domenica 4 dicembre 2016

San Giorgio di Piano - Due scuole collegate grazie alla collaborazione tra Istituzioni e Operatori Locali

San Giorgio di Piano 4.12.2016 - La connettività in Banda Ultra Larga è un indirizzo programmatico della comunità europea che all'interno dell'Agenda Digitale pone come obiettivo la realizzazione entro il 2020 della copertura a Banda Ultra Larga, maggiore di 30 Mbps per tutti i cittadini e maggiore di 100 Mbps per il 50% dei cittadini.   

La connettività si caratterizza sempre di più come un'infrastruttura critica al pari delle reti dell'acqua, dell'elettricità e dei trasporti. Si sta ridisegnando il modo in cui i cittadini vivono, migliorando l'offerta di beni e servizi, permettendo alle aziende di guadagnare in efficienza e in produttività. 

Gli effetti non sono limitati allo sviluppo del settore ICT, ma sono determinanti per la prosperità dell'intera economia e del benessere della cittadinanza. La continuità del funzionamento della rete, il suo potenziale sociale e soprattutto  economico, così come la sua libertà e flessibilità infrastrutturale possono essere garantiti se esiste un approccio alla gestione della rete che coinvolge gli utenti e gli attori che vi operano, siano essi istituzioni pubbliche, operatori di telecomunicazioni o imprese.    

E' in questo contesto che, il Comune di San Giorgio di Piano, Regione Emilia-Romagna, tramite LepidaSpA, e Nexusway Srl hanno contribuito a costruire un modello che sta consentendo la diffusione della connettività nel territorio del comune di San Giorgio di Piano. 

Un risultato concreto è oggi l'attivazione delle due sedi dell'Istituto Comprensivo San Giorgio di Piano in Via Gramsci 13-15 e in via Bentini 1 che sono state dotate di Banda Ultra Larga con 1Gbps di banda simmetrico (medesima velocità in download e upload), velocità che consentirà, a seguito dell'introduzione dei registri elettronici e delle lavagne multimediali, di svolgere attività didattiche senza alcuna limitazione, migliorando l'efficacia dell'insegnamento e dell'apprendimento delle discipline.  

Nello specifico, il Comune di San Giorgio di Piano con una convenzione ha messo a disposizione dell'operatore di telecomunicazione le tubazioni di sua proprietà in termini di diritto d'uso, di posa e di manutenzione, per lo sviluppo di una nuova rete in fibra ottica con il vincolo che l'offerta dei servizi sul mercato risulti concorrenziale e quindi vantaggiosa per cittadini ed imprese, che la destinazione prioritaria delle infrastrutture sia quella strumentale all'assolvimento dei servizi pubblici;  l'Operatore ha posato la fibra necessaria ad interconnettere le scuole con la Rete Lepida ed ha acquistato ed installato gli apparati necessari all'attivazione; LepidaSpA in soli due giorni ha attivato la connettività per le scuole, che adesso possono beneficiare della connessione senza dover pagare alcun canone, prendendone la gestione e facendole così rientrare nel modello SchoolNet della Regione Emilia-Romagna con cui potranno anche usufruire, sempre gratuitamente, di servizi aggiuntivi quali i sistemi di autenticazione e i servizi per il filtraggio dei contenuti e per la profilazione della navigazione. Un'operazione a costo zero da parte del Comune di San Giorgio di Piano.   

La Regione Emilia-Romagna:  "Per rendere competitiva una comunità la banda ultralarga è necessaria tanto quanto lo sono le strade o i servizi. Come Regione abbiamo messo in campo un piano da 255 milioni di euro per dotare tutti i cittadini dell'Emilia-Romagna entro il 2020 di banda ultralarga ad almeno 30 Mbps. 

Le scuole in questo piano risultano la priorità assoluta, per poter permettere ai nostri figli l'utilizzo delle nuove tecnologie e la loro applicazione fondamentale per la didattica" ha dichiarato l'Assessore Raffaele Donini. 

Il Sindaco di San Giorgio di Piano "Lo sviluppo della banda ultra larga a Imprese, cittadini e scuole era tra le nostre priorità negli obiettivi di mandato. La sottoscrizione di una convenzione con un operatore privato presente sul nostro Comune ci ha consentito nel breve tempo di soddisfare sempre più la diffusione della infrastruttura informatica di nuova generazione. In questi mesi, grazie a questo operatore privato e al supporto di Lepida S.p.A., abbiamo anche portato a termine i collegamenti alle due sedi dell'istituti comprensivo. Oggi i tanti insegnanti, altro personale della scuola e i circa 800 alunni possono finalmente godere di una connettività ultraveloce."   

LepidaSpA: "Stiamo promuovendo le partnership tra Pubblico e Privato per consentire ai privati di avere le infrastrutture e al pubblico di avere i servizi grazie alle infrastrutture realizzate dai privati, ne è esempio Giorgio di Piano. Siamo molto orgogliosi come LepidaSpA di avere contribuito ad implementare questo modello" ha affermato Gianluca Mazzini, Direttore Generale di LepidaSpA.   

Nexusway Srl: "Nell'ottica di 'Sviluppo Italia' ecco che anche i piccoli Operatori privati in partnership col Pubblico, si rivelano una soluzione avvincente e vincente al raggiungimento di obiettivi specifici, diventando così parte integrante del tessuto sociale. La presenza sul territorio di un Operatore in fibra, ha permesso l'infrastrutturazione delle Scuole a costo zero. Questo è un ottimo esempio di come il Piccolo riesce ad essere Grande e di come una sana Partnership permette di raggiungere obiettivi a costo zero per la Comunità".


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI