lunedì 20 febbraio 2017

Career Fair 2017, ESCP Europe raduna 70 aziende per offrire lavoro a studenti e laureati da tutto il mondo

FORMAZIONE

I dati del Career Office: un terzo degli studenti della Business School resta a lavorare in Italia dopo gli studi e il 40% degli italiani all’estero torna nel nostro Paese in cerca di un’occupazione

 
Torino, 20 febbraio 2017

Talenti business-ready che sappiano leggere la globalizzazione, con un’importante esperienza internazionale ad arricchire il proprio percorso di studio e una formazione di alto livello: è questo il profilo dei candidati ideali ricercati dalle 70 aziende che oggi e domani, dalle ore 9,30 alle 18, parteciperanno all’annuale Career Fair dell’ESCP Europe Campus Torino, in corso Unione Sovietica 218bis. Due giorni intensi in cui oltre 400 studenti provenienti da tutte le sedi della Business School (Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia) potranno presentare i propri curricula, incontrare responsabili HR delle società più importanti e mettersi alla prova del mercato del lavoro.

In controtendenza rispetto ai dati che segnalano una sempre più frequente fuga di cervelli all’estero, le rilevazioni del Career Office svolte durante l’Anno Accademico 2015-2016 mettono in evidenza un’inversione di marcia.  

Oltre un terzo dei graduates di ESCP Europe sceglie infatti di lavorare in Italia (Grafico n.1), mentre il 41% degli allievi italiani rimane o ritorna nel nostro Paese in cerca di un’occupazione dopo l’esperienza internazionale (Grafico n.2).
 
«Alla ESCP Europe prepariamo i nostri studenti per un mercato del lavoro globale e prevalentemente europeo – dichiara il Prof. Francesco Rattalino Direttore di ESCP Europe Torino Campus -. Tutti i nostri percorsi di studio si svolgono in almeno due dei nostri sei campus e prevedono che lo studente svolga un tirocinio formativo al termine di ogni anno accademico. Grazie all’esperienza maturata presso ESCP Europe i nostri studenti hanno il privilegio di poter scegliere il paese ed il settore in cui lavorare. Secondo il nostro osservatorio di placement, l’Italia è un luogo complessivamente appetibile: il 34% dei nostri studenti, italiani e non, cerca e trova lavoro qui in Italia».
 
Quali figure ricercano le società più all’avanguardia sul mercato, in un contesto che vede mutati i criteri di assunzione validi fino a ieri? Quali caratteristiche delineano la carta d’identità dei futuri dirigenti d’azienda? 

Domande fondamentali a cui sono chiamati a dare una risposta i responsabili delle risorse umane che alla Career Fair avranno a disposizione un proprio stand per incontrare i giovani talenti ESCP Europe, fornire loro un orientamento attitudinale, far conoscere le posizioni aperte ed approfondire le opportunità di carriera. 

Per molti studenti si tratta di affrontare il primo vero contatto con il mondo del lavoro in una sorta di job speed date in cui aziende e candidati hanno la possibilità di incontrarsi e conoscersi, secondo i classici canoni del colloquio, in maniera del tutto formale. Alcune aziende hanno già fissato le loro recruiting session: hanno scelto di ricevere prima dell’evento le candidature degli studenti e programmato in anticipo colloqui ai profili ritenuti più interessanti.
 
Dal settore Finanziario all’Automotive, dall’Infomation Technology e e-Commerce ai Beni di Lusso, dal Retail al Design, sono sempre di più le aziende che ogni anno scelgono la Career Fair di Torino per selezionare i giovani talenti da inserire nel proprio organico, spinte anche dall’introduzione di specifici corsi altamente professionalizzanti come il nuovo Master in International Food & Beverage Management (IFBM)

E il matching tra domanda e offerta funziona: i tempi di inserimento in ambito lavorativo e le prospettive di carriera sono fra i più rapidi in ambito europeo, come dimostrato dai dati aggregati di tutti i campus ESCP Europe. 

La percentuale di assunti prima della conclusione del percorso di studi varia tra l’89% (Master in European Business) e il 96% (Master in International Management) degli allievi. 

A fronte di oltre 270 offerte di stage e lavoro monitorate nel 2016 (+4,6% rispetto all’anno precedente) e quasi 800 interviste (+15,6%, per una media di 7,5 colloqui per studente), la sede italiana continua a vantare un tasso del 100% di placement: i graduates trovano collocazione in azienda entro un mese e mezzo dal termine delle lezioni.
 
«Le aziende partecipano alla nostra Career Fair con la consapevolezza di trovare il candidato ideale. Sono alla ricerca di studenti pronti per il mondo del lavoro ed all’altezza delle sfide internazionali; noi li formiamo affinché lo siano – afferma Erica Brignolo, responsabile Corporate Relations Office ESCP Europe Torino Campus –. Notiamo lo spiccato interesse delle aziende per le competenze manageriali, accompagnato da una crescente attenzione per le soft skills; facciamo in modo che i nostri giovani talenti abbiano queste caratteristiche. Aumentiamo e sviluppiamo ogni anno il network delle aziende con cui collaboriamo a diversi livelli; ad oggi sono oltre 800 sul solo territorio italiano. Il numero dei nostri studenti cresce in maniera altrettanto veloce e per la prima volta quest’anno abbiamo 262 studenti qui sul campus di Torino, numero pressoché duplicato (+95%) rispetto lo scorso anno».
 
Un segnale positivo arriva dall’incremento (+15%) di adesioni registrate tra le aziende che parteciperanno all’edizione 2017 della Career Fair, in tutto 70: 360 Capital Partners, Accenture, Advance Sim, Agere, Alix Partners, Amazon, Aon, Ariston Thermo, Armani Hotel Milano, Banca Sella, BNL - BNP Paribas Group, Bosch, BPI, British American Tobacco, Gruppo Buffetti - Dylog, CLN, Club Med, CNH Industrial, Comifar Distribuzione, Costa Crociere, Credit Agricole - Cariparma, Deloitte, Diageo Italia, Dolce & Gabbana, Eaton, Elica Group, Facile.it, FCA Bank, FCA Group, Ferrero, Ferrovie dello Stato Italiane, Fincantieri, Foodora, GE, Graglia Trasporti, Ikea Italia, Intesa Sanpaolo, iStarter, ITT, Kaleidos, Lavazza, Lazard, Leasys, Long Term Partners, L'Oréal Italia, LVMH Group, Mediobanca, Michelin, Miroglio Fashion, Motion Global Ltd., NH Hotel Group, Oaklins Arietti, Pirelli Tyre, PwC, Procter & Gamble, Protiviti, Ricoh Italia, Santander, Seeyourbox, SelfItalia, Simon Kucher & Partners, TeamSystem, Thales Alenia Space, UniCredit, UTAS, UTC-Aerospace Systems, Valeo, Value Partners, Vodafone Italia e Whirlpool.

Grafico n.1 (clicca sull'immagine per ingrandirla)
Grafico n.2 (clicca sull'immagine per ingrandirla)
Di seguito, il numero degli studenti che studiano nel campus di Torino e il rispettivo numero di aziende presenti alla Career Fair, nel periodo che intercorre tra l'A.A. 2011-'12 all'A.A. 2016-'17:


ESCP EUROPE (www.escpeurope.eu)
Nata a Parigi nel 1819 come prima Business School del mondo, ESCP Europe è fra le più rinomate a livello internazionale e sempre ai primi posti nei ranking delle Business School. Con sei sedi in Europa – a Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia – prepara ad una carriera internazionale nel management. A livello aggregato europeo, accoglie ogni anno circa 4.000 studenti e 5.000 manager, provenienti da 90 diversi Paesi, per un portfolio completo di General management e Master specialistici. La rete degli ex allievi annovera 49.000 membri di 200 diverse nazionalità ed è attiva in 150 Paesi. Dal 2004 è presente a Torino, grazie al supporto della Chambre de Commerce et d’Industrie de Paris, la Camera di Commercio di Torino, l’Università degli Studi di Torino e numerose aziende partner. L'offerta formativa - accreditata EQUIS, AACSB ed AMBA - comprende: programma di Laurea internazionale (Bachelor), Master pre-esperienza lavorativa, MBA in International Management, Master specialistici, programmi executive per le aziende ed Executive MBA.

Nessun commento:

Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI