domenica 16 ottobre 2016

CROCE ROSSA: NASCE LA SCUOLA PER ELIAMBULANZE E DRONI



Image


IL SOCCORSO VIENE DAL CIELO: ELIAMBULANZE E DRONI PER LE EMERGENZE
PRESENTAZIONE IL 20/10 DEL CENTRO DI FORMAZIONE DELLA CRI A BOLOGNA

Nasce il centro di eccellenza in Italia per la formazione alle operazioni di soccorso con eliambulanze e droni. Lo ha creato a Bologna la Croce Rossa Italiana, che presso la sede nella città felsinea ha allestito l'Emergency Simulation Training Academy "Luigi Gusmeroli", una struttura per l'addestramento di specialisti tramite avanzati metodi di simulazione. 

Questo centro sarà presentato ufficialmente giovedì 20 ottobre prossimo nell'ambito del convegno sul tema "Formazione e tecnologie APR per la gestione delle emergenze", che vedrà la presenza di rappresentanti della CRI, dell' Università "Alma Mater" di Bologna, delle aziende che hanno collaborato al progetto (IDS, Octo Telematics, RedTech, Pagnanelli Risk Solutions) e anche di esperti e operatori nei settori dell'elisoccorso e degli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto, i cosiddetti droni).

L'Emergency Simulation Training Academy occupa due piani della sede del Comitato provinciale di Bologna della CRI. Il primo piano è dedicato alla simulazione sanitaria e aeronautica delle attività di elisoccorso. Vi sono presenti 2 aule di simulazione, 2 regie, 2 aule plenarie e 5 sofisticati manichini in grado di riprodurre qualsiasi situazione clinica ospedaliera ed extra-ospedaliera. 

La prima sala di simulazione è riservata alle attività di formazione sanitaria, mentre la seconda ospita al suo interno un simulacro in scala reale della cabina HEMS (Helicopter Emergency Medical Service) dell'elicottero Leonardo-Finmeccanica AW169, velivolo di nuova generazione ottimizzato per missioni di soccorso e emergenza. Grazie a questo complesso sistema di simulazione, la CRI è in grado di effettuare corsi di formazione HEMS, usufruendo di livelli di spazio e di tecnologia all'avanguardia.

Il secondo piano dell'Emergency Simulation Training Academy ospita invece il centro di formazione dell'Unità Operativa SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) della CRI di Bologna, che utilizza una flotta droni in operazioni specializzate in ambito civile e in ambiente critico. 

Questo centro è dedicato al percorso formativo dei piloti di vari modelli di droni (come il piccolo "IA-3 Colibrì" e il più grande "SD-150 Hero", entrambi prodotti dalla IDS), tramite l'utilizzo di un simulatore di volo controllato da un istruttore, in grado di gestire anche un simulatore della torre di controllo e di variare in tempo reale le condizioni della missione simulata. 

L'area operativa SAPR si avvale inoltre di altre strutture e di personale specializzato della CRI, come il reparto telecomunicazioni, le centrali radiomobili, i ponti radio su tutto il territorio nazionale e le capacità logistiche e di messa in sicurezza di aree prestabilite.

"La sempre più complessa tecnologia nel settore della simulazione consente di avere opportunità fino a poco tempo fa inimmaginabili", ha detto Marco Migliorini, presidente del Comitato provinciale di Bologna della CRI. "Nel campo della formazione in emergenza ed in campo sanitario, in particolare, la simulazione ha oggi un ruolo di primaria importanza e di dimostrata efficacia quale tecnica didattica per il personale chiamato ad operare sul campo. Siamo perciò molto orgogliosi di aver realizzato a Bologna una struttura di eccellenza a livello nazionale e anche europeo, che non solo contribuirà alla formazione del personale della CRI, ma anche di altri enti e organizzazioni civili e militari nel settore dell'elisoccorso e dell'utilizzo dei droni nelle emergenze".

Bologna, 16 ottobre 2016

Image
Image



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI