martedì 31 maggio 2016

SEMrush webinar con l'infradito




 
 
 
 
 

 
 
Live Hangout
 
 
 
Relatori:
Salvatore Russo
Davide Licordari
Matteo Pogliani
Giovanni Bizzaro
Cristiano Carriero
Graziano Giacani
Andrea D'ottavio
Silvia Signoretti
Linda Meneghini
Simone Puliafito
Irene Schillaci
01 giugno alle 17-00 (ora italiana)
 
 
 
I Relatori della terza edizione dell'evento Beach&Love ci sveleranno gi argomenti che saranno affrontati sulla spiaggia del Mojito beach Club a Riccione il 10 Giugno.

Ci vediamo con Salvatore Russo, Davide Licordari, Matteo Pogliani, Giovanni Bizzaro, Cristiano Carriero, Graziano Giacani, Andrea D'Ottavio, Silvia Signoretti, Linda Meneghini, Simone Puliafito e Irene Schillaci. A presto!
 
Iscriviti ora! →
 
I rapporti e gli strumenti SEMrush.com sono usati da oltre 500.000 tra webmaster e marketer digitali più abili al mondo. Siamo fieri di avere questi grandi nomi tra i nostri clienti.
marcas Copyright © 2016 SEMrush, Tutti i diritti riservati.




--
www.CorrieredelWeb.it

Neurobiologia e D-aminoacidi: quinta scuola della Lake Como School - Como, 5-9 giugno

LAKE COMO SCHOOL OF ADVANCED STUDIES

QUINTA SCUOLA

LA NEUROBIOLOGIA DEI D-AMINOACIDI

5 – 9 giugno
Villa del Grumello, Como


Si terrà dal 5 al 9 giugno a Villa del Grumello a Como "Watching at the "D" side: D-amino acids and their significance in neurobiology", quinta scuola della "Lake Como School of advanced studies", l'iniziativa promossa dalla Fondazione Alessandro Volta di Como che realizza attività di formazione post universitaria rivolte soprattutto a giovani ricercatori nel campo delle teorie dei sistemi complessi.

Gli aminoacidi, molecole essenziali in natura, sono gli elementi costituitivi delle proteine e sono caratterizzati dalla presenza di un centro chirale (fa eccezione la glicina). 

Le due principali forme di aminoacidi sono gli L- e i D-aminoacidi con formule chimiche speculari, di cui solo i primi sono stati selezionati dall'evoluzione per la sintesi proteica e dei polipeptidi (singola catena di aminoacidi). La conseguente omochiralità risulta essenziale in biologia in quanto determina l'architettura spaziale delle proteine e svolge un ruolo chiave nella specificità enzimatica.

È noto anche che i batteri sintetizzano l'altro gruppo aminoacidico, i D-aminoacidi e la loro presenza negli organismi superiori è stata oggetto di un'accesa diatriba scientifica nell'ultimo decennio. Grazie all'ottimizzazione delle tecniche analitiche, i neurobiologi hanno messo in evidenza la presenza di numerosi D-aminoacidi nei tessuti e nei fluidi biologici dei mammiferi. In particolare è stato dimostrato che i due aminoacidi D-aspartato e la D-serina vengono sintetizzati da due enzimi, la serina racemasi e l'aspartato racemasi.

D-aspartato e D-serina svolgono un ruolo importante nell'organismo, in quanto sono delle molecole-segnale a livello del cervello e delle ghiandole endocrine. Questa scoperta ha permesso di riformulare il principio fondamentale della trasmissione del segnale a livello cellulare. È stato così possibile comprendere in modo più chiaro i processi fisiologici che regolano l'attivazione dei recettori N-metil-D-aspartato (NMDA) e i meccanismi coinvolti nei disturbi del sistema nervoso centrale.

Di conseguenza anomale variazioni delle concentrazioni cellulari ed extracellulari dei due D-aminoacidi porterebbero all'alterazione della funzionalità dei recettori NMDA, causando l'insorgere di specifiche patologie come la schizofrenia, l'ischemia, l'epilessia, il dolore cronico e i disturbi neurodegenerativi. Per questo motivo la determinazione del contenuto di D-serina e D-aspartato nel cervello e il chiarimento dei meccanismi coinvolti nel mantenimento dei loro livelli fisiologici favorirebbero il processo diagnostico, promuovendo nuovi target terapeutici e suggerendo innovative strategie farmacologiche.

Questa Summer School fornirà una panoramica dello stato dell'arte delle attuali conoscenze riguardo alla neurobiologia dei D-aminoacidi, attraverso il contributo di scienziati leader in questo settore di ricerca. Fanno parte del comitato scientifico e organizzatore Silvia Sacchi dell'Università degli Studi dell'Insubria (Italia), Francesco Errico dell'Università Federico II di Napoli (Italia), Jean-Pierre Mothet dell'Università Aix-Marseille (Francia), Francesco Napolitano (Italia), Loredano Pollegioni dell'Univeristà degli Studi dell'Insubria (Italia) ed Herman Wolosker dell'Istituto di Tecnologia Technion-Israel (Israele).




FONDAZIONE ALESSANDRO VOLTA
La Fondazione Alessandro Volta per la promozione dell'Università, della ricerca scientifica, dell'alta formazione e della cultura nasce il 1° gennaio 2015 dalla fusione di due storiche istituzioni lariane: il Centro di cultura scientifica Alessandro Volta e UniverComo – Associazione per la promozione degli insediamenti universitari in Provincia di Como".
È una realtà del tutto originale nel panorama italiano e internazionale, unisce a un'intensa attività di organizzazione di scuole, seminari e convegni scientifici una funzione di collegamento del mondo accademico e della ricerca con il tessuto culturale, economico e sociale del territorio.

LAKE COMO SCHOOL OF ADVANCED STUDIES
La "Lake Como School of advanced studies", istituita nel 2013 da Università dell'Insubria, Università degli Studi di Milano, Università di Milano Bicocca e Università di Pavia, mira a sviluppare sinergie nell'ambito del sistema della ricerca scientifica lombardo, con l'obiettivo di realizzare attività di formazione post universitaria rivolte soprattutto ai giovani ricercatori nel campo dei sistemi complessi.
L'Istituto gestisce programmi scientifici chiamati "scuole" che durano alcune settimane, workshop, conferenze e incontri che diventano un punto di incontro e di studio per ricercatori e scienziati.
La Lake Como School of advanced studies è supportata da Fondazione Cariplo.


Per informazioni:




--
www.CorrieredelWeb.it

Il Movimento per la Qualità in Italia torna e rilancia, in occasione della Giornata Mondiale della Qualità

Nuovo claim e nuovo simbolo grafico aprono le prenotazioni  alla 28a Campagna Nazionale Qualità

IL MOVIMENTO PER LA QUALITA' IN ITALIA TORNA E RILANCIA,
IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA QUALITA'

Promosso dal Gruppo Galgano, risponde al richiamo internazionale e ne sottolinea il valore etico e culturale  per il nostro Paese

Milano, 31 maggio 2016 -  La Qualità non è più solo un concetto legato al «lusso», non è più solo una questione tecnica di prodotto o di servizio e non basta più essere solo "certificati».  Per realizzare  e comunicare Qualità, oggi si deve creare e comunicare  Valore.

La "Qualità" continua ad essere un tema all'ordine del giorno  e, in questo momento storico, è sempre più una risposta significativa al bisogno di  "Etica". La Qualità va guardata con occhi nuovi: una forza   pervasiva che deve coinvolgere tutta l'azienda e deve essere comunicata dentro e fuori le nostre imprese, grazie alle nuove reti sociali di questo terzo millennio sviluppatesi soprattutto con la tecnologia digitale e offrono nuove forme di condivisioni e modificano l'economia della conoscenza.

Ma chi realizza la Qualità nelle nostre imprese? E' a questa domanda che rispondono quest'anno anche il nuovo claim e il nuovo simbolo grafico della Campagna Nazionale Qualità "Noi ci siamo", scelto dal  Gruppo Galgano, ideatore e  promotore dell'iniziativa fin dal 1989 in occasione della nascita della Giornata Mondiale della Qualità voluta dalle tre grandi Associazioni Mondiali per la Qualità ASQ, JUSE, EOQ (American Society for QualityJapanese Union of Scientistis and Engineers, European Organisation for Quality).
           
Alla Campagna stanno già confermando la loro adesione molte aziende italiane di diversi settori e dimensioni, chiamate a raccolta per promuovere un  cambiamento epocale in corso, che sta facendo emergere nuovi paradigmi produttivi, organizzativi, comunicativi e socio-culturali orientati ad una Qualità sostenibile, intesa come "cura" delle cose, delle persone, del tempo, dello spazio. Per informazioni: relazioni.esterne@galganogroup.it – tel. 02.396051 – 335.7350510.

Le vere protagoniste della Campagna Nazionale Qualità sono come sempre le aziende italiane che aderiscono all'iniziativa, entrando  da subito in una vetrina di alta visibilità già attivata nel circuito web e, da fine ottobre, nella campagna media/affissioni/eventi. Molte anche le testimonianze aziendali previste in occasione dei Convegni che la Galgano organizza, tra luglio e dicembre, ai quali tutte le aziende aderenti possono partecipare, ospiti Galgano.

La Campagna Nazionale Qualità è una campagna di comunicazione condivisa, tuttora unica in Italia, che risponde a un richiamo internazionale di ampio respiro, riempie un vuoto culturale e istituzionale rispetto ad altri Paesi, riunisce intorno a un valore di carattere sociale un gruppo di sensibilità aziendali, è fonte di aggregazione, confronto e  arricchimento culturale.
Link utili


--
www.CorrieredelWeb.it

Convenzione INPS-Statale per tirocini formativi: gli studenti di Mediazione linguistica a supporto dei lavoratori extracomunitari


È stata sottoscritta venerdì 27 maggio a Milano dal Presidente dell'Inps Tito Boeri e dal Rettore dell'Università degli Studi di Milano Gianluca Vago una convenzione per tirocini curriculari che darà la possibilità agli studenti dell'Università Statale di Milano di svolgere periodi di tirocinio presso l'Inps, così come previsto dalla normativa vigente. 

Tale opportunità consentirà ai soggetti stipulanti di predisporre progetti formativi in vari ambiti di interesse reciproco, che andranno ad arricchire il curriculum formativo dello studente.


La prima tipologia di progetti formativi riguarderà l'attività di Mediazione Linguistica, che vedrà coinvolti gli studenti dell'omonimo Corso di studi. 

A tali studenti sarà data la possibilità di esercitare le capacità linguistiche presso il Centro di Assistenza ai Servizi Telematici (Casti) dell'Inps di Milano, con il vantaggio di arricchire l'attività di mediazione linguistica già svolta in inglese e spagnolo, nei confronti di fasce di utenza debole, rappresentata soprattutto da lavoratori immigrati, ai quali sarà reso più agevole l'accesso ai servizi telematici dell'Istituto.


I lavoratori con cittadinanza extracomunitaria, infatti, costituiscono ormai una buona parte della popolazione attiva iscritta all'Inps. 


Nel 2014 i lavoratori cittadini extracomunitari iscritti alla Gestione Lavoratori Dipendenti dell'Istituto erano l'8,1% del totale, e il loro numero - 1.137.489, a fronte di un totale di 14.017.748 - è cresciuto di quasi il 3% rispetto all'anno precedente. 

Nello stesso anno i lavoratori extracomunitari hanno versato contributi per 7,6 miliardi di euro, usufruendo di prestazioni per un totale di 3,1 miliardi di euro.

Analoghe convenzioni sono allo studio in altre città italiane ad alta densità di immigrati.






--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 30 maggio 2016

Campi estivi per i diritti umani 2016: con Amnesty in Piemonte, Umbria e a Lampedusa

Si svolgeranno da giugno a settembre in Piemonte, Umbria e a Lampedusa i campi estivi per i diritti umani di Amnesty International Italia, dedicati ai diversi temi di preoccupazione per l'organizzazione, tra cui discriminazione, tortura e diritti di migranti, richiedenti asilo e rifugiati.  

Una vacanza diversa, per riflettere sui diritti umani, su come contribuire al loro rafforzamento, sulle ragioni dell'attivismo sarà possibile:


- dal 12 al 18 giugno presso la Casaalpina a Sant'Anna di Valdieri (CN) per ragazzi dai 14 ai 19 anni d'età;


- dal 30 luglio al 5 agosto presso il centro "La buona terra" a Passignano (PG) per ragazzi dai 14 ai 19 anni e dal 6 al 12 agosto per ragazzi dai 19 ai 25 anni;


- dal 23 al 30 luglio presso il campeggio "La roccia" a Lampedusa (AG) per adulti tra 18 e 35 anni e dal 3 al 10 settembre per over 35.


La cooperazione fra i partecipanti sul piano dei contenuti e delle attività formative e comunitarie rappresenterà un elemento costitutivo


Per i più giovani, ai campi di Passignano e Sant'Anna di Valdieri, con tipologia di tipo formativo, saranno utilizzate prevalentemente modalità esperienziali e partecipative, mentre il campo di Lampedusa sarà un luogo di incontro e di confronto tra esperti e partecipanti sul tema della migrazione.

I campi estivi di Amnesty International Italia permettono di ragionare sugli strumenti utili per incidere in prima persona nella realtà che ci circonda
, per migliorarla, per rendere il mondo in cui viviamo sempre più libero e più giusto attraverso laboratori, workshop, approfondimenti e confronti,  formazioni e incontri con esperti e testimoni di violazioni dei diritti umani.


Per credere che il mondo sarà migliore quando, insieme, sentiremo nostre le ingiustizie del mondo.


Per maggiori informazioni sul programma e i costi dei campi estivi:

www.campi.ai-italy.it
Tel. 06 4490227 (9.00-14.00)
campi@amnesty.it





TESTIMONIANZE CAMPO PASSIGNANO 2015

"Per riassumere in una parola il campo Amnesty io direi "gioia", perché è quello che trovi stando a stretto contatto con gente diversa da te, che lavora insieme in difesa dei diritti umani, cosa c'è di più gioioso?"
Alice



"Ho frequentato questo campo l'anno scorso e posso dirvi che è una bellissima esperienza che vi farà stringere molte amicizie e comprendere di cosa si occupa e come opera Amnesty International."
Lorenzo


*********************

"Amnesty, un'esperienza unica, una settimana che ti cambia, in cui capisci che anche tu, nel tuo piccolo, puoi fare la differenza. "
Jamie

*************************
"Quando torni dal campo hai la consapevolezza di poter cambiare le cose, vuoi cambiare le cose".
Federico


********************

"Ho partecipato al Campo Giovani, Amnesty International a Passignano sul Trasimeno (PG), che ogni anno viene organizzato dalla sezione italiana di Amnesty International. È stato magnificamente bello e credetemi super interessante, dall'2 all'8 agosto 2015, presso il Centro 'La Buona Terra' a Passignano. Gli argomenti trattati e che hanno impegnato interamente le nostre giornate sono stati: migranti e rifugiati, Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (1948), la difesa dei diritti umani, Polizia e uso della forza, LGBTIQ e diritti civili, laboratorio 'My Body My Rights', comunità ROM e discriminazioni, il ruolo e l'agire di Amnesty International.
Ho conosciuto persone molto interessanti provenienti da tutta Italia, sia come interlocutori o attivisti, sia ragazzi che come me erano venuti al Campo Giovani per la prima esperienza e avevano tanta voglia di apprendere e iniziare a "sporcarsi le mani" nella tutela dei diritti umani.
Le lezioni sono state dinamiche, piene di molteplici attività. Non le normali sedute standard "da conferenza", assolutamente, anzi molto diverse. Venivamo coinvolti in giochi, attività teatrali, esperienze sensoriali e tanti altri modi di coinvolgimento attivo, il tutto immersi nella natura della montagna. Difatti il tempo passava e neanche ce ne rendevamo conto, che già si era fatta l'ora di andare a cenare e scendeva il buio serale.

È un'esperienza formativa che apre gli occhi e la mente sulla realtà, sui problemi della società attuale e sulle condizioni dei diritti.

Lo scopo è prendere Consapevolezza dei diritti umani universali e inalienabili, che ognuno di noi ha, per poter agire nel difenderli e in azione per coloro a cui non sono tutelati. È Educazione per la mobilitazione della società civile al cambiamento".

Manuela




************************

"Lo consiglio ampiamente a tutti quei ragazzi che si vogliono dare dal possibilità di espandere i propri orizzonti e avere una visione più completa di ciò che accade tutti i giorni nel non rispetto dei diritti umani".
Perla




--
www.CorrieredelWeb.it

BOLOGNA | ROMA | MILANO - Corsi per giornalisti 8 crediti


 
3 CORSI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER GIORNALISTI
ROMA | MILANO - Fotovideo giornalismo
BOLOGNA - Digital Content Management

8 CREDITI

Obiettivi
Conoscere in modo approfondito strumenti e tecniche di video e foto giornalismo. Storia del fotogiornalismo. Gli elementi che compongono un'immagine. Il ruolo delle immagini nell'informazione. Come iniziare a lavorare. Come si prepara un servizio e come si archivia.

Il corso prevede prenotazione obbligatoria.
La quota di partecipazione è di euro 100,00 + Iva = 122,00 euro.
Per informazioni: Andrea Tirone - andreatirone@cdgweb.it - Tel. 06.6791496

 

ROMA, 10 Giugno 2016  | Ore 9.30 - 18.30
Direzione regionale Unicredit di Roma
viale Tupini, 180

MILANO, 1 Luglio 2016  | Ore 9.30 - 18.30
Tower Hall Unicredit
Piazza Gae Aulenti


Novità
Digital Content Management
La gestione dei contenuti editoriali su Internet

 

8 CREDITI

Obiettivi
Idee e strategie per un nuovo giornalismo digitale. Come mettere in piedi il progetto editoriale, dal "business plan" alla realizzazione. Come analizzare il lavoro per conoscerlo e renderlo sostenibile.

Il corso prevede prenotazione obbligatoria.
La quota di partecipazione è di euro 100,00 + Iva = 122,00 euro.
Per informazioni: Andrea Tirone - andreatirone@cdgweb.it - Tel. 06.6791496

 

BOLOGNA, 21 Giugno 2016  | Ore 9.30 - 18.30
Palazzo Magnani - Sala Carracci
Via Zamboni, 20

 

MAIN SPONSOR   MEDIA PARTNER
 

Centrostudi Giornalismo e Comunicazione - Scuola del Centro di Documentazione Giornalistica
Piazza di Pietra, 31 - 00186 Roma - Tel. 0669940143 - 066798148 - 066791496
www.giornalismoecomunicazione.it - info@giornalismoecomunicazione.it

.



--
www.CorrieredelWeb.it

SUMMER SCHOOL EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT, ERASMUS PLUS AND EPALE 16-17 JULY 2016


Roma, 30 Maggio 2016 – Si aprono ufficialmente le iscrizioni alla SUMMER SCHOOL in EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT" che avrà luogo dal 16 al 17 Luglio 2016 presso l'agriturismo Resort LA CASELLA (www.lacasella.it)  
TIA FORMAZIONE promuove la IV edizione della
"SUMMER SCHOOL, EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT : ERASMUS+ and EPALE"

Ficulle, RESORT LA CASELLA, 16 and 17 July 2016

La Summer school, alla IV° edizione, costituisce un approfondimento annuale delle attività di progettazione europea; è costruita su due giornate allo scopo di facilitare la partecipazione e mantenere i costi contenuti e affrontabili da iscritti ed esterni. 

La location che individuiamo è una isola di pace, immersa nel verde, in cui anche le linee telefoniche incontrano difficoltà. 

C'è Wi-Fi. La parte positiva rimane il distacco dal tempo e la possibilità di poter cogliere uno spazio per approfondire immersi nella natura. 

Al contempo si possono avere più momenti con la docente per chiarire dubbi e perplessità. Inoltre è prevista la realizzazione di un laboratorio volto a sviluppare proposte progettuali in previsione delle scadenze imminenti. 

Quest'anno abbiamo scelto il programma ERASMUS PLUS e la piattaforma EPALE.   ERASMUS PLUS è il programma del settennato per chi si occupa di formazione, rivolto a tutti, studenti, scuole, adulti, ricercatori. La summer school sarà tenuta totalmente in lingua inglese. La docente è Italiana.

Come iscriversi : ci si può scrivere attraverso il sito o richiedendo i dati bancari a formazioneinternazionale@gmail.com anche tramite paypal nell'area formazione, la quota di partecipazione è indicata sul sito.

Docente del corso: ANNAMARIA CACCHIONE, AMBASCIATRICE EPALE in ITALIA

Sede di svolgimento: AGRITURISMO LA CASELLA (http://www.lacasella.it

Scadenza iscrizioni: ad esaurimento posti disponibili ma comunque entro e non oltre il 13 luglio 2016

Per iscriversi connettersi a www.tiaformazione.org.Info : formazioneinternazionale@gmail.com | +39 331 824.77.73
_____________________________


L'Associazione TIA (Transformation in Action) Formazione Internazionale, costituita nel febbraio 2011, nasce dall'esigenza di mettere in contatto diverse realtà di tipo associativo, istituzionale, politico, universitario. 

L'Associazione promuove, in armonia con il suo statuto, iniziative e progetti fortemente innovativi che abbiano l'obiettivo di stimolare una nuova fase di confronto culturale nel nostro Paese, vedendo nell'Europa e nel contesto internazionale il suo faro di ispirazione e motivazione.

È Associazione di Promozione Sociale dal febbraio 2013.
Associazione di Promozione Sociale TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE






--
www.CorrieredelWeb.it

Scuola, il ministro dell'Istruzione Giannini a Voice Anatomy su Radio 24: la lingua deve essere obiettivo della nostra scuola, va utilizzata con dizione e registro corretti

"La nostra è una scuola che da anni presta attenzione all'importanza della lingua, del conoscerla e dell'esserne completamente in possesso. C'è una legislazione che ha riconosciuto il valore della lingua come quello del dialetto e del bilinguismo di fondo, che va valorizzato. Ma oggi deve preoccuparci la centralità della lingua nazionale non solo come strumento di interpretazione della realtà, ma anche e soprattutto di come usarla attraverso una dizione corretta, un registro corretto": lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ai microfoni del programma 'Voice Anatomy' condotto da Pino Insegno su Radio24.

"Ad esempio - ha spiegato il ministro - si sta perdendo il senso dell'adeguatezza del contesto, dei ruoli, che vanno segnalati anche con la lingua. La lingua è un organismo vivente, aperto, ma bisogna possederne tutti i registri e i livelli. Se non li possiedi sei limitato, impoverito. Noi - ha proseguito ai microfoni di Radio 24 il ministro Giannini - abbiamo un altro patrimonio educativo che non tutti i Paesi hanno: la tradizione della prova orale. L'esporre a voce un argomento, dove non si può copiare e si capisce se un ragazzo è padrone dell'argomento. Anche in questo caso bisogna cercare di valorizzare ciò che facciamo da secoli: la lingua sia un obiettivo della nostra scuola. Noi, anche con le nuove politiche educative che abbiamo messo in campo in questa legislatura, l'abbiamo messa tra i primissimi punti del nostro programma" ha concluso Giannini a

Voice Anatomy, il programma condotto da Pino Insegno ogni domenica alle 14.30 su Radio 24 dedicato all'utilizzo corretto ed efficace della voce sia nella vita quotidiana che in ambito professionale.

Per riascoltare il podcast della puntata www.radio24.it



--
www.CorrieredelWeb.it

Nobel per l'insegnamento elogia docenti italiani

Il progetto MasterProf dal 2015 ricerca, "scova" e pubblica i docenti extra-ordinari

Il premio "Nobel" per l'insegnamento Hanan Al Hroub:
"Gli insegnanti italiani sono delle guide"

In Italia ci sono tanti MasterProf come Daniela Boscolo,
Barbara Riccardi e Daniele Manni e vanno tutti valorizzati.
  
«Gli insegnanti italiani incidono positivamente sulla vita di tanti giovani. Sono loro, i docenti, ad indicare la strada ai loro studenti, a fare da guida. Sto parlando di persone come Barbara Riccardi, Daniela Boscolo e Daniele Manni. Il loro entusiasmo per ciò che insegnano e la loro gioia per il fatto di essere dei docenti sono contagiosi. Sono certa che ci sono tanti altri come loro in Italia che possono essere valorizzati. Per questo invito i genitori e i ragazzi italiani ad individuare modelli positivi e candidare questi docenti al Premio Nazionale».

Sono queste le parole con cui Hanan Al Hroub (l'insegnante palestinese vincitrice del Global Teacher Prize 2016, conosciuto anche come il Premio "Nobel" per l'Insegnamento - premio da un milione di dollari) è intervenuta ieri presso il Liceo Visconti di Roma, alla presenza del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini, dell'ideatore del Global Teacher Prize e presidente della Varkey Foundation Sunny Varkey e di Vikas Pota, direttore della stessa Fondazione. 

Il tutto è avvenuto in occasione della presentazione dell' "Italian Teacher Prize", la versione nazionale del "Nobel" mondiale. Obiettivo del Premio italiano è quello di valorizzare il ruolo degli insegnanti nella società, portando all'attenzione di tutti le esperienze di quei docenti che sono riusciti ad ispirare in modo particolare i propri studenti, favorendone la crescita come cittadini attivi, e che hanno prodotto un cambiamento rilevante nella comunità scolastica di appartenenza.

A confermare il passaggio di Hanan Al Hroub in cui afferma che ci sono tanti insegnanti in Italia che possono e devono essere valorizzati, vi è il sito ed il progetto MasterProf – No ordinary teachers, ideato nel 2015 dagli studenti di una classe dell'Istituto "Galilei - Costa" di Lecce (alunni di Manni), il quale da oltre un anno ricerca, "scova" e pubblica tutti quegli insegnanti extra-ordinari, quelli con una marcia in più, che con dedizione e creatività offrono ai propri alunni lezioni e percorsi di vita alternativi. Si può forse dire e pensare che i ragazzi di MasterProf in un certo senso hanno creato le basi e le premesse per quello che oggi è l'Italian Teacher Prize.

Ricordiamo che Daniela Boscolo (Rovigo), Barbara Riccardi (Roma) e Daniele Manni (Lecce) sono i tre docenti italiani che sono risultati tra i migliori docenti al mondo nelle prime due edizioni del Global Teacher Prize, 2015 e 2016. La giuria internazionale del GTP ha valutato positivamente la profonda esperienza della Boscolo in tema di integrazione, con la creazione di un supermercato all'interno della sua scuola per permettere anche ai ragazzi portatori di handicap di partecipare attivamente alle esperienze di alternanza scuola-lavoro. La Riccardi invece ha dato vita a gemellaggi e scambi culturali con scuole francesi che hanno trasformato la vita dei suoi bambini, inoltre, tra una lezione e un'altra, è solita dedicare del tempo ad aiutarli a risolvere i problemi della vita, facendoli sedere in circolo, per discutere e crescere insieme. Manni ha dalla sua una specializzazione molto rara se non unica, da oltre quindici anni guida i suoi alunni di una scuola tecnica economica ad ideare, gestire e far crescere micro e mini startup innovative, aiutando gli studenti a sperimentare l'auto imprenditorialità e a crearsi un lavoro in proprio, una risposta concreta e costruttiva alla disoccupazione giovanile.
Naturalmente tutti e tre sono a loro volta dei "MasterProf"

Questo il commento del Ministro Stefania Giannini espresso ieri in occasione della presentazione del Premio Nazionale:  «Il Global Teacher Prize ha il merito di valorizzare il ruolo strategico che i docenti rivestono nella vita dei nostri figli. Raccontando le storie di insegnanti speciali, il Premio internazionale porta all'attenzione di un vasto pubblico la possibilità e la capacità che i docenti hanno di incidere sul percorso dei nostri giovani, cittadini del futuro. È per noi un onore lanciare la prima Edizione italiana del Premio alla presenza di Hanan Al Hroub che, nel difficile contesto di un campo profughi, educa i suoi alunni, attraverso il gioco, al rispetto degli altri, alla capacità di ascolto. Anche nel nostro Paese possiamo contare su molte 'Hanan', su tanti insegnanti che riescono a fare la differenza nelle loro comunità scolastiche come punti di riferimento per colleghi, famiglie, studenti. Con il Premio Nazionale vogliamo conoscere le loro storie, raccoglierle e raccontarle al Paese».

Sito MasterProf: www.masterprof.it
Sito Your Edu Action: www.youreduaction.it
Nota del Ministero relativa al Premio nazionale: http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs290516


 
MasterProf No ordinary teachers
Lecce – Via Imperatore Adriano, 13 - Tel. 0832.301419



--
www.CorrieredelWeb.it

EEC, Coaching, Corsi Certificati ICF



Di seguito le nuove date e sui contenuti dei corsi EEC di :

-        Executive Coach Certification EEC, per la seconda parte 2016
-        Preparazione CKA, per chi già si è certificato e vuole prepararsi al test online ICF
-        Mentoring di gruppo, per chi ha scelto il percorso ACSTH (Fondamenta+Intermedio) e vuole maturare le 10 ore richieste da ICF
-        Team Coaching, per coach e Team Leader
Vi ricordo che i nostri corsi sono certificati dalla ICF, International Coach Federation, come percorsi ACSTH o ACTP; i corsi sono erogati esclusivamente da Executive Coach EEC con accreditamento ICF ACC, PCC o MCC.

Conosci le basi del coaching e del modello ontologico trasformazionale.

Per la EEC Scuola Europea di Coaching, Fondamenta rappresenta la base del percorso per diventare Executive Coach. Fondamenta è anche rivolto a chi desidera acquisire strumenti di leadership, di comunicazione e di gestione dei team.

FONDAMENTA

                                              

                             

Torino
Milano
Formula week-end
Intensivo
18-19 giugno 2016
9-10-11-12 giugno 2016 
2-3 luglio 2016




Inizia ad operare come coach sviluppando la capacità di condurre una sessione attraverso le varie fasi previste dal modello ontologico trasformazionale.

Il programma Intermedio è rivolto a chi vuole esercitare la professione di Executive Coach  secondo lo standard definito dalla ICF e ha già superato il percorso di FONDAMENTA.
Superato l'Intermedio, l'aspirante coach può completare il percorso ICF ACTP con il livello Avanzato, oppure accedere agli accreditamenti ICF di tipo ACSTH.

Per saperne di più scarica la brochure

 

INTERMEDIO

 

Torino

 

Milano

 

Roma 

 

17-18 settembre 2016

9-10 luglio 2016

18-19 giugno 2016

8-9 ottobre 2016

10-11 settembre 2016

2-3 luglio 2016

5-6 novembre 2016

22-23 ottobre 2016

23-24 luglio 2016

 

 

 

 






Opera come Executive Coach ICF, conducendo una sessione attraverso le varie fasi previste dal modello ontologico trasformazionale, dalla creazione del contesto allo sviluppo del piano d'azione.
Il programma Avanzato è rivolto a chi intende operare come Executive Coach conseguendo la certificazione ICF ACTP. Per accedere a questo livello è necessario aver svolto con successo i due livelli precedenti.
Superato il livello Avanzato, l'aspirante coach è certificato ICF ACTP, e può accedere con la migliore preparazione e quindi con maggiore facilità, alle credenziali ICF ACC, PCC, MCC.

AVANZATO

Torino

 

Milano

 

Roma 

 

§  INIZIO a OTTOBRE-NOVEMBRE 2016,
(date da definire)

 

18-19 giugno 2016

8-9 ottobre 2016

 

2-3 luglio 2016

19-20 novembre 2016

 

17-18 settembre 2016

10-11 dicembre 2016

 

14-15-16 ottobre 2016

27-28-29 gennaio 2017





Milano

§  24 e 25 settembre 2016
22 e 23 ottobre 2016
26 e 27 novembre 2016

 

OBIETTIVI

Attraverso il Team coaching si apprende come leggere in profondità le dinamiche di team e, in questo modo,  a prendere coscienza di ciò che ne ostacola oppure ne limita lo sviluppo.

A CHI È RIVOLTO

A Team Leader, e a chiunque in azienda voglia affinare le proprie competenze di conduzione dei Team arricchendole con strumenti di coaching.
A Executive Coach, certificati ICF ACTP o con preparazione equivalente,  che vogliono migliorare le proprie competenze per accompagnare, gestire e ottenere un team motivato.

CONTINUING COACH EDUCATION CCE

Il corso rilascia 48 crediti CCE ICF.

TEAM COACHING: APPRENDIMENTO E AZIONE

Il programma si compone di due parti:
-        una parte teorica, in cui il coach acquisisce gli strumenti e gli elementi necessari per la gestione dei Team. Ad esempio, la differenza su ciò che è o non è team coaching, come osservare con un approccio sistemico, come identificare i ruoli e la distribuzione geografica dei membri dei team, i tipi di conversazione che contribuiscono al fallimento o al successo del team...   

-        una parte eminentemente pratica. Ogni partecipante avrà l'esperienza di pratica come Team Coach di una squadra di lavoro, ed in più vivrà l'esperienza di appartenere ad un team di lavoro accompagnato da un Team Coach. In questo modo il partecipante può mettere in pratica il proprio apprendimento "in situ" e gestire un team proprio.

COMPETENZE MANAGERIALI: LA MOTIVAZIONE E LA GESTIONE DEL TEAM

Il partecipante apprenderà a "fare da specchio", dare feedback al team. Il Team Coach apprende che il suo compito è quello di interagire con il sistema, intervenendo sugli aspetti che permettono di sbloccare conversazioni sterili e competizioni improduttive, di gestire conflitti, in modo da ottenere il risultato desiderato e generare così un clima favorevole alla motivazione del team.



A CHI È RIVOLTO

Le ore di mentoring sono rivolte agli Executive Coach ICF ACSTH che hanno terminato il percorso formativo e che desiderano accedere alle credenziali  ICF, attraverso il percorso ICF ACSTH e Portfolio.
Sono inoltre ore utili ai coach professionisti che desiderano implementare le proprie capacità ed acquisire ulteriori strumenti, attraverso il supporto del mentor coach.

OBIETTIVI

-        Consolidare, sviluppare ed apprendere competenze e abilità utili al raggiungimento dei propri risultati, in linea con le competenze chiave.
-        Acquisire le 10 ore di mentoring richieste dall'ICF per l'accesso alle  credenziali ICF, attraverso il percorso ACSTH e Portfolio.

CONTENUTI

Attraverso il sostegno e l'aiuto dei feedback del mentor coach sulle sessioni svolte, il coach lavora per il consolidamento, lo sviluppo e l'apprendimento di competenze e abilità utili al raggiungimento dei suoi risultati, in linea con le competenze chiave ICF e per l'ottenimento di uno standard adeguato al raggiungimento della credenziale richiesta.
Oltre ai due pomeriggi indicati, il corso prevede tre ore individuali, in presenza o da remoto, da concordare con il coach.
TORINO
MENTORING
24-set-16
22-ott-16

(h.14.30-18.30)







A CHI È RIVOLTO

La preparazione al test ICF CKA è rivolta agli Executive Coach, ACSTH e ACTP, che desiderano accedere agli accreditamenti ICF attraverso il percorso ASCTH o ACTP.

OBIETTIVI

-        Approfondimento del codice etico e delle 11 competenze chiave ICF, sulle quali si basa il test ICF CKA.

CONTENUTI

-        Presentazione del Test
-        Codice Etico e 11 Competenze ICF
-        Esercitazioni con domande tratte dal test ICF CKA.
Verrà erogata presso la  sede EEC di Milano.

MILANO
PREPARAZIONE CKA
2-lug-16

(h.10.30-18.30)



Vi ricordiamo i prezzi dei corsi:
FONDAMENTA: le basi del coaching, 4 gg di formazione
€ 950+IVA o due rate mensili da € 500+IVA
FONDAMENTA+INTERMEDIO : percorso ICF ACSTH, 9 gg di formazione
€ 3.069+IVA o tre rate mensili da € 1.045 +IVA
FONDAMENTA+INTERMEDIO+AVANZATO : percorso ICF ACTP, 18 gg  di formazione
€ 5.940+IVA o cinque rate mensili da € 1.227,60 +IVA

Preparazione CKA: 1 gg di formazione
€ 200+IVA

TEAM COACHING: 6 gg di formazione
€ 2.500+IVA

MENTORING: 2 ½ gg di formazione di gruppo + 3 ore individuali (date da definire con il coach)
€ 800+IVA

Per qualsiasi ulteriore informazione o per chiarimenti:
Eleonora 347 5346 381
Giovanni 389 928 7673



--
www.CorrieredelWeb.it
Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI