martedì 30 settembre 2014

The Family Table un workshop con David Maayan a Lecce



SALENTO2019
The Family Table
Un workshop con David Maayan per
Accademia Europea del Potenziale Umano
da mercoledì 1 a domenica 5 ottobre
(Lecce)


È un nome-guida The Family Table, il titolo del workshop che da mercoledì 1 a domenica 5 ottobre David Maayan terrà a Lecce nell'ambito dell'Accademia del Potenziale Umano di Salento2019, un progetto territoriale che fa proprie le risorse del Programma operativo interregionale POIn "Attrattori culturali, naturali e turismo" per permettere a Lecce2019 di REALIZZARE EUTOPIA. Un primo incontro informativo si terrà da mercoledì 1 ottobre al Must. Dalle 15 alle 18, nelle sale del Museo Storico della città i partecipanti potranno acquisire tutte le informazioni sul workshop tenuto dal regista di fama internazionale.

The Family Table è un laboratorio dedicato alle nonne e alle loro raccomandazioni. Focalizza la ricerca sulle loro idee, rituali legati al cibo, un elemento che da sempre esercita una forte influenza sulla nostra cultura. I partecipanti saranno incoraggiati ad invitare agli incontri anche le proprie nonne o ad escogitare soluzioni creative ed innovative per poterlo fare. The Family Table sarà uno strumento utile ed innovativo per rileggere la nostra storia e cultura tradizionale attraverso i linguaggi del teatro contemporaneo. Il workshop sarà la cornice entro cui condividere materiali di studio per poi tradurli in una performance teatrale che si svolgerà nell'ultimo giorno del laboratorio intorno a un grande tavolo. La sua superficie sarà al centro di The Family Table. Intorno si ascolterà musica e si condividerà il cibo preparato dai partecipanti ed ispirato alle ricette delle nonne.

La partecipazione al workshop è aperta ai professionisti del teatro e a chiunque sia interessato.

Il calendario sarà comunicato a breve e gestito in base alle esigenze degli iscritti.

La partecipazione è gratuita.

Per informazioni contattare info@salento.it o visitare il sito www.salento2019.it    


Corso ECM “L'ospedale discrimina? L'accoglienza delle persone con disabilità in ospedale”



3 ottobre 2014, Humanitas, Rozzano (MI)


Una giornata di studio (anche in streaming on line) sul diritto a cure personalizzate


Lunedì 29 settembre 2014, Rozzano – Stessi diritti ma bisogni più complessi. Il diritto alla Salute per le persone con disabilità si scontra purtroppo ancora oggi con competenze, strumentazioni e adattamenti organizzativi in molti centri ospedalieri ancora inadeguati.

A questi temi è dedicato il corso ECM "L'ospedale discrimina? L'accoglienza in ospedale delle persone con disabilità", che si terrà venerdì 3 ottobre, dalle 9:30 alle 16:30 presso l'ospedale Humanitas. 

L'evento (gratuito) è dedicato a medici, infermieri, terapisti della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, educatori sanitari, psicologi ospedalieri ma i lavori potranno essere seguiti da tutti (professionisti e non) in diretta streaming on line, con la possibilità di intervenire e fare domande.

Nel corso della giornata, promossa da Fondazione Ariel Spes contra spem con la collaborazione di Fondazione UMANAMENTE  del Gruppo Allianz, verrà presentata la Carta dei diritti delle persone con disabilità in ospedale, un vademecum già adottato dal Policlinico Gemelli di Roma, che declina in 14 articoli ed esempi concreti i diritti imprescindibili e le esigenze specifiche dei pazienti con disabilità, molto spesso non in grado di esprimersi, di comprendere, di comunicare. Verranno anticipati i risultati preliminari dell'indagine conoscitiva dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, avviata all'interno del progetto "Ariel fa crescere i diritti", e verrà presentata l'esperienza di eccellenza del DAMA, il servizio di accoglienza specialistica dell'Ospedale San Paolo di Milano. 

Una attenzione particolare verrà dedicata, in particolare, al tema dei bambini con disabilità. Il prof. Giuseppe Zampino, responsabile UO Malattie rare e difetti congeniti del Policlinico universitario Gemelli, illustrerà le competenze e il ruolo che riveste il pediatra di base mentre il trattamento e le cure dei bambini con disabilità neuromotorie saranno trattate dal prof. Nicola Portinaro, responsabile dell'Unità Operativa di Ortopedia Pediatrica dell'Istituto Clinico Humanitas e direttore scientifico di Fondazione Ariel, dal 2003 al fianco delle famiglie con bambini con Paralisi Cerebrale infantile e altre disabilità neuromotorie.

"Le buone pratiche che vengono esercitate in relazione alle persone con disabilità – intellettive, motorie e sensoriali - hanno una ricaduta positiva su tutti i pazienti - spiega il responsabile scientifico del convegno, il dottor Nicola Panocchia, dirigente medico del Policlinico Gemelli di Roma -  . In ospedale, infatti, tutti i pazienti hanno esigenze specifiche e limitazioni contingenti legate alla malattia, in un certo senso hanno tutti una forma temporanea di disabilità. Appare quindi strano che la grande maggioranza dei nostri ospedali non abbia percorsi specifici di presa in carico e gestione a loro dedicati, così come per altre tipologie di pazienti con esigenze particolari. La ricerca dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane è un primo passo nell'analisi della reale capacità di accoglienza dei nostri centri di cure delle persone con disabilità, sul fronte architettonico, culturale e organizzativo. Nella sfida della personalizzazione delle cure e dei percorsi di assistenza, questo appuntamento rappresenta un primo momento di riflessione e formazione per medici, infermieri e operatori. Una prima proposta strutturata per un reale cambiamento".

La partecipazione è gratuita. Chi volesse partecipare ma non appartenesse alle categorie professionali indicate, potrà seguire la diretta streaming. Info e iscrizioni su fondazioneariel.it

PROGRAMMA  Corso di formazione accreditato ECM

3 ottobre, 9:30-16:30, Humanitas Research Hospital, viale Manzoni 56, Rozzano (MI)


Mattina
Moderano: Antono Giuseppe Malafarina, giornalista e blogger Corriere della Sera
e Angelo Mantovani, direttore scientifico progetto DAMA e Fondazione Mimmo Castorina per la disabilità grave 

9.45 - 10.05 _  La storia di Tiziana. Da dove parte la Carta dei Diritti della Persona con Disabilità in Ospedale, Luigi Vittorio Berliri, presidente cooperativa sociale Spes contra spem 
10.05 - 10.25   _ La Carta dei Diritti della Persona con Disabilità in Ospedale, Nicola Panocchia, dirigente medico Policlinico Gemelli Roma
10.25 - 10.40 _ Risultati preliminari dell'indagine conoscitiva sui percorsi ospedalieri delle persone con disabilità,  Alessandra Battisti, ricercatrice ISTAT
10.40 - 11.00 _ Question Time 
11.00 - 11.20 _ Persone e Disabilità, Maria Luisa Di Pietro, professore associato di Medicina Legale, Istituto di Sanità Pubblica, Università Cattolica del Sarco Cuore, Roma 
11.20 - 11.35 _ Qualità della vita e disabilità, Serafino Corti, direttore Dipartimento Disabili Fondazione Sospiro Onlus Cremona, docente di Psicologia delle disabilità, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia
11.35 - 11.55 _ Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità: diritto alla salute e accomodamenti ragionevoli, Luisella Bosisio Fazzi, presidente Fondazione Orizzonti Sereni, consigliere LEDHA, Lecco 
11.55 - 12.35 _ Testimonianza di persone con disabilità, Claudio Imprudente, scrittore e giornalista, presidente onorario Centro Documentazione sull'Handicap, Bologna   
12.35-13.00 _ Question Time 
 

Pomeriggio
Modera: Giangiacomo Schiavi, vicedirettore del Corriere della Sera 

14.30 - 14.50 _ Il progetto DAMA, Filippo Ghelma, direttore U.O. DAMA, Ospedale San Paolo, Milano
14.50 - 15.10 _ La gestione infermieristica del Progetto DAMA, Linda Cestaro, infermiera DAMA, Ospedale San Paolo, Milano
15.10 - 15.25 _ Le sfide della Paralisi Cerebrale Infantile, Nicola Marcello Portinaro, direttore U.O. Ortopedia pediatrica di Humanitas Research Hospital, direttore scientifico di Fondazione Ariel 
15.25 - 15.45 _ Pazienti con vulnerabilità della comunicazione ricoverati in ospedale: il ruolo della Comunicazione Aumentativa Alternativa, Aurelia Rivarola, neuropsichiatra infantile, responsabile del settore Comunicazione Aumentativa Alternativa del Centro Benedetta D'Intino Onlus, Milano   
15.45 - 16.00 _ La Pediatria della Disabilità, Giuseppe Zampino, responsabile UO Malattie rare e difetti congeniti, Policlinico universitario Gemelli
16.00-16.30 _ Question Time






Info Progetto ARIEL FA CRESCERE I DIRITTI  www.disabilitaediritti.it
Fondazione Ariel – Tel. 02.8224.2315 - Fax 02.8224.2395 - fondazione.ariel@humanitas.it - www.fondazioneariel.it
Spes contra spem – Tel. 0693.93.87.27 - Fax 0623.31.44.59 - info@spescontraspem.it - www.spescontraspem.it

SCUOLA: NOGARIN SU ISTITUTI MUSICALI, PER L’ANCI UN RUOLO PIU’ ATTIVO NEI PROCESSI DI STATIZZAZIONE


''Abbiamo posto come necessita', non ulteriormente procrastinabile, quella di dare unitarieta' al sistema dell'Alta formazione artistica e musicale rispondendo, attraverso la statizzazione degli ex Istituti musicali pareggiati, al dettato gia' previsto dalla legge 508/99''. Lo ha detto il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, al termine dell'audizione dell'ANCI al Senato sulla statizzazione degli ex istituti musicali pareggiati.

Un confronto ''costruttivo'' nelle parole del sindaco, nel corso del quale si sono esaminati nel dettaglio i tre disegni di legge presentati nel corso del 2013, che ad oggi presentano ''alcune criticita' operative che devono essere superate. In particolare, abbiamo segnalato la mancanza previsione di un ruolo attivo da parte dell'ANCI nei processi di statizzazione attraverso  le apposite  convenzioni tra il Miur e gli enti finanziatori degli Istituti esistenti''.

Una posizione condivisa dall'assessore alla Cultura del Comune di Pavia, Giacomo Galazzo, che ha insistito sulla necessita' di una soluzione a stretto giro, visto che ''sono a rischio soppressione ben ventuno istituti, frequentati da circa 7500 allievi e dove operano 800 tra docenti e personale non docente, con evidenti gravissimi danni agli studenti, alle loro famiglie e ai Comuni, con ricadute inevitabili anche sul territorio''.

In tema di risorse l'ANCI, pur accogliendo con favore l'impegno del governo nel destinare  cinque milioni di euro ai Comuni sedi di tali istituti, ha chiesto che tale finanziamento ''debba essere previsto e possibilmente incrementato anche per il prossimo anno accademico e per il periodo di transizione necessario per l'avvio del percorso di statizzazione che dia garanzie agli  enti locali e che consenta, contestualmente e in maniera proporzionale, la riduzione degli oneri fino ad oggi sostenuti dagli stessi enti locali. Oneri – ha concluso Nogarin – che diventano sempre piu' difficili da sostenere''.

 

Roma, 30 Settembre 2014

 

Incontro gratuito sull'accoglienza dei disabili in ospedale



3 ottobre 2014, Humanitas, Rozzano (MI)

Corso ECM "L'ospedale discrimina?
L'accoglienza delle persone con disabilità in ospedale"

Una giornata di studio (anche in streaming on line) sul diritto a cure personalizzate


Lunedì 29 settembre 2014, Rozzano – Stessi diritti ma bisogni più complessi. Il diritto alla Salute per le persone con disabilità si scontra purtroppo ancora oggi con competenze, strumentazioni e adattamenti organizzativi in molti centri ospedalieri ancora inadeguati.

A questi temi è dedicato il corso ECM "L'ospedale discrimina? L'accoglienza in ospedale delle persone con disabilità", che si terrà venerdì 3 ottobre, dalle 9:30 alle 16:30 presso l'ospedale Humanitas. L'evento (gratuito) è dedicato a medici, infermieri, terapisti della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, educatori sanitari, psicologi ospedalieri ma i lavori potranno essere seguiti da tutti (professionisti e non) in diretta streaming on line, con la possibilità di intervenire e fare domande.

Nel corso della giornata, promossa da Fondazione Ariel Spes contra spem con la collaborazione di Fondazione UMANAMENTE  del Gruppo Allianz, verrà presentata la Carta dei diritti delle persone con disabilità in ospedale, un vademecum già adottato dal Policlinico Gemelli di Roma, che declina in 14 articoli ed esempi concreti i diritti imprescindibili e le esigenze specifiche dei pazienti con disabilità, molto spesso non in grado di esprimersi, di comprendere, di comunicare. Verranno anticipati i risultati preliminari dell'indagine conoscitiva dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, avviata all'interno del progetto "Ariel fa crescere i diritti", e verrà presentata l'esperienza di eccellenza del DAMA, il servizio di accoglienza specialistica dell'Ospedale San Paolo di Milano. Una attenzione particolare verrà dedicata, in particolare, al tema dei bambini con disabilità. Il prof. Giuseppe Zampino, responsabile UO Malattie rare e difetti congeniti del Policlinico universitario Gemelli, illustrerà le competenze e il ruolo che riveste il pediatra di base mentre il trattamento e le cure dei bambini con disabilità neuromotorie saranno trattate dal prof. Nicola Portinaro, responsabile dell'Unità Operativa di Ortopedia Pediatrica dell'Istituto Clinico Humanitas e direttore scientifico di Fondazione Ariel, dal 2003 al fianco delle famiglie con bambini con Paralisi Cerebrale infantile e altre disabilità neuromotorie.

"Le buone pratiche che vengono esercitate in relazione alle persone con disabilità – intellettive, motorie e sensoriali - hanno una ricaduta positiva su tutti i pazienti - spiega il responsabile scientifico del convegno, il dottor Nicola Panocchia, dirigente medico del Policlinico Gemelli di Roma -  . In ospedale, infatti, tutti i pazienti hanno esigenze specifiche e limitazioni contingenti legate alla malattia, in un certo senso hanno tutti una forma temporanea di disabilità. Appare quindi strano che la grande maggioranza dei nostri ospedali non abbia percorsi specifici di presa in carico e gestione a loro dedicati, così come per altre tipologie di pazienti con esigenze particolari. La ricerca dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane è un primo passo nell'analisi della reale capacità di accoglienza dei nostri centri di cure delle persone con disabilità, sul fronte architettonico, culturale e organizzativo. Nella sfida della personalizzazione delle cure e dei percorsi di assistenza, questo appuntamento rappresenta un primo momento di riflessione e formazione per medici, infermieri e operatori. Una prima proposta strutturata per un reale cambiamento".

La partecipazione è gratuita. Chi volesse partecipare ma non appartenesse alle categorie professionali indicate, potrà seguire la diretta streaming. Info e iscrizioni su fondazioneariel.it

 

PROGRAMMA  Corso di formazione accreditato ECM

3 ottobre, 9:30-16:30, Humanitas Research Hospital, viale Manzoni 56, Rozzano (MI)


Mattina
Moderano: Antono Giuseppe Malafarina, giornalista e blogger Corriere della Sera
e Angelo Mantovani, direttore scientifico progetto DAMA e Fondazione Mimmo Castorina per la disabilità grave 

9.45 - 10.05 _  La storia di Tiziana. Da dove parte la Carta dei Diritti della Persona con Disabilità in Ospedale, Luigi Vittorio Berliri, presidente cooperativa sociale Spes contra spem 
10.05 - 10.25   _ La Carta dei Diritti della Persona con Disabilità in Ospedale, Nicola Panocchia, dirigente medico Policlinico Gemelli Roma
10.25 - 10.40 _ Risultati preliminari dell'indagine conoscitiva sui percorsi ospedalieri delle persone con disabilità,  Alessandra Battisti, ricercatrice ISTAT
10.40 - 11.00 _ Question Time 
11.00 - 11.20 _ Persone e Disabilità, Maria Luisa Di Pietro, professore associato di Medicina Legale, Istituto di Sanità Pubblica, Università Cattolica del Sarco Cuore, Roma 
11.20 - 11.35 _ Qualità della vita e disabilità, Serafino Corti, direttore Dipartimento Disabili Fondazione Sospiro Onlus Cremona, docente di Psicologia delle disabilità, Università Cattolica del Sacro Cuore, Brescia
11.35 - 11.55 _ Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità: diritto alla salute e accomodamenti ragionevoli, Luisella Bosisio Fazzi, presidente Fondazione Orizzonti Sereni, consigliere LEDHA, Lecco 
11.55 - 12.35 _ Testimonianza di persone con disabilità, Claudio Imprudente, scrittore e giornalista, presidente onorario Centro Documentazione sull'Handicap, Bologna   
12.35-13.00 _ Question Time 
 

Pomeriggio
Modera: Giangiacomo Schiavi, vicedirettore del Corriere della Sera 

14.30 - 14.50 _ Il progetto DAMA, Filippo Ghelma, direttore U.O. DAMA, Ospedale San Paolo, Milano
14.50 - 15.10 _ La gestione infermieristica del Progetto DAMA, Linda Cestaro, infermiera DAMA, Ospedale San Paolo, Milano
15.10 - 15.25 _ Le sfide della Paralisi Cerebrale Infantile, Nicola Marcello Portinaro, direttore U.O. Ortopedia pediatrica di Humanitas Research Hospital, direttore scientifico di Fondazione Ariel 
15.25 - 15.45 _ Pazienti con vulnerabilità della comunicazione ricoverati in ospedale: il ruolo della Comunicazione Aumentativa Alternativa, Aurelia Rivarola, neuropsichiatra infantile, responsabile del settore Comunicazione Aumentativa Alternativa del Centro Benedetta D'Intino Onlus, Milano   
15.45 - 16.00 _ La Pediatria della Disabilità, Giuseppe Zampino, responsabile UO Malattie rare e difetti congeniti, Policlinico universitario Gemelli
16.00-16.30 _ Question Time




--
Redazione del CorrieredelWeb.it

ORIENTAMENTO AL LAVORO- TROVA IL LAVORO CHE TI PIACE!






BANDO DI AMMISSIONE SEMINARIO TROVARE IL LAVORO CHE PIACE©
Formazione “orientamento al lavoro” per operatori 1ª EDIZIONE A ROMA
Finalità. La formazione che proponiamo è un percorso completo di orientamento professionale, che integra il bilancio delle competenze e le tecniche di ricerca attiva del lavoro. La finalità del corso è quella di perfezionare la capacità di empowerment in merito alla occupabilità del cliente. Con un approccio pratico, i corsisti sperimentano su se stessi ciò che dopo svolgeranno con i loro clienti. I contenuti e le metodologie adottati, riguardano due aree della consulenza orientativa, Il lavoro su Sé, per la creazione di un obiettivo personale, e Il lavoro sulle fonti di conoscenza e ricerca attiva del lavoro, i quali vengono esperiti su 2 livelli. Uno basato sull’ auto-orientamento e l’empowerment  personale (cosa farò nella vita e come faccio a saperlo e a cambiarlo) e l’altro basato sul “meta-orientamento” (rifletto e approfondisco le teorie e i modelli che applico).
Programma.
1) Il bilancio delle competenze e la creazione di un obiettivo
La prima parte del corso è dedicata alla valutazione della situazione attuale e potenziale del lavoratore, che si conclude con l’individuazione di un obiettivo professionale e la sua elaborazione integrati allo sviluppo della persona nella sua interezza. A questo scopo il percorso prevede:
·         Career coaching, ciclo di vita e di carriera Vengono prese in esame le teorie e i modelli dell’approccio “Trovare il lavoro che piace” in relazione al personale sviluppo di carriera
·         L’obiettivo professionale e il proprio progetto Vengono analizzate e sperimentate diverse metodologie per definire un obiettivo professionale ben formato.
·         Competenze Si acquisisce, comparandolo con quelli esistenti, il modello proposto per assistere il cliente nell’autovalutazione delle proprie risorse
·         Tratti e personalità Anche in questo ambito si acquisisce, comparandolo con quelli esistenti, il modello proposto per assistere il cliente nel suo percorso di autovalutazione
·         Imparare ad assistere nell’autovalutazione delle risorse dell’utente In relazione alla ricerca dei settori di inserimento si utilizza il modello per favorire l’autoanalisi e del cliente
·         Valori professionali e di sviluppo. Si lavora sui valori e sulla motivazione, sempre confrontando i modelli esistenti e con esercitazioni riguardanti il modello proposto
2) La ricerca informativa e le tecniche di ricerca del lavoro
In questa seconda parte del corso vengono analizzate le difficoltà legate alla ricerca attiva del lavoro conducendo una riflessione, teorico-pratica, sui risultati delle recenti teorie sulla “job search”, che evidenziano come la capacità di trovare lavoro venga implementata attraverso un buon accesso alle informazioni e da una buona ricerca preliminare in grado di garantire maggiormente la realizzabilità del proprio progetto professionale. A questo scopo il percorso, integrato con esercitazioni e simulazioni, prevede:
·         Disoccupazione, sottoccupazione, dati del mercato del lavoro e mercato del lavoro nascosto. Viene analizzato il ruolo degli stereotipi e della informazione incompleta
·         Le informazioni necessarie per il proprio bilancio-progetto professionale: le informazioni disponibili, personali e personalizzate. La ricerca informativa Vengono fornite indicazioni sulle principali fonti e tipologie di informazione sul mercato, sulle nicchie di mercato nascosto e la loro gestione
·         Il mercato del lavoro nascosto e di nicchia Vengono evidenziate le particolarità del mercato del lavoro in Italia: i suoi paradossi, le sue caratteristiche uniche in Europa.
·         L’organizzazione personale della ricerca del lavoro Si fornisce un sistema di gestione autonoma della propria ricerca
·         Tecniche basate sulla domanda e sull’offerta: cv, mailing, annunci, database, ApL. Networking e candidatura. L’approccio dei Job Club e della ricerca basata sull’offerta -Si esplorano i vantaggi e gli svantaggi delle diverse tecniche di ricerca del lavoro per ritagliarsi nuove possibilità di utilizzo del proprio bilancio.

Attestato  Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Ammissione  Il Corso è rivolto a Operatori e Consulenti d’orientamento, Insegnanti e Referenti d’orientamento, Operatori dei centri per l’impiego (che si occupano di accoglienza, preselezione e orientamento), Psicologi, Operatori del sociale; Addetti placement-stage, Tutor di corsi di formazione professionale, Studenti di psicologia, scienze della comunicazione, sociologia. Al seminario possono partecipare anche persone “non addette ai lavori” che desiderino fare un percorso personale di bilancio delle competenze e definizione del proprio obiettivo professionale o che vogliano avvicinarsi professionalmente all’orientamento.
La partecipazione è riservata ad un numero massimo di 16 candidati per garantire la qualità delle attività didattiche.
Per candidarsi è necessario Registrarsi attraverso il seguente modulo (cliccare sul link)
L’iscrizione sarà perfezionata solo attraverso il versamento della quota di partecipazione.
Durata Tre giorni (venerdì, sabato, domenica) il 17, 18, 19 ottobre 2014. Orari del seminario: 9.00-13.00, 14.00-18.00.
Sede Via Antonio Salandra, 18 Roma 06 42271
Costo  Il costo del seminario è di € 350 + Iva (300 + IVA per associati ASITOR). La quota comprende: la partecipazione al seminario, i materiali didattici. Per motivi organizzativi, si richiede pagamento anticipato tramite bonifico bancario. Per iscriversi occorre l’invio di una e-mail a iscrizione2014@gmail.com specificando il proprio nome, cognome, indirizzo, codice fiscale e partita IVA (se in possesso di P.IVA) entro il 10 ottobre 2014 con la ricevuta o i dati bancari di versamento dell’intero importo. Il versamento va effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario intestato a Pro-ed di Nicola Giaconi & c. sas, Unicredit Viale Trento, 36100 Vicenza, IBAN IT 58 V 02008 11897 00000495991. Causale del bonifico: “Seminario Roma 2014″.
Verrà emessa fattura per l’intero importo del Seminario in data di inizio corso.
In alternativa, per associati o simpatizzanti di ASITOR Lazio, il candidato può effettuare il versamento brevi mano ad ASITOR Lazio con relativo rilascio di ricevuta di pagamento. Sarà cura di ASITOR Lazio trasferire la quota a “Pro-ed di Nicola Giaconi & c. sas”. La quota può essere versata con appuntamento concordato (Scrivere a asitor.lazio@gmail.com) o durante la partecipare ad eventi di ASITOR Lazio.
In caso di rinuncia al corso comunicata via mail entro 7 giorni prima della data inizio, la somma verrà restituita. Nessuna restituzione per rinunce dopo la scadenza dei 7 giorni. La somma versata varrà per il Seminario successivo.
Materiali  Ai partecipanti verrà consegnato:
- 1 accesso al software per il bilancio delle competenze on-line “Job Design”.
- 1 copia delle Schede di Bilancio delle Competenze “Job Design”, edizione 2014
Formatori
Gianluca Antoni Psicologo psicoterapeuta e scrittore, iscritto all’Ordine degli Psicologi della Regione Marche. Eroga interventi in tutta Italia nel campo dell’orientamento, del bilancio delle competenze e del career coaching.
Nicola Giaconi Psicologo iscritto all’Albo Regionale del Veneto. Specializzato in terapia emozionale e corporea dal 1994. Creatore con Gianluca Antoni del metodo Supply Side Search per la ricerca di lavoro, e del progetto Job-Club. Insegna e pratica career counselling e coachingi. Dal 1989 aiuta professionalmente le persone (ad oggi più di 20.000) individualmente e in gruppo, a cercare lavoro e a uscire dalla precarietà finanziaria.
Referenti Asitor
Marco Chillemi – Coordinatore ASITOR – Centro Sud – marcochillemi.asitor@gmail.com
Adriano Mingarelli Coordinatore ASITOR Lazio - a.mingarelli@comunika.org
Mariangela Tripaldi PR Coordinamento ASITOR Centro Sud - mariangela.tripaldi@coachlavoro.com
Antonello Arena Segretario Coordinamento ASITOR Centro Sud – antonelloarena.asitor@gmail.com
Alba Mandadori PR Coordinamento ASITOR Lazio - albaemme@alice.it
Giancarlo Cevoli Segretario Coordinamento ASITOR Lazio – giancarlocevoli.asitor@gmail.com
SEGRETERIA ASITOR asitor.lazio@gmail.com


350,00 EURO + IVA


IL TUO SOGNO E' LAVORARE IN UNA REDAZIONE? MASTER CON STAGE IN GIORNALISMO E COMUNICAZIONE









Sono aperte le selezioni per la 31^ edizione del Master in Giornalismo e Comunicazione, promosso da Comunika.
Il Master consente di sviluppare le abilità necessarie all’ideazione e all’elaborazione di testi giornalistici, prestando particolare attenzione ai nuovi media e al giornalismo online e formando figure professionali in grado di operare nei quotidiani, nelle agenzie di stampa, nelle agenzie di comunicazione, negli uffici stampa e nei portali e siti di informazione online:

ü  Redattore
ü  Addetto Stampa
ü  Esperto in Comunicazione
ü  Esperto in pubbliche relazioni

Ad affiancarvi in questo percorso professionisti del settore tra cui Jacopo Giliberto (Il Sole 24 ore), Marco Nese (Corriere della Sera), Marco Ferrazzoli (CNR), Franz La Jacona ( Gazzetta dello Sport), Corrado Zunino (La Repubblica), e molti altri professionisti dell’ambito giornalistico.
Al termine del percorso in aula è garantita un’opportunità di STAGE da svolgere su tutto il territorio nazionale, per un periodo dai 3 ai 6 mesi, presso quotidiani e periodici, agenzie di stampa, uffici stampa, agenzie di comunicazione. Alcuni dei nostri partners: Area; Cultura News; Ispro; Politx; PPN; Roma Uno; Verbalia…….

METODOLOGIA DIDATTICA: 4 mesi d'aula in formula weekend + 3-6 mesi di STAGE GARANTITO
AGEVOLAZIONI: BORSE DI STUDIO PARZIALI, pagamento a rate personalizzato
TITOLO RICONOSCIUTO: Diploma di Master
SEDE DIDATTICA: Roma
SEDE STAGE: Testate giornalistiche e agenzie di comunicazione su tutto il territorio nazionale

Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/leggi_master.aspx?ref=9 (o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato per un colloquio informativo.

Inizio: Marzo 2015

Sito web: www.comunika.org




4000,00 EURO


SELEZIONI IN CORSO PER XXXVIII EDIZIONE DEL MASTER IN EDITORIA E COMUNICAZIONE di Comunika e Palombi Editori





Sono aperte le selezioni per la 38^ edizione del Master in Editoria e Comunicazione, promosso da Comunika e Palombi Editori.
Se vuoi far parte delle realtà redazionali e vuoi partecipare alla realizzazione di un prodotto editoriale, Comunika e Palombi editori ti forniscono gli strumenti e le competenze da impiegare per l’inserimento nel mercato del lavoro, creando professionisti del settore:
ü  Redattore editoriale
ü  Addetto Ufficio Stampa
ü  Esperto di Comunicazione
ü  Esperto di Editing
ü  Consulente editoriale
Sarai affiancato da professionisti del settore tra cui Francesco Palombi, Paolo di Paolo, Gioacchino De Chirico, Riccardo Duranti e tanti altri professionisti dell’Editoria.
Al termine delle lezioni in aula è garantita un’opportunità di STAGE di almeno 3 mesi presso Partner distribuiti su tutto il territorio nazionale, tra cui Case editrici, Agenzie di comunicazione, Agenzie di Stampa e Uffici Stampa. Ecco alcuni dei nostri Partner: Graus Editore, Marcos y Marcos, Carocci Editore, Edizioni Empiria, Bianco e Nero Edizioni, Castelvecchi Editore, La Nuova Frontiera, Fazi Editore, Guido Liguori Editore, Dino Audino Editore, Il Cigno Galileo Galilei, Newton Compton Editori, La Lepre Edizioni, Bulgarini, Armando Curcio Editore…….
Metodologia Didattica: 4 mesi di aula in formula weekend e 3-6 mesi di Stage
Agevolazioni: Borse di studio totali e parziali, erogate in base alla valutazione dei requisiti
Titolo riconosciuto: Diploma di Master
Sede Didattica: Roma
Sede Stage: Tutto il territorio nazionale

Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/editoria-comunicazione/  
(o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato per un colloquio informativo.

Inizio:  Dicembre 2014

Sito web: www.comunika.org




 3500,00 EURO



Con "Io & i rischi" del Forum ANIA-Consumatori mille classi a lezione di rischio, prevenzione e mutualità




Torna a scuola l'iniziativa "Io & i rischi" del Forum ANIA – Consumatori, che ha già coinvolto oltre 27 mila studenti in tutta Italia

Roma, 30 settembre 2014 – Con l'inizio dell'anno scolastico 2014/2015, il progetto "Io & i rischi" - iniziativa gratuita di educazione assicurativa rivolta agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado (www.ioeirischi.it) - ha raggiunto il traguardo di oltre 1.000 classi aderenti, con quasi 700 scuole e oltre 27.000 ragazzi coinvolti su tutto il territorio nazionale.

Un traguardo importante per il progetto realizzato dal Forum ANIA – Consumatori, che ora torna tra i banchi con nuovi focus tematici e ulteriori attività.

"Io & i rischi" vuole sensibilizzare i giovani ad assumere un atteggiamento più consapevole nei confronti del rischio: una componente della vita di tutti i giorni che può essere gestita razionalmente, attraverso strategie di prevenzione e mutualità.

Inoltre, ha l'obiettivo di incentivare i ragazzi a sviluppare una maggiore attenzione per la pianificazione e la progettazione del proprio futuro, affrontando i temi della gestione del rischio durante il ciclo di vita, della previdenza e della pianificazione delle risorse, anche finanziarie, necessarie alla tutela del proprio domani.

"Io & i rischi" è un progetto sviluppato in collaborazione con Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Bocconi e Associazione Europea per l'Educazione Economica, con il patrocinio dell'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca e dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia.

PER LE SCUOLE MEDIE
Attraverso un percorso didattico articolato in cinque moduli didattici, "Io & i rischi Junior" introduce e presenta agli studenti i concetti di rischio ed eventualità, proponendo diverse attività gestite dagli insegnanti, che alternano spiegazioni alla classe, lavori di gruppo e l'utilizzo di un game-magazine con quiz e pillole informative. I cinque moduli affrontano i temi della conoscenza del rischio, della sua analisi, della prevenzione e della mutualità, per concludersi con un test di valutazione delle competenze acquisite.

I moduli didattici includono anche due approfondimenti: il Focus Salute, che sviluppa il tema dei rischi per la salute e promuove l'adozione di uno stile di vita e di alimentazione sani, e il nuovo Focus Storia, dedicato alla nascita dell'assicurazione, che ha avuto le sue origini proprio in Italia nel Medioevo.

PER LE SCUOLE SUPERIORI
"Io & i rischi teens" è un kit educativo indirizzato al triennio delle scuole secondarie di II grado, realizzato per aiutare i ragazzi a riflettere sulle differenti dimensioni del rischio che si troveranno ad affrontare nella vita prima come studenti, poi come lavoratori, cittadini e genitori. Il progetto si articola in cinque unità didattiche gestite dagli insegnanti della scuola coinvolta.
Per l'anno scolastico 2014/2015, le classi aderenti potranno inoltre partecipare a una indagine sviluppata dal Centre for Applied Research in Finance (CAREFIN) - Università Bocconi. Infatti, attraverso un questionario somministrato ai ragazzi coinvolti nell'iniziativa, già presente nel kit didattico, si potrà valutare con metodo scientifico la loro percezione dei rischi e il loro modo di affrontarli, prima e dopo lo sviluppo del percorso educativo.

Il Forum ANIA - Consumatori è una fondazione promossa dall'ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) che ha l'obiettivo di facilitare e rendere ancor più costruttivo e sistematico il dialogo tra le imprese di assicurazione e le associazioni dei consumatori. Uno degli obiettivi del Forum è sensibilizzare giovani e adulti alla cultura assicurativa. Fanno parte della fondazione e siedono nel suo organo direttivo otto associazioni dei consumatori rappresentative a livello nazionale: Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Codacons, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori. Per info: www.forumaniaconsumatori.it, www.ioeirischi.it

Ultimi posti disponibili per il corso di Esperto Multimediale



Settembre 2014
Sito | Calendari corsi | Lavora con noi
Vuoi diventare un vero esperto
in "Applicazioni Multimediali"?

Il corso "Esperto Multimediale", totalmente rinnovato ed aggiornato è quello che fa per te. Ancora pochi posti disponibili, inoltre se sei uno studente avrai la possibiltà di utilizzare il Voucher Formativo del valore di 100 euro.

Il corso ha una durata di 200 ore ed inizierà ad ottobre.
Al termine del corso, dopo il superamento di un esame finale, è previsto il rilascio dell'Attestato di qualifica professionale rilasciato dalla Regione Basilicata ai sensi della legge regionale 33/2003 e della legge quadro 845/1978 (art. 14).
Il costo del corso è autofinanziato dal partecipante.

Il corso prevede anche il rilascio delle certificazioni:

  • Eipass Web
  • Adobe Certifications Photoshop

Maggiori informazioni Come contattarci

Il corso e' rivolto agli amanti della grafica e del web ed è finalizzato alla formazione della figura professionale dell'esperto multimediale fornendo tutti gli strumenti che un professionista deve padroneggiare, sia in termini di utilizzo di software che di conoscenza degli standard lavorativi tecnici e professionali.

  • Il primo modulo (grafica pubblicitaria) è articolato nelle seguenti unità didattiche:
    • Unità didattica 1. Adobe Photoshop;
    • Unità didattica 2. Adobe InDesign;
    • Unità didattica 3..Adobe Illustrator.
  • Il secondo modulo (Web design) è articolato nelle seguenti unità didattiche:
    • Unità didattica 1: Normativa e disposizioni sull'accessibilità dei siti Web
    • Unità didattica 2: Web publishing e sistemi CMS
    • Unità didattica 3: Wordpress: installazione e funzionalità
    • Unità didattica 4: Gestione e aggiornamento di pagine e articoli
  • Il terzo modulo (Montaggio audio video) è articolato nella seguente unità didattica:
    • Unità didattica 1. Adobe Premiere
Catalogo formativo: categorie corsi formazione
INFORMATICA BASE
Alfabetizzazione informatica. Passaporto europeo.
CAD 2D e 3D
Progettazione. Modellazione. Rendering. Animazione.
GRAFICA
Vettoriale e Raster. Impaginazione e DTP.
PROGRAMMAZIONE-DB
Linguaggi. Sistemi e DataBase.
WEB DESIGN
Elementi WEB. CMS.
HARWARE - RETI
Configurazione. Installazione. Server e reti.
VIDEO
Ripresa. Elaborazione. Montaggio. Pubblicazione.
SOFT SKILLS
Crescita personale. Professioni alternative.
FOTOGRAFIA
Tecniche di scatto. Posa. Ripresa. Post-Produzione. Dispositivi.
LINGUE STRANIERE
Base. Intemedio. Avanzato.
PROFESSIONALI
Corsi finalizzati al rilascio della Qualifica Prefessionale.
UNIVERSITA'
Scopri l'offerta formativa dell'Università Pegaso.
Studiodomino srl
Telefono: 0971 445096
E-mail: segreteria@studiodomino.com
Indirizzo: via del Gallitello 221 - 85100 Potenza
www.studiodomino.com



Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI