venerdì 31 ottobre 2014

TERRA DEL FUOCO ospita il corso di tornitura il 9 e 16 novembre



Laboratorio Pubblico

TERRA DEL FUOCO

 

CORSO DI TORNITURA

9 e 16 novembre 2014, 10 e 17 gennaio 2015

 

Dopo la giornata di presentazione, lo scorso 18 ottobre, TERRA DEL FUOCO organizza un corso di tornitura in quattro giornate, presso il Laboratorio Pubblico di via Caianello.

Lodovico Grippa, maestro tornitore, svelerà i segreti di questa antica arte di lavorazione del legno ai partecipanti del corso che si terrà al laboratorio nelle prossime settimane.

 

Le giornate in cui TERRA DEL FUOCO ospiterà l'iniziativa formativa sono:

Domenica 9 novembre 2014         dalle 09 alle 16

Domenica 16 novembre 2014       dalle 09 alle 16

Sabato 10 gennaio 2015               dalle 10 alle 17

Sabato 17 gennaio 2015               dalle 10 alle 17

 

Quattro giornate per scoprire che dedicarsi alla tornitura è sempre una gioia e un momento di relax.

Il bello del tornio è che puoi realizzare un oggetto in un tempo relativamente breve, mentre il profumo del legno ed i trucioli che volano nell'aria creano un'atmosfera antica e vicina alla natura che manca nella vita di tutti giorni in città.

 

Lodovico Grippa lo sa bene, ed ama far scoprire a tutti quanto da lui appreso prima da autodidatta e poi in corsi d'alta formazione come:

• 2000 Corso Woodturning techniques at Craft Supplies, con Mick Hanbury (UK)

• 2007 Corso monotematico sullo Skew Chissel, con Vasily Apostolodis

• 2009 Partecipazione all'evento Strictly Woodturning (UK)

• 2011 Corso di tornitura eccentrica con Jean Francois Escoulen (S. Giovanni Al Natisone)

• 2012 Certified Easy Wood Tools trainer

Tutte esperienze all'estero: in Italia infatti mancano corsi e le figure professionali di questa vera e propria arte stanno sempre più scomparendo.

Motivo di più per non perdere l'occasione offerta da TERRA DEL FUOCO di entrare in un mondo di creatività tanto affascinante quanto misconosciuto.

 

 

Per informazioni: tel 347 9768206 - terradelfuoco.info@gmail.com

 




TERRA DEL FUOCO

Associazione per la diffusione e la conoscenza delle arti manuali

 

 

L'associazione TERRA DEL FUOCO si pone come obiettivo la difesa, il recupero e la diffusione delle arti manuali. In altri termini difende "la cultura del fare con le mani" considerandola un valore insostituibile e prezioso, utile alle persone ed alla società nella quale quelle persone vivono.

L'attività TERRA DEL FUOCO ed il suo progetto si basano in concreto sui seguenti punti essenziali e qualificanti che ne costituiscono allo stesso tempo le finalità:

·      Conservare e tramandare le tecniche tradizionali con modalità ed approcci che possano interessare e coinvolgere una platea composita per età, ceto e genere.

·      Promuovere il lavoro manuale sia come sviluppo delle capacità personali che come percorso di apprendimento ed arricchimento culturale.

·      Fornire con l'accostamento al lavoro manuale uno strumento concreto per l'approccio e l'applicazione nella pratica di concetti quali il recupero, il riciclo e il riutilizzo di materiali, il riuso di manufatti, il risparmio.

·      Favorire la nascita di piccole economie locali

·      Creare attraverso le proprie iniziative motivi di apertura, contatto e collaborazione con le persone e con le infrastrutture operanti sul territorio.

·      Favorire l'inserimento di soggetti deboli in un contesto di normalità

 

Fra le iniziative attualmente in corso a TERRA DEL FUOCO:

"Ripara e Impara" – Laboratorio Pubblico

Il laboratorio è organizzato e gestito da risorse operative volontarie dotate di esperienze specifiche basate sulla manualità, sulle modalità di lavorazione artigianali, sulle tecniche di intervento, sull'utilizzo degli strumenti e dei materiali (restauro, liuteria, pelletteria, ). A tali risorse è demandato il compito di affiancare, istruire, istradare e coadiuvare tutti coloro che hanno voglia o motivo pratico di accostarsi alla manualità e che si rivolgono al laboratorio pubblico per riparare, riadattare, modificare, progettare i propri oggetti che alla fine si riporteranno a casa.

 

Collaborazioni con associazioni di genitori delle scuole elementari.

Attività periodiche organizzate e svolte in collaborazione con le associazioni e gli Enti di governo del quartiere, per interventi di manutenzione e ripristino suppellettili e infissi.

Attività realizzata con il patrocinio del Consiglio di Zona.

 

Collegamenti e Collaborazioni con altre realtà sia associative che private.

Organizzazione e partecipazione a "Laboratori di riciclo, falegnameria e decorazione", feste di quartiere, presentazioni di libri, attività di BookCrossing.

 

Realizzazione di laboratori applicativi in collaborazione con le scuole medie.

Si tratta di laboratori che prevedono il coinvolgimento degli studenti delle classi medie in attività manuali di costruzione di strumenti musicali.

 

Attività di collaborazione con scuole medie.

Da una richiesta degli insegnanti della scuola media ad indirizzo musicale Maffucci e sulla base di un inventario del patrimonio strumentale della scuola è stato elaborato un progetto pluriennale con la sezione di liuteria del Laboratorio Pubblico finalizzato alla sistemazione e mantenimento in buono stato degli strumenti stessi.

 

Corsi rivolti a specifici aspetti della manualità

Sta per partire il corso di Lodovico Grippa, maestro tornitore. Obiettivo, anche in questo caso, è conservare e dare seguito a questa antica arte di lavorazione del legno ormai a rischio d'estinzione.

 

Si tratta sempre comunque di progetti che vedono al primo posto il benessere e la coesione sociale degli abitanti del quartiere, e nei quali la collaborazione con realtà locali sia pubbliche che private diventa un utile e necessario strumento di diffusione della attività stessa dell'associazione.

TERRA DEL FUOCO, infatti, partendo dalla "cultura del fare" con le sue diverse implicazioni di tipo sociale ed esistenziale, si pone attraverso le molteplici iniziative come elemento di consolidamento e strumento di ricostituzione di un tessuto sociale del contesto nel quale si trova ad operare.

 

Breve storia di TERRA DEL FUOCO:

L'associazione nasce in un momento e in un contesto in profonda mutazione: Milano fino agli anni '70 era piena di artigiani, di botteghe o di piccole imprese, che costituivano una rete che pervadeva con la sua cultura il pensiero della città.

Il cambiamento dello stile di vita e l'aggressione del mercato immobiliare ha stravolto questa rete, gli artigiani hanno cominciato a trasferirsi o a chiudere e così i vari fornitori, fino a che le botteghe sono rimaste isolate fisicamente e culturalmente: fare l'artigiano non era più attraente per un giovane, né appetibile socialmente.

Le persone sensibili che ritenevano la cultura artigiana ed il fare con le mani un valore hanno cominciato a riversarsi in corsi di ogni tipo: dalla falegnameria alla ceramica al restauro della carta alla liuteria, in parte alla ricerca di una continuità con il passato ed in parte per una esigenza profonda di ritrovare attraverso il "fare" un rapporto di senso minacciato dalla tecnologia.

TERRA DEL FUOCO si colloca al termine di questa fase quando certi suoi limiti si manifestano in modo chiaro: la maggior parte di quei corsi forniscono una preparazione piuttosto superficiale, raramente in grado di fornire autonomia alle persone.

TERRA DEL FUOCO nasce così nel 1996 dalla volontà di piccolo gruppo di artigiani ed artisti, consapevoli dell'importanza di trovare nuove strade per difendere una cultura che stava sparendo: l'obiettivo era permettere a tutti l'accesso alle tecniche ed evidenziare una via facile all'operare.

Abbiamo scelto il legno come materiale e le tecniche del restauro, della piccola falegnameria e della liuteria come strada per trattarlo.

In questi anni abbiamo ricostruito mobili ed appreso tecniche della tradizione, riparato strumenti musicali ed accolto gruppi che li suonavano, abbiamo stipulato convenzioni con enti pubblici per il reinserimento sociale e lavorato insieme per riscoprire il piacere del fare, organizzato incontri con esperti e partecipato ad eventi.

Oggi, dopo anni di sperimentazione e di lavoro siamo in grado di guidare alla riparazione di un mobile o di un oggetto in legno anche la persona più inesperta o meno abituata ai lavori manuali.

 

TERRA DEL FUOCO

Associazione per la diffusione e la conoscenza delle arti manuali

 

Via Caianello ang. Via Guerzoni, Milano

Aperture:

lunedì, martedì, giovedì        09.30               16.00

mercoledì                             16.00               20.00

sabato                                  09.30               13.00

 

Per informazioni: tel 347 9768206 - terradelfuoco.info@gmail.com

 

Facebook: www.facebook.com/pages/Terra-Del-Fuoco-Milano/443142609062671

Web: www.Terradelfuoco.eu


TFA 2 ciclo: ammessi alle prove scritte i laureati in Scienze politiche dopo il 2001 anche senza pre-selettive

  nlogoanief

Nuovo successo dell'avv. I. Lo bue dell'Anief al Tar Lazio. In virtù della giurisprudenza richiamata, con decreto monocratico n. 5309/14 è stata accolta la domanda di partecipazione alle prove scritte anche da parte di quei candidati che non si erano seduti alle prove precedenti ma avevano denunciato la validità del titolo posseduto ai sensi dell'ordinanza n. 3684/14.

 

Grazie a quest'ultimo provvedimento, infatti, la scorsa estate, lo studio legale dell'Anief è riuscito a far inserire nella terza fascia delle graduatorie d'istituto i laureati in Scienze politiche dopo il 2001, al punto da costringere il Miur, con nota 9361 del 18 settembre 2014, a dichiarare tale titolo valido per la partecipazione alle selezione per l'accesso ai corsi del TFA 2 ciclo per la classe A019. Peccato che questo ripensamento avviene dopo la scadenza di presentazione delle domande di partecipazione alle prove preselettive. Ma ancora una volta il sindacato interviene, organizza un ricorso e chiede in forma risarcitoria ai giudici amministrativi la partecipazione alle prove scritte dei laureati esclusi. Così oggi diversi candidati ricorrenti possono essere valutati dalle Commissioni universitarie.

 

Per Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario organizzativo Confedir, è evidente come dopo tredici anni si stia consolidando un orientamento giurisprudenziale favorevole in merito alla validità della laurea in Scienze politiche conseguita dopo il 2001 quale titolo di accesso valido per conseguire l'abilitazione o esercitare la professione di docente, rispetto a illegittimi e pasticciati decreti del Miur. Nei prossimi giorni si attendono nuovi provvedimenti d'urgenza.

 

 

Per approfondimenti:

 

Graduatorie d'Istituto: vanno inseriti anche i laureati in Scienze Politiche dopo il 2001, accolto il primo ricorso Anief

SELEZIONI APERTE PER LA XXXI EDIZIONE DEL MASTER IN GIORNALISMO E COMUNICAZIONE



Sono aperte le selezioni per la 31^ edizione del Master in Giornalismo e Comunicazione, promosso da Comunika.
Il Master consente di sviluppare le abilità necessarie all’ideazione e all’elaborazione di testi giornalistici, prestando particolare attenzione ai nuovi media e al giornalismo online e formando figure professionali in grado di operare nei quotidiani, nelle agenzie di stampa, nelle agenzie di comunicazione, negli uffici stampa e nei portali e siti di informazione online:


Ad affiancarvi in questo percorso professionisti del settore tra cui Jacopo Giliberto (Il Sole 24 ore), Marco Nese (Corriere della Sera), Marco Ferrazzoli (CNR), Franz La Jacona ( Gazzetta dello Sport), Corrado Zunino (La Repubblica), e molti altri professionisti dell’ambito giornalistico.
Al termine del percorso in aula è garantita un’opportunità di STAGE da svolgere su tutto il territorio nazionale, per un periodo dai 3 ai 6 mesi, presso quotidiani e periodici, agenzie di stampa, uffici stampa, agenzie di comunicazione. Alcuni dei nostri partners: Area; Cultura News; Ispro; Politx; PPN; Roma Uno; Verbalia…….

METODOLOGIA DIDATTICA: 4 mesi d'aula in formula weekend + 3-6 mesi di STAGE GARANTITO
AGEVOLAZIONI: BORSE DI STUDIO PARZIALI, pagamento a rate personalizzato
TITOLO RICONOSCIUTO: Diploma di Master
SEDE DIDATTICA: Roma
SEDE STAGE: Testate giornalistiche e agenzie di comunicazione su tutto il territorio nazionale

Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/leggi_master.aspx?ref=9 (o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato per un colloquio informativo.

Inizio: Marzo 2015

Sito web: www.comunika.org


PREZZO: 4000,00 EURO

LAVORARE NELL'EDITORIA: SCRIVI IL TUO FUTURO CON COMUNIKA E PALOMBI EDITORI



Sono aperte le selezioni per la 38^ edizione del Master in Editoria e Comunicazione, promosso da Comunika e Palombi Editori.
Se vuoi far parte delle realtà redazionali e vuoi partecipare alla realizzazione di un prodotto editoriale, Comunika e Palombi editori ti forniscono gli strumenti e le competenze da impiegare per l’inserimento nel mercato del lavoro, creando professionisti del settore:
ü  Redattore editoriale
ü  Addetto Ufficio Stampa
ü  Esperto di Comunicazione
ü  Esperto di Editing
ü  Consulente editoriale
Sarai affiancato da professionisti del settore tra cui Francesco Palombi, Paolo di Paolo, Gioacchino De Chirico, Riccardo Duranti e tanti altri professionisti dell’Editoria.
Al termine delle lezioni in aula è garantita un’opportunità di STAGE di almeno 3 mesi presso Partner distribuiti su tutto il territorio nazionale, tra cui Case editrici, Agenzie di comunicazione, Agenzie di Stampa e Uffici Stampa. Ecco alcuni dei nostri Partner: Graus Editore, Marcos y Marcos, Carocci Editore, Edizioni Empiria, Bianco e Nero Edizioni, Castelvecchi Editore, La Nuova Frontiera, Fazi Editore, Guido Liguori Editore, Dino Audino Editore, Il Cigno Galileo Galilei, La Lepre Edizioni, Bulgarini, Armando Curcio Editore…….
Metodologia Didattica: 4 mesi di aula in formula weekend e 3-6 mesi di Stage
Agevolazioni: Borse di studio totali e parziali, erogate in base alla valutazione dei requisiti
Titolo riconosciuto: Diploma di Master
Sede Didattica: Roma
Sede Stage: Tutto il territorio nazionale

Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/editoria-comunicazione/  
(o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato per un colloquio informativo.

Inizio:  Dicembre 2014

Sito web: www.comunika.org


PREZZO: 3500,00 EURO

giovedì 30 ottobre 2014

Iscrizioni aperte al Gruppo di psicoterapia


 
 
 
 
 
 
 

Gruppo di Psicoterapia 

 

Sono aperte le iscrizioni al Gruppo di Psicoterapia (basato sul modello dell'Arteterapia e del Training Autogeno) 

organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Napoli e dal C.I.S.A.T. (Centro Italiano Studî Arte-Terapia) di Napoli
e tenuto dallo psicologo clinico prof. Roberto Pasanisi
e dallo psichiatra prof. Fausto Russo.

Il gruppo si svolgerà attraverso quattro sedute mensili (una alla settimana il venerdì od il sabato in orario tardo pomeridiano, sulla base anche delle richieste degli iscritti) di due ore ciascuna ed inizierà il 5 od il 6 dicembre 2014.

Per la partecipazione, è previsto il versamento di una quota associativa mensile di euro 100.

Per informazioni ed iscrizioni: tel. 081/ 546 16 62 –  339 / 285 82 43 –  fax  081 / 220 30 22; posta elettronica cisat@centrostudiarteterapia.org; sito www.centrostudiarteterapia.org.

 

 

 

CISAT (Centro Italiano Studii Arte-Terapia)
dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI)


Il CISAT - settore dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli (www.istitalianodicultura.org) - ospita l'unica Scuola di Formazione in Arteterapia esistente in Italia e riconosciuta ed è una struttura scientifica in costante, creativa e dinamica crescita: in essa operano giovani e brillanti studiosi accanto ad esperti di riconosciuta fama internazionale, affiancando in un continuo e fecondo interscambio la ricerca scientifica alla psicoterapia sul campo. Il CISAT opera infatti a livello internazionale, in contatto con le più prestigiose istituzioni scientifiche mondiali, nei campi della formazione, della psicoterapia, della ricerca e della didattica, sia 'in sede' che 'a distanza'.

Molti in effetti sono in Italia le scuole ed i corsi di scrittura creativa, i laboratorî di pittura e scultura a fini terapeutici o riabilitativi, ed altre iniziative simili; come pure gli psicologi, gli psicoterapeuti e gli psichiatri che adoperano l'arte in forma per così dire 'ancillare', idest come una tecnica fra le altre nell'ambito di una teoria e di una prassi diverse, che nulla hanno a che vedere con l'Arteterapia.

Il CISAT è invece l'unica istituzione riconosciuta nel nostro Paese che pratichi l'Arteterapia come una teoria ed una prassi psicoterapeutica a tutti gli effetti ed autonoma, sviluppando questa disciplina come una scuola di psicoterapia tout court, curata non da scrittori o pittori o scultori o da psicologi di altre scuole, ma da specialisti in questo particolare tipo di psicoterapia. 

In tal senso, attraverso il suo caposcuola, Roberto Pasanisi, il CISAT ha fondato dal 1994 l'Arteterapia come psicologia clinica, ovvero come psicoterapia d'avanguardia: il modello CISAT.

Il CISAT organizza annualmente un convegno internazionale interdisciplinare di psicologia, psicoterapia, arteterapia e letteratura, patrocinato da varî enti e con l'adesione e il riconoscimento della Presidenza della Repubblica: «In occasione del vostro terzo congresso interdisciplinare il Presidente della Repubblica esprime apprezzamento all'Istituto Italiano di Cultura di Napoli ONLUS per il valore culturale e sociale della manifestazione. L'iniziativa contribuisce a diffondere e far conoscere in Italia l'Arteterapia, una delle nuove frontiere dell'approccio psicoterapeutico a livello internazionale» (telegramma del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano del 2006).

Comitato scientifico: Margherita Lizzini (Presidente), Roberto Pasanisi (Direttore), Steven Carter, Constantin Frosin, Antonio Illiano, Pasquale Montalto, Rossano Onano, Francesco Paolo Palaia, Vittorio Pellegrino, Robin Philipp, Maria Rosaria Riccio, Guy Roux, Jean-Luc Sudres, Mario Susko, Magdalena Tyszkiewicz, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan, Wanda Żuchowicz.

 

 

CISAT (Centro Italiano Studii Arte-Terapia)
dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI)


Il CISAT - settore dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli (www.istitalianodicultura.org) - ospita l'unica Scuola di Formazione esistente in Italia e riconosciuta ed è una struttura in costante crescita: in essa operano giovani e brillanti studiosi accanto ad esperti di riconosciuta fama internazionale, affiancando in un continuo e fecondo interscambio la ricerca scientifica alla psicoterapia sul campo; il CISAT è poco italiano, per tre ragioni negative ed una positiva: non è burocratizzato; non è clientelare e non è partitocratico. È invece meritocratico. 'CREATIVITÀ' è la parola d'ordine al CISAT. Il CISAT opera a livello internazionale, in contatto con le più prestigiose istituzioni scientifiche mondiali. Psicoterapie elettroniche gratuite; onorarii accessibili ad una vasta clientela; qualità scientificamente elevata, all'avanguardia in Italia.

Comitato scientifico: Margherita Lizzini, Roberto Pasanisi (Direttore), Steven Carter, Constantin Frosin, Antonio Illiano, Pasquale Montalto, Rossano Onano, Francesco Palaia, Vincenzo Paolillo, Vittorio Pellegrino, Robin Philipp, Maria Rosaria Riccio, Guy Roux, Jean-Luc Sudres, Mario Susko, Magdalena Tyszkiewicz, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan, Wanda Żuchowicz.

 
 
 

Centro Italiano Studi Arte Terapia - via Bernardo Cavallino, 89 ("la Cittadella") 80131 Napoli
tel. +39 081 5461662 - fax +39 081 2203022 - posta elettronica: cisat@centrostudiarteterapia.org

Zone economiche speciali: una giornata di studi all'Università dell'Insubria


Il Dipartimento di Diritto Economia e Culture dell'Università degli Studi dell'Insubria di Como, in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo dell'Alta Brianza, organizza la giornata di studio "Le Zone Economiche Speciali: uno strumento di sviluppo per i territori di confine?", mercoledì 5 novembre, a partire dalle 9.30, presso l'Aula Magna in via Sant'Abbondio a Como.


Lo scorso luglio il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato, e poi presentato al Senato, la proposta di legge per la creazione di Zone Economiche Speciali (ZES) che prevedono agevolazioni fiscali nelle aree territoriali della Lombardia che confinano con la Svizzera.


La giornata di studi sarà quindi l'occasione per approfondire la realtà delle ZES, soffermandosi sui profili economici, sui profili fiscali e sulle zone franche ed esaminare le considerazioni sul progetto di costituzione di una Zona Economica Speciale nella prospettiva dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.


Durante la giornata interverranno Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia (in attesa di conferma), Umberto Galmarini, Fabrizio Vismara e Paolo Bernardini dell'Università degli Studi dell'Insubria, Francesco Albertini e Gianfranco Gaffuri dell'Università degli Studi di Milano, Ernesto Carbone, direttore dell'Ufficio Centrale Regimi Doganali e Traffici di Confine, Giovanni Pontiggia, presidente ICCREA BancaImpresa e Gianmario Demuro dell'Università di Cagliari.

 

 

Di seguito il programma completo della giornata di studi:

 

09.30               Registrazione dei partecipanti

10.00               Saluti delle Autorità

10.15               Prof. Umberto Galmarini, Università degli Studi dell'Insubria

                        "Zone Economiche Speciali: Profili Economici"

10.45               Prof. Francesco Albertini, Università degli Studi di Milano

                        "Zone Franche e Profili Fiscali"

11.15               Coffee Break

11.30               Dott. Ernesto Carbone, direttore dell'Ufficio Centrale Regimi Doganali e Traffici di Confine                       

"Considerazioni sul Progetto di Costituzione di una Zona Economica Speciale nella  Prospettiva dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli"

12.00               Prof. Gianfranco Gaffuri, Università degli Studi di Milano

"Ulteriori Considerazioni sui Profili Fiscali"

12.30               Ing. Giovanni Pontiggia, presidente ICCREA BancaImpresa

                        Conclusioni della Prima Parte del Convegno

13.00               Pausa pranzo

14.30               Prof. Fabrizio Vismara, Università degli Studi dell'Insubria

                        "Zone Franche e Diritto dell'Unione Europea"

15.00               Prof. Gianmario Demuro, Università di Cagliari

                        "Specialità Regionale e Zona Franca"

15.30               Prof. Paolo Bernardini, Università degli Studi dell'Insubria

"Trieste Porto Franco? Precedenti Storici e Difficoltà Geopolitiche per la Rinascita del Porto Franco Triestino"

16.00               Interventi Programmati**

16.30               Avv. Roberto Maroni – Presidente Regione Lombardia (*)

                        Conclusioni

* (in attesa di conferma definitiva)

 

 

** Per prenotare un intervento programmato scrivere, entro il 4 novembre, a roberta.meroni@uninsubria.it

NEW ECONOMY, PENSATORI DIGITALI AL SERVIZIO DELL'IMPRESA

 

Lavoro e formazione: nuove tendenze legate al mondo hi tech

"PENSATORI DIGITALI" AL SERVIZIO DELL'IMPRESA
UNIVERSITÀ CATTOLICA E ACCENTURE: "L'IDEA" CHE MANCAVA

Beni di lusso, moda e retail: ecco come migliorare l'esperienza del consumatore

 

MILANO - "Idea": è la lampadina accesa, è l'intuizione che serviva per collegare due mondi, l'università (il learning) e il mercato del lavoro (il doing, l'experience). Come? Chiamando a raccolta i pensatori digitali: talenti da coltivare oggi, businessmen domani. Per formarli, guidarli o, meglio, dirottarli sul treno giusto, quello dell'innovazione che va nella direzione del futuro: l'internazionalizzazione e la globalizzazione.

Beni di lusso, moda, beni di consumo e retailing sono tra i settori che possono maggiormente beneficiare dell'innovazione che poggia sull'hi tech, sulla digitalizzazione, quella che riesce ad andare oltre confine, esplorando nuovi mercati e costruendo occasioni di occupazione. "Idea" (Innovation, Digital Technology Entrepreneurship and Advanced Internationalization) è dunque il programma giusto al momento giusto, che unisce le competenze eccellenti dell'Università Cattolica di Milano e di Accenture: «Sei mesi in tutto, in lingua inglese per italiani e stranieri – spiega il prof. Alessandro Baroncelli, direttore del master Mib e del centro di ricerca Icrim dell'Università Cattolica - i primi tre mesi si alternano un project work presso Acin, il centro di eccellenza di Accenture e una full immersion su quattro macroaree (Startup business, Digital marketing & social media, User experience & mobile design, Content-analytics & data) presso la Cattolica. Nei secondi tre mesi si svolge uno stage retribuito presso Accenture o presso le imprese che intende introdurre queste tecnologie. Nel centro Acin di Milano, che fa parte di un network globale Accenture con sedi in America e Asia, i partecipanti a Idea sperimenteranno ogni giorno le applicazioni più avanzate del mondo digitale con l'obiettivo di migliorare l'esperienza del consumatore attraverso l'uso delle nuove tecnologie e di sviluppare competenze distintive nelle imprese».

Nonostante le stime al ribasso dell'economia dei Paesi occidentali, il rapporto "Luxury Goods Worldwide Market Study Spring 2014" prevede un fatturato mondiale di 49 miliardi di euro, con proiezioni di crescita del 2/4% solo in Europa per le imprese dei "luxury goods", tra quelle più interessate alle innovazioni della digital technology.

«Il posto su questo treno dell'innovazione e dell'internazionalizzazione c'è – conclude Baroncelli – sia per le figure junior che Accenture intende inserire al termine del programma Idea, sia per i senior che intendono far crescere le loro imprese nel settore delle tecnologie digitali. I partecipanti, provenienti da tutto il mondo, che vogliono sperimentare nuove nicchie di mercato, trovano grazie ad un'adeguata formazione come quella di IDEA la possibilità di inserirsi con successo in ambienti lavorativi di grande fascino».

 

Info su www.ideaprogramme.com

Dall'Università dell'Insubria al Sudafrica: Luigi Robuschi nominato Lecturer in Italian Studies all'Univeristà di Witwatersrand

Luigi Robuschi, classe 1978, studioso di storia veneziana della prima età moderna e cultore della materia presso la cattedra di Storia Moderna del Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell'Università degli Studi dell'Insubria di Como, è stato nominato, a seguito di concorso internazionale, "Lecturer in Italian Studies" (equivalente di professore associato confermato) e direttore degli Studi italiani presso la University of Witwatersrand a Johannesburg, Sudafrica, a partire dal gennaio 2015.

Si tratta di un importante posizione, nella principale università non solo del Sudafrica ma di tutto il continente africano, dove hanno studiato e lavorato quattro premi Nobel, tra cui Nelson Mandela e Nadine Gordimer, e dove tuttora operano studiosi di livello internazionale in tutte le discipline.

L'università, detta Wits, è stata fondata nel 1896 e ha giocato un ruolo fondamentale nella lotta contro l'apartheid. In passato vi ha insegnato il grande italianista Franco Fortini e, di recente, Franco Arato, noto studioso di letteratura italiana del Settecento, ora a Torino.

Corso di Scrittura creativa diretto da Aldo Forbice


"Writing Professionals (Professionisti della Scrittura)"
la FUIS propone il corso
di
"Scrittura Creativa Ignazio Silone"
diretto da Aldo Forbice

Le lezioni inizieranno il 2 dicembre 2014 con cadenza ogni martedì.

Fra i docenti noti saggisti, giornalisti, scrittori, poeti e con l'adesione di varie case editrici.


ROMA –La Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS) torna con le proposte del progetto "Writing Professionals" (Professionisti della scrittura) dedicato ai corsi di formazione professionale.

Dal mese di dicembre inizierà il Corso di Scrittura Creativa "Ignazio Silone", dedicato ai diritti umani e civili che si propone quindi di divulgare,valorizzare, insieme allo strumento della scrittura, anche i valori umanitari che hanno ispirato l'autore di "Fontamara", de "L'avventura di un povero cristiano" e di "Uscita di sicurezza".

Come scrivere un saggio,come "costruire" un racconto lungo, un romanzo? 
E come comporre una poesia? 

A fornire gli strumenti, creativi e letterari, ci pensa questo Corso di scrittura creativa ideato e diretto da Aldo Forbice, noto giornalista-scrittore che, per oltre 18 anni, ha condotto alla radio il programma di successo"Zapping" e che ha al suo attivo una lunga esperienza di scrittore.


Il corso si articola in tre sezioni (saggistica, narrativa e poesia) ed avrà la durata di 50 ore.
La sede sarà quella della Fuis (Federazione unitaria italiana scrittori), piazza Augusto Imperatore, 4  a Roma. Inizio previsto: martedì 2 dicembre 2014, dalle ore 16.00 alle 19.00. Ogni lezione settimanale (martedi) avrà la durata di tre ore, per 16 settimane .

Vi  parteciperanno, come docenti, testimoni e ospiti, numerosi saggisti, giornalisti, romanzieri e poeti fra cui Gennaro Malgieri, Folco Quilici, Marcello Veneziani, Dario Fertilio. Inoltre al progetto hanno aderito alcune case editrici, disponibili a pubblicare opere (antologie di testi, ecc.) che potrebbero scaturire dai corsi.

I corsi "Writing Professionals" proposti dalla Fuis sono rivolti sia agli studenti sia ai professionisti, sia agli appassionati. L'obiettivo del percorso didattico è finalizzato all'acquisizione di competenze specifiche e all'approfondimento delle varie tematiche trattate  con noti docenti  formando e approfondendo figure professionali valide per  nuove opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.

Per informazioni ed iscrizioni: fuiswritingprofessionals@gmail.com  -www.fuis.it .
Tel.: 06/6833646 – 339-5219443

3 corsi di formazione per giornalisti e comunicatori



Per informazioni: Andrea Tirone - andreatirone@cdgweb.it - Tel. 06.6791496


SPONSOR UFFICIALE


Centrostudi Giornalismo e Comunicazione - Scuola del Centro di Documentazione Giornalistica
Palazzo Cini - Piazza di Pietra, 26 - 00186 Roma - Tel. 0669940143 - 066798148 - 066791496 - Fax 066797492
www.giornalismoecomunicazione.it - info@giornalismoecomunicazione.it

mercoledì 29 ottobre 2014

SCUOLA di MUSICA



Satura art gallery

SATURA Art Gallery
Piazza Stella 5/1 16123, Genova Italy

 

inSATURA SCUOLA di MUSICA

ISCRIZIONI IN CORSO

SATURA Associazione Culturale

Nell'ambito delle sue molteplici attività, SATURA è lieta di annunciare la ripresa dei corsi della Scuola di Musica annessa " inSATURA", nata con lo scopo di diffondere nel modo più completo la cultura musicale artistica sul territorio ligure. L'impegno più importante del nostro corpo docente, (formato da artisti professionisti, noti nel panorama musicale italiano) sarà quello di formare musicisti eclettici e versatili al fine di aiutarli ad introdursi nel mondo della musica.

I nostri corsi sono aperti a tutti, sia a chi ama la musica e vuole imparare a suonare o a cantare per semplice divertimento, sia a chi intende diventare un professionista e fare della musica la propria attività principale.

Gli insegnanti potranno, inoltre, seguire, all'interno della scuola, gruppi musicali, per aiutarli a sviluppare le loro capacità attitudinali e le performance in pubblico. Per gli allievi più giovani, non mancherà il canale di comunicazione fra insegnanti e genitori, che hanno il compito di affiancare e spronare i propri figli verso il loro percorso disciplinare.

La scuola è strutturata in tre tipologie di ordinamenti didattici:

  • Corsi Base suddivisi in due indirizzi Classico e Moderno, nati per soddisfare le esigenze e i gusti di tutti, adatti per tutte le età: corsi per bambini, ragazzi e adulti.
  • Avviamento al Conservatorio per bambini e giovani che dopo un corso propedeutico intendono portare avanti la propria formazione al fine di una qualificazione professionale.
  • Corsi Avanzati e Professionali corsi musicali di approfondimento o corsi sperimentali tenuti da affermati musicisti.

Grazie ad un costante confronto con insegnanti qualificati viene individuato e realizzato un percorso didattico specifico per ciascun allievo.

Si organizzano corsi di: Basso, Canto Lirico e Moderno, Chitarra Classica e Moderna, Pianoforte Classico e Moderno, Sassofono, Tastiere, Teoria e Solfeggio, Tromba e Violino.

 

Per informazioni ed iscrizioni telefonare ai numeri 010 2468284 o 366 5928175 / 338 2916243 negli orari di segreteria, dal martedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 12:30 e dalle ore 15:30 alle ore 19:00 e il sabato dalle ore 15:30 alle ore 19:00, o scrivere a info@satura.it

WORKSHOP PAESAGGI MINERARI



ACMA-DICAAR-AUSI/ WORKSHOP

Antonio Angelillo, Nicola Di Battista, Jordi Bellmunt, Sergi Carulla, Paolo Ceccon e Laura Zampieri, Pierpaolo Manca, Giorgio Masacci, Joao Nunes,Giorgio Peghin, Antonello Sanna

PAESAGGI MINERARI. Progetti per il Parco Geominerario del Sulcis-Iglesiente


Iglesias, 2-6 dicembre 2014

Il laboratorio intende affrontare il problema delle trasformazioni dei paesaggi minerari del Parco Geominerario della Sardegna indotte dalle attuali condizioni ambientali e dal bisogno di prefigurare un nuovo orizzonte culturale e di sviluppo. È una questione che richiede una visione progettuale capace di mettere in stretta relazione le infrastrutture, il paesaggio, il contesto locale e i modelli socio- economici di riferimento. Un'occasione per esplorare con il progetto soluzioni pluridisciplinari che facciano emergere nuovi scenari per interpretare le profonde trasformazioni del nostro ambiente.

Il laboratorio di 50 ore è riconosciuto all'interno del percorso formativo dell'Università di Cagliari e del Master in Architettura del Paesaggio ACMA/UPC e prevede il rilascio di un attestato di partecipazione.

Organizzazione:
DICAAR Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura - Università degli studi di Cagliari
AUSI Consorzio per la promozione delle attività universitarie del Sulcis-Iglesiente
Master in Architettura del Paesaggio ACMA/UPC

I tuoi dati sono registrati nella mailing-list di Acma, segnalati da te o raccolti da liste pubblicate su internet. Per poter continuare a ricevere periodicamente la presente newsletter ed ulteriori informazioni relative alla nostre iniziative ti preghiamo di registrarti nella nuova banca dati del sito. In base al D. L 196 del 30.06.2003 in qualsiasi momento potrai modificare o cancellare i dati o semplicemente opporti al loro utilizzo contattandoci o collegandoti ai link in fondo alla pagina. Maggiori dettagli nella pagina dedicata Privacy di paesaggio.it. Ti preghiamo di comunicarci tempestivamente eventuali variazioni del suo indirizzo e-mail e di inoltrare i presenti contenuti a chiunque fosse interessato alle nostre iniziative.

Seguici su:

Facebook - Twitter - Youtube - Google+ - Instagram - Linkedin - Flickr

Per informazioni:

Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura
Via Santa Croce, 67
Italia - 09124 Cagliari
Tel: +39 070 6755376
Email: scuolaestiva.architettura@unica.it





--
Redazione del CorrieredelWeb.it


2° Corso di Certificazione Energetica degli Edifici - Richiesta pubblicizzazione

 

 

L'ANEA, Agenzia Napoletana Energia e Ambiente, nell'ambito della Sua attività di formazione, Vi segnala il nuovo

 

CORSO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

abilitante per il rilascio dell'Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.)

Napoli, 14 novembre 2014>31 gennaio 2015

(ven. 14.30/18.30 – sab. 09.30/13.30)

 

Il Corso Abilitante di 80 ore, organizzato dal Dipartimento DiSTABiF della Seconda Università di Napoli, in collaborazione con +39 Energy, in linea con la legislazione e la normativa tecnica più attuale, fornisce ai professionisti del settore le competenze necessarie a ricoprire il ruolo di Certificatore Energetico degli Edifici.

 

Il corso si rivolge ai tecnici che devono, ai sensi della vigente normativa (DPR 75/2013 e s.m.i.), seguire un corso autorizzato per poter esercitare la professione di Certificatore Energetico e rilasciare l'Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.) e a coloro i quali pur non essendo obbligati, vogliano approfondire le loro conoscenze in materia

 

Per ulteriori informazioni:
Segreteria Organizzativa ANEA
Tel. 081 419528  Fax 081 409957
e-mail:
aneainfo@tin.it – web: www.anea.eu

 

 

AL VIA "ZERO IN LETTERATURA" concorso per le scuole sulle canzoni di Renato Zero



AL VIA "ZERO IN LETTERATURA, percorsi poetici e sociali di Renato Zero"

Concorso per le Scuole sui temi dell'artista più originale del nostro tempo


ZERO IN LETTERATURA si rivolge agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado degli istituti di Roma e Provincia, e si propone di valorizzare le strutture e il valore sociale dei testi di Renato Zero in un disegno più ampio di rivalutazione della forma canzone come significativo modello linguistico del nostro tempo.

Gli studenti sono chiamati ad analizzare un testo dell'Artista a scelta tra quelli proposti tramite commento scritto o elaborazione visiva (disegno o elaborazione al computer).

I testi proposti e le tracce suggerite sono:
"La favola mia" - Le nostre maschere, essere ed apparire 
"La tua idea" - Disagi e opportunità nel mondo dei giovani
"Dal mare" - Storie di immigrazione e politiche di accoglienza
"Immi Ruah" - Ecumenismo e  dialogo interreligioso 
"Qualcuno mi renda l'anima" - I rischi della condizione infantile

Le Scuole dovranno inviare gli elaborati degli studenti tramite posta elettronica certificata all'indirizzo associazioneculturalefonopoli@pec.it ovvero tramite posta raccomandata a Fonopoli, via Monza 10, 00182 Roma, entro le ore 13.00 del 31 gennaio 2015.

Un Comitato Scientifico di Valutazione composto da Vincenzo Incenzo, scrittore e paroliere di molte canzoni di Zero, Malcom Pagani, critico musicale, e Marco Travaglio, giornalista di punta della stampa italiana, selezionerà i vincitori.

Al vincitore  assoluto e alla sua Scuola di appartenenza andranno due premi del valore di 1000 euro ciascuno.
Ai primi tre studenti classificati per ogni sezione verranno consegnati un diploma e il catalogo della mostra "ZERO" in tiratura pregiata limitata.

Sarà lo stesso Renato Zero, nel corso della cerimonia che si terrà a Roma presso la sede della retrospettiva "ZERO", a premiare i vincitori.

Per maggiori informazioni e per scaricare il bando: www.fonopoli.net


Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI