comune di Grondona.

Per informazioni e iscrizioni: www.restartapp.itinfo@restartapp.it

Eni promuove incontro su binomio formazione e lavoro, valori indispensabili per il reinserimento sociale dei detenuti

San Donato Milanese (Milano), 28 marzo 2014 – Si è tenuto oggi a Milano l’incontro su “La formazione e il lavoro: due valori indispensabili per il reinserimento sociale dei detenuti”, organizzato da Eni Corporate University in collaborazione con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per la Lombardia. Al dibattito, moderato da Flavio Haver, giornalista del Corriere della Sera, sono intervenuti: Salvatore Sardo, Chief Corporate Operations Officer di Eni, Raffaele Bonanni, Segretario Generale CISL, Marco Coccagna, Amministratore Delegato di Eni Corporate University, Aldo Fabozzi, Provveditore regionale Amministrazione Penitenziaria per la Lombardia, Cosimo Ferri, magistrato e sottosegretario al Ministero della Giustizia, Joli Ghibaudi, coordinatrice Progetto Logos - Ufficio Pio – Compagnia di San Paolo, Massimo Parisi, Direttore del carcere di Bollate, Massimo Picozzi. psichiatra e criminologo, Livia Pomodoro, Presidente del Tribunale di Milano, Don Gino Rigoldi, Presidente Comunità Nuova, Riccardo Turrini Vita, Direttore Generale del Personale del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria.

Durante l’incontro si è discusso del valore della formazione e del lavoro a supporto del processo di crescita del detenuto, di maturazione di una corretta relazionalità, del recupero della credibilità personale e di come si sia evoluto nel tempo l’approccio delle istituzioni nei confronti di questo tema.

L’attenzione alla centralità della persona e alla sua tutela appartiene da sempre ai valori dell’identità di Eni che si impegna a contribuire al dibattito e ad offrire, con il suo modello di sperimentazione, opportunità di formazione e lavoro a chi è in regime di detenzione.

Questa iniziativa va a inserirsi all’interno del ciclo di seminari che Eni Corporate University realizza per gli studenti della Scuola Mattei ai quali si cerca di proporre non solo una formazione finalizzata allo sviluppo di competenze tecniche nel settore dell’oil & gas, ma anche momenti di confronto utili a una crescita culturale e a una maggiore consapevolezza sociale.

Si conclude con la lezione sulle popolazioni indigene della Sicilia e la "colonizzazione" greca" il Corso di Archeologia Protostorica.


Termini Imerese, si conclude con la lezione sulle popolazioni indigene della Sicilia e la “colonizzazione” greca” il Corso di Archeologia Protostorica

Si terrà sabato 29 marzo 2014 alle ore 16,30 l’ultima lezione del Corso di Archeologia Protostorica organizzato dall’Associazione SiciliAntica in collaborazione con il Parco Archeologico di Himera e con il Museo Archeologico “A. Salinas” di Palermo. 

Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica, si terrà la lezione dal titolo: “Le popolazioni indigene della Sicilia  e la “colonizzazione” greca”. La relazione sarà tenuta da Gioacchino Francesco La Torre, Archeologo e docente di Archeologia Classica presso l’Università di Messina. 

L’incontro si terrà presso l’auditorium del Liceo scientifico “N. Palmeri” a Termini Imerese. Alla fine della lezione saranno rilasciati ai partecipanti gli attestati di partecipazione. Il giorno successivo, domenica 30 marzo, si terrà la visita guidata ai Musei di Caltanissetta e Marianopoli. 

Si conclude così, con l’arrivo dei greci sulle coste siciliane, l’interessante e per certi aspetti ancora misteriosa epoca denominata protostoria. Il corso  ha esaminato i vari aspetti del periodo esaminando i popoli che hanno abitato la Sicilia: i Siculi, Sicani e Elimi, le fonti storiche e letterarie, i santuari indigeni, la religiosità degli antiche genti. Una serie di lezioni che hanno raccontato la Sicilia tra la tarda Età del Bronzo e l’Età arcaica. 

Per informazioni: SiciliAntica, Via Ospedale Civico, 32 - Termini Imerese Tel. 091 8112571 - 346 8241076 E-mail: terminiimerese@siciliantica.it.


giovedì 27 marzo 2014

CORSO DI "GIARDINAGGIO E ORTICULTURA: DALLA TEORIA ALLA PRATICA"


Vi presentiamo alcune iniziative “speciali” che si affiancano ai tradizionali laboratori domenicali dedicati ai bambini dell'Hortus Urbis, l'orto antico romano nel Parco dell'Appia Antica.

Gli appuntamenti di marzo e aprile saranno:

  • CORSO DI “GIARDINAGGIO E ORTICULTURA: DALLA TEORIA ALLA PRATICA” dal 29 marzo per acquisire saperi teorici e pratici per realizzare un orto o un giardino e diffondere le tecniche di coltivazione orticole e ornamentali, per grandi con baby parking per i piccoli. [esaurito]

  • DAI RAMI AL CESTO, WORKSHOP DI CESTERIA E DI INTRECCIO CREATIVO il 30 marzo 2014 per imparare da grandi a intrecciare i vimini e realizzare un cesto con le proprie mani in una sola giornata [iscrizioni in corso]

  • ACQUERELLI NELL'ORTO, a partire dal 5 aprile quattro lezioni di acquerello per grandi e quattro lezioni di acquerello per piccoli en plein air rivolte ai principianti e ai più esperti[iscrizioni in corso]

  • SCRIVERE NELL'ORTO, a partire dal 5 aprile quattro lezioni per grandi e quattro lezioni per piccoli per scoprire come scrivere le nostre storie en plein air rivolte ai principianti e ai più esperti [iscrizioni in corso]

Vi aspettiamo all'orto … preparando i prossimi appuntamenti di maggio e giugno.

A presto

Zappata Romana


Contatti:

Email: hortus.zappataromana@gmail.com

Web: www.hortusurbis.it

Facebook: https://www.facebook.com/HortusUrbis

Twitter: @zappataromana - #HortusUrbis

Aiutaci, sostieni l'Hortus Urbis:


Per arrivare:

Hortus Urbis presso l'ex Cartiera Latina, via Appia Antica, 42/50 (accanto alla fontanella)

In bici: ciclabile Cristoforo Colombo e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina

Bus: 118 e 218 sull'Appia Antica (Fermata Domine Quo Vadis) o 30express, 714 e 715 (Fermata Cristoforo Colombo/Bavastro o Cristoforo Colombo/Circonvallazione Ostiense) e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott

In macchina: parcheggiare a via Carlo Conti Rossini, Largo Gavaligi, via Omboni, via Scott e dintorni e percorrere il sentiero Circonvallazione Ardeatina nel parco Scott

 

Formazione su misura per rendere il fundraising reale volano dell’economia


La nuova offerta formativa della Scuola di Roma Fund-raising .it: borse di studio, corsi  e nuovi temi legati allo sviluppo del fundraising.

 
Roma, marzo 2014- La Scuola di Roma Fund-raising .it, leader nel settore della formazione, della consulenza e della ricerca nel fundraising, consolida e rinnova la sua offerta formativa per il 2014.
 
A fronte dell’attuale crisi economica e del conseguente drastico calo dei finanziamenti, non solo il non profit ma anche le istituzioni pubbliche e private hanno iniziato ad investire nel fundraising. Oltre 300 mila non profit italiane ma anche musei, scuole, biblioteche e altri servizi pubblici di welfare sono chiamati ad affrontare questo difficile momento e il fundraising è una delle strade possibili per garantire loro una maggiore sostenibilità.
 
E’ per questo che la Scuola, da sempre a fianco del Terzo Settore, ha pensato di agevolare la frequenza ai corsi offrendo borse di studio che dimezzano i costi di partecipazioneE non soloNuovi temi legati allo sviluppo del non profit e dei sistemi pubblici di welfareFundraising per la Pubblica Amministrazione, Personal Fundraising e Crowdfunding sono solo alcune delle novità di prossima programmazione.
 
Anche quest’anno sarà possibile iscriversi alla Scuola di eccellenza e alla Masterclass. Due laboratori partecipati pensati per le organizzazioni non profit, per gli enti pubblici, per gli studenti e professionisti che desiderino acquisire una formazione superiore.  Il primo è un percorso avanzato composto da un Certificato di Primo Livello. Il secondo è riservato a coloro che vogliono avviare un’attività di consulenza al fundraising. Si continua poi con itradizionali corsi di fundraising a catalogo per rispondere ai bisogni di base e specialistici delle organizzazioni con un’intera sezione dedicata al fundraising per la cultura e un percorso formativo e consulenziale specifico per le biblioteche.
 
 “Con il programma 2014 – ha affermato Massimo Coen Caglidirettore scientifico della Scuola – vogliamo rispondere a tre grandi sfide: assistere le organizzazioni nel fare il primo passo che è la cosa più difficile; entrare in sintonia con le aspettative dei donatori e contribuire a rendere sostenibile un nuovo welfare di comunità. Con la consapevolezza che questo è uno dei  settori che vedrà una crescita della domanda di professionisti”.
 
La Scuola di Roma Fund-raising .it, fondata nel 2005, ha erogato più di 300 corsi, formato 4000 persone e realizzato decine e decine di consulenze. La direzione scientifica di Massimo Coen Cagli e un corpo di docenti e consulenti da sempre impegnati nel terzo settore, caratterizzano questa Scuola come “il non profit per il non profit”.

2.000 accreditati ai Corsi "Biocasa Felice": abbiamo dovuto bloccare nuove iscrizioni



A causa dell’incredibile numero di adesioni già ricevute (duemila!) per i ns. 12 seminari di aggiornamento tecnico – professionale “Biocasa Felice” del 29 marzo alla Stazione Leopolda di Firenze, siamo costretti a bloccare definitivamente l’accesso al sito www.ilConvegno.org/firenze2014 e a non consentire ulteriori accrediti. 
Abbiamo inoltre deciso di riproporre a breve queste tematiche in altre città.
 
Da ben 25 anni siamo specializzati nell’organizzazione in tutta Italia di convegni tecnici e corsi di formazione continua permanente sui seguenti temi: architettura, bio-edilizia, ingegneria, risparmio energetico, isolamento acustico, sostenibilità ambientale, sicurezza, progettazione antisismica, progettazione antincendio, certificazione qualità, appalti pubblici, urbanistica, valorizzazione immobiliare, restauro e recupero edilizio. 
 
In caso di vs. interesse a sottoporci nuovi argomenti e sedi, a segnalarci delle osservazioni, così come a diventare Partner delle ns. future iniziative, vi suggeriamo di rivolgervi direttamente a:  
 
 

Corso di Italiano per stranieri nella Casa Romana del Teatro Indipendente: da 7 Aprile 2014 al Teatro Studio Uno di Roma


Lo spazio dell’Intercultura


Corso di Italiano per stranieri nella 

Casa Romana del Teatro Indipendente

 

Dal 7 aprile 2014

                  Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6       

 

Il Teatro Studio Uno – Casa Romana del Teatro Indipendente  impegnato nella promozione e diffusione delle realtà artistiche innovative della capitale, apre le sue porte all’intercultura, presentando, in collaborazione con le insegnanti Paola Magliozzi e Mariafrancesca Colonnese, un nuovo progetto di formazione dedicato all’insegnamento della lingua italiana.

Dopo anni di spettacoli, seminari e laboratori, l’Associazione Culturale La Cattiva Strada, attiva dal 2008 nello spazio teatrale di via Carlo della Rocca 6, promuove una nuova e importante occasione d’incontro e scambio con le diverse realtà culturali presenti nello storico quartiere romano di Torpignatta, tra i più popolosi multietnici della capitale.

Un’iniziativa rivolta a tutti i residenti stranieri che desiderano imparare o approfondire la conoscenza della lingua italiana, strumento indispensabile per l’integrazione, l’emancipazione e l’inserimento nella società. Le lezioni, in coerenza ai parametri stabiliti dal QCER, prevedono un approccio comunicativo con unità didattiche fondate sull’insegnamento induttivo delle regole grammaticali, supportate da proiezioni di video, ascolto di canzoni bilingue e improvvisazioni di performance teatrali.

Il corso – racconta Mariafrancesca Colonnese – tiene conto degli aspetti umanistico - affettivi degli apprendenti, vuole essere soprattutto un percorso di crescita umana e personale fondata sul dialogo e sul confronto".

Oltre all’insegnamento della lingua, l’obiettivo sarà quello di stimolare la socializzazione in un ambiente semplice e informale, secondo Paola Magliozzi, infatti, “la"classe" non è una fredda sala con una lavagna dei banchi in fila, e dei quaderni bensì un ambiente accogliente, "cozy", sereno dove è possibile apprendere la lingua anche davanti a una tazza tè.”

L’inizio del corso, a cadenza settimanale (un giorno a scelta tra lunedì e mercoledì), è previsto il 7 Aprile alle ore 18.30 nella sala 2 del Teatro Studio Uno. Secondo l’adesione e il livello dei partecipanti (A0 - A1) saranno formate le classi e stabiliti gli orari definitivi.

 “Corso di Italiano per stranieri” dal 7 aprile 2014 al Teatro Studio Uno, 

Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ore 18.30

info e prenotazioni:

333.93.20117 –  346.3075.158

lacattivastrada@gmail.com –  info.teatrostudiouno@gmail.com www.lacattivastrada.com



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Corso di Formazione "Cooperazione Europea a Internazionalizzazione: Le Opportunità di EuropeAid"


COOPERAZIONE EUROPEA E INTERNAZIONALIZZAZIONE: 

Le Opportunità di EuropeAid. 

Martedì 8 Aprile dalle 9.00 alle 18.00 presso Pick Center, Via Boezio 6, Roma

 Il corso fornisce le capacità progettuali necessarie per accedere ai finanziamenti europei erogati per la cooperazione allo sviluppo.

Il programma è volto all’acquisizione di tecniche concrete per poter partecipare a bandi e appalti, offrendo un’analisi approfondita degli strumenti e delle strategie da eseguire per avere successo nella presentazione dei progetti.

Si prevedono esercitazioni e best practices. Il corso è rivolto a consulenti, imprenditori, project managers, responsabili fund raising di ONG, onlus e fondazioni, funzionari addetti alla cooperazione internazionale e responsabili strategie d’internazionalizzazione di imprese e associazioni.

mercoledì 26 marzo 2014

Istituto Marangoni - partono due nuovi corsi in Comunicazione e Business Management della moda e del lusso





Communication e Financial Manager della moda e del lusso cercasi

Istituto Marangoni riapre i suoi corsi e completa la sua offerta formativa sempre più competitiva per gli studenti di tutto il mondo

Formare comunicatori della moda e del lusso: è questa la sfida dell’Istituto Marangoni Milano
Aperte le iscrizioni al corso di fashion communication & new media

Raccontare i valori di un brand, di uno stilista, di un’ispirazione o di una collezione, attraverso uno stile contemporaneo, unico e differenziante: è questa l’ambizione del fashion communicator, una figura professionale sempre più ricercata all’interno delle maison del lusso e della moda.
Con il corso in fashion communication & new media, Istituto Marangoni ha messo a punto un percorso triennale dedicato proprio agli aspiranti specialisti della comunicazione della moda. Un progetto formativo che intende preparare professionisti dal carattere e dallo stile definiti e distintivi, da una parte mettendo a disposizione i più attuali e innovativi strumenti multimediali e dall’altra stimolando la creatività e la sensibilità proprie di ogni partecipante.
Manager della moda e del lusso cercasi: ecco il nuovo corso di Istituto Marangoni Milano e LIUC  Università Carlo Cattaneo
Parte il nuovo master in Fashion Corporate Finance and Management Control for the Luxury Business

Finance manager e controller per il settore della Moda e del Lusso. È quanto la luxury industry richiede al mercato: figure professionali in grado di sedere nei consigli di amministrazione e accompagnare le imprese nei processi di internazionalizzazione, di partnership building e di quotazione in Borsa.

martedì 25 marzo 2014

Workshop Internazionale di Architettura "(Un)Taming the Navigli"



Workshop Internazionale di Architettura

31.03.14 | 05.04.2014

Vaprio dAdda

 

 

Comune Vaprio dAdda

Navigli Lombardi s.c.a.r.l.

Politecnico di Milano

 

 

(Un)Taming the Navigli

Micro-interventi per rivitalizzare i canali

 

Il sistema dei Navigli rappresenta non solo una grande risorsa idrica, ma soprattutto un patrimonio paesaggistico e storico-culturale di primaria importanza. Lo scopo del workshop (Un)Taming the Navigli, ideato dal Politecnico di Milano in collaborazione con il comune di Vaprio d'Adda ed i Navigli Lombardi s.c.a.r.l, consiste nel promuovere  programmi originali ed efficaci per rispondere alle problematiche che oggi interessano il sistema di canali delle aree in questione. Si tratta di progettare nuovi spazi pubblici lungo le rive dei canali, capaci di attivare una riflessione più ampia sulle potenzialità dei Navigli lombardi.

 

Un team internazionale composto da giovani studenti provenienti da università d'architettura internazionali e coordinati da docenti del Politecnico di Milano e dell'Università Americana di Sharajah negli Emirati Arabi Uniti, lavoreranno a stretto contatto per un' intera settimana presso la Casa del Custode delle Acque a Vaprio; l'eterogeneità del gruppo di ricerca e la diversa provenienza degli studenti coinvolti rappresenterà, senza dubbio, un arricchimento rispetto a soluzioni più propriamente pragmatiche ideate dai soggetti coinvolti nella gestione del territorio connesso al sistema delle acque.

Il workshop in questione, che si svolgerà dal 31 Marzo al 5 Aprile 2014, intende porsi a capo di una serie di programmi di ricerca che affronteranno di anno in anno tematiche differenti, attraverso la promozione di attività di sensibilizzazione e la messa a punto di collaborazioni internazionali, ai fini di investigare tutti i possibili aspetti per uno sviluppo dinamico e sostenibile del contesto urbano e suburbano collegato al Naviglio.

 

 

Luogo:

Vaprio Dadda (BG)

Casa del Custode delle Acque

 

Docenti:

Oliviero Godi

Politecnico di Milano

Camilo Cerro

American University of Sharjah UAE

 

Con:

Politecnico di Milano

Dip. di Architettura

i2a International Institute of Architecture

Vico Morcote - Switzerland www.i2a.ch

Architecture for Culture A4C www.architectureforculture.org

 

 

Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI