venerdì 31 gennaio 2014

7° ed. Master in Marketing e Management del Turismo promosso da Comunika con Cescot Viterbo

Se sei una persona dinamica, curiosa, creativa e soprattutto che ama il mondo del turismo, se hai già esperienza o sei alle prime armi, puoi specializzarti con il Master in MARKETING E MANAGEMENT DEL TURISMO promosso da Comunika con Cescot Viterbo.

La formazione, fortemente orientata alla pratica e al problem solving è finalizzata ad una preparazione sia tecnica che manageriale, curando l’aggiornamento continuo e costante dei programmi da trattare.

La formazione è strutturata in 4 mesi d'aula a weekend alterni e in un periodo di stage GARANTITO e retribuito da 3 a 6 mesi presso aziende partner del settore turistico, distribuite su tutto il territorio Nazionale.

Alcuni dei nostri partner sono: Trivago, Eden Viaggi, Legambiente Turismo, Regione Autonoma della Sardegna  e…tanti altri.
Tra i Partner Istituzionali: Centro Assistenza tecnica sviluppo imprese, Cescot Viterbo, Unioncamere Lazio, Assoturismo, EBTL.

Sono previste due borse di studio a copertura totale e altre borse parziali, facilitazioni con pagamento a rate personalizzato.

Al termine delle lezioni verrà rilasciato il titolo di Diploma di Master.

Inizio Master: Giugno 2014
Sede: Roma
Sede: Viterbo

Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/turismo-management  (o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato dallo staff Comunika.

Sito web: www.comunika.org

37°ed. Master in Editoria e Comunicazione promosso da Comunika e Palombi Editori


Se il mondo dell’editoria ti appassiona e vuoi una proposta formativa che soddisfi le tue esigenze di crescita, candidati per un colloquio per partecipare alle selezioni della 37° Edizione del Master in EDITORIA e COMUNICAZIONE promosso da ComuniKa e Palombi Editori.
Se il tuo desiderio è quello di entrare in una Casa Editrice ed hai voglia di trasformare la tua passione in una professione, questo è il Master che fa per te!
Successivamente alle lezioni d’aula ti sarà GARANTITO uno STAGE formativo della durata di 3-6 mesi, presso Redazioni, Case Editrici o Agenzie di Stampa segnalate da TE in base alle TUE ESIGENZE.
Il Master ha una durata di 450 ore distribuite in 150 ore di formazione in aula (formula week-end) e 300 ore di stage garantito a tutti i partecipanti.
Sono previste 2 borse di studio a copertura totale e altre borse parziali, facilitazioni con pagamento a rate personalizzato.
Al termine delle lezioni e al conseguimento dell’esame finale verrà rilasciato il titolo di Diploma di Master.
Inizio Master: Giugno 2014
Sede didattica: Roma – Centro Congressi Cavour – Via Cavour 50/A (nei pressi della Stazione Termini).
Per partecipare alle selezioni collegati all'indirizzo http://www.comunika.org/editoria-comunicazione  
(o copia e incolla il link sul tuo browser) e inserisci il tuo CV e sarai contattato dallo staff Comunika.
Sito web: www.comunika.org


giovedì 30 gennaio 2014

Corso di giornalismo e politiche europee 2014 - Elezioni europee e semestre di presidenza (TIAELES2014)


Corso di giornalismo e politiche europee 2014

Elezioni europee e semestre di presidenza

TIAELES2014

Aperte le iscrizioni al “Corso di giornalismo e politiche europee 2014” in programma a Roma da gennaio a maggio 2014

Roma, 30 Gennaio 2014 – In vista delle elezioni europee di maggio 2014, della nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020 e del semestre di presidenza italiano del Consiglio dell’Ue, l’Associazione TIA Formazione Internazionale (www.tiassociazione.org) promuove, in collaborazione con Associazione Stampa Romana, FASI.biz, EurActiv.it, Cesue, La Parabola, Semestre Europeo, il Corso di giornalismo e politiche europee 2014”. L’iniziativa è parte integrante del progetto “EU Elections e semestre europeo 2014” (TIAELES2014), un ciclo di iniziative specifiche dedicate ai principali appuntamenti europei del 2014.

Il corso si rivolge a giornalisti, pubblicisti, praticanti e giovani che desiderano acquisire competenze nel campo del giornalismo europeo e specifici strumenti di lettura del funzionamento delle Istituzioni europee. Il corso si articolerà in 6 seminari tra febbraio e maggio 2014 e si svolgerà presso la sede dell’Associazione Stampa Romana, in Piazza della Torretta 36, a Roma.

Per partecipare è necessario inviare una mail all’indirizzo tiassociazione@gmail.com allegando il proprio CV e una nota di motivazione e richiedendo l’iscrizione al corso. Sarà possibile iscriversi anche al primo seminario ed in caso confermare l’iscrizione successivamente. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando sul sito www.tiassociazione.org. Scadenza iscrizioni: 15 febbraio 2014.


Corso di giornalismo e politiche europee 2014

Da febbraio a maggio 2014 (6 seminari)

Associazione Stampa Romana

Piazza della Torretta 36, Roma

 


Per info

www.tiassociazone.org

tiassociazione@gmail.com

 

 

 

TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE L’Associazione TIA Formazione Internazionale, costituita nel febbraio 2011, nasce dall’esigenza di mettere in contatto diverse realtà di tipo associativo, istituzionale, politico, universitario. L’Associazione, in armonia con il suo statuto, promuove iniziative e progetti fortemente innovativi che abbiano l’obiettivo di stimolare una nuova fase di confronto culturale nel nostro Paese, vedendo nell’Europa e nel contesto internazionale il suo faro di ispirazione e motivazione. È Associazione di Promozione sociale dal febbraio 2013. www.tiassociazione.org

mercoledì 29 gennaio 2014

Palermo.Corso sui Beni Etno antropologici. Si parla di abbigliamento tradizionale siciliano.


Palermo. Lezione del Corso sui Beni Etno antropologici. Si parla di abbigliamento tradizionale siciliano
Nuova lezione del Corso sui Beni Etno antropologici organizzato dall’Associazione SiciliAntica in collaborazione con la Facoltà di lettere dell’Università di Palermo e il Museo Antonio Pasqualino. Giovedì 30 gennaio 2014, alle ore 16,30 presso il Museo delle Marionette, Piazzetta Antonio Pasqualino, 5 (Trav. Piazza Marina) a Palermo, nuova lezione del Corso sui Beni Etno antropologici. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale SiciliAntica, si terrà la conferenza dal titolo: “L’abbigliamento tradizionale siciliano: fonti, immagini, testimonianze letterarie”. Relatrice sarà Maria Teresa Di Blasi, della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Catania.
I protagonisti del Gran Tour in Sicilia rimasero, da subito, colpiti dalla singolarità e dalla bellezza dei costumi siciliani. Molti di loro infatti, in prima linea Jean Houel, si soffermarono con dovizia di particolari sulle descrizione dell'abbigliamento degli abitanti dell'isola di Sicilia lasciandoci preziose testimonianze sulle caratteristiche e le particolarità che contraddistinguevano ciascuna cultura e tradizione. Con il Regno delle Due Sicilie, poi, la ricerca e la documentazione dei costumi dell'isola divennero uno degli obiettivi dei governanti che trasformarono in arte la descrizione dei costumi tradizionali. Le immagini e le stampe preziose che ritraevano contadini, marinai, pescatori, carrettieri, briganti, monaci, contadinelle, fecero il giro dell'Europa e vennero riprodotte anche sulle porcellane preziose. Quando la rappresentazione dei costumi della Sicilia diventò una moda e la diffusione delle stampe capillare, l'ispirazione passò alle figurine in terracotta di Bongiovanni Vaccaro che creò, a Caltagirone, una vera e propria industria della bellezza. Nel nostro excursus alla scoperta della storia del costume siciliano incontreremo, poi, Pitrè, Salomone Marino e tutti gli studiosi che fecero delle loro ricerche una scienza. Con gli scrittori veristi, Capuana e Verga in primo piano, il costume siciliano verrà studiato e descritto nelle opere della letteratura tanto da diventare un modello per le future generazioni che trasferiranno queste conoscenze negli allestimenti teatrali e nel cinema. Oggi è la moda, interpretata dai grandi stilisti, a rimettere in gioco i costumi siciliani rivisitandoli con l'ironia e il distacco della contemporaneità.Maria Teresa Di Blasi, funzionario archeologo presso la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Siracusa. Già docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Classico di Catania, ha insegnato Storia della moda e del gioiello presso l’Accademia di moda del capoluogo etneo, partecipando anche all’allestimento di alcune sfilate di moda di Gabriella Ferrera. Ha collaborato con Rai, Sky e Antenna Sicilia e pubblicato diversi volumi per le scuole su storia, arte e tradizioni.
Il giorno successivo, Venerdì 31 gennaio 2014, sempre alle ore 16,30 è prevista una ulteriore lezione su “La domesticazione dell'ulivo e l'origine del commercio dell'olio” tenuta dal Bioarcheologo Maurizio Di Rosa. Domenica 2 febbraio è invece in programma la visita guidata a Palazzo D’Aumale a Terrasini e al Museo del sale di Trapani.
Il Corso sui Beni Etno antropologici prevede 12 lezioni e diverse visite guidate a Palazzolo Acreide, Buscemi, Scicli, Chiaramonte Gulfi, Mistretta, Santo Stefano di Camastra, Terrasini, Trapani, Palermo. Alla fine del Corso sarà rilasciato agli iscritti un attestato di partecipazione. Per informazioni: Tel. 346.8241076. E-mail: palermo@siciliantica.it.


Corso di Alta Formazione "Programmazione Europea 2014-2020 - Finanziamenti e Project Management - IIa Edizione, focus Europa Creativa, 18-21 febbraio Roma


Programmazione Europea 2014-2020

Finanziamenti e Project Management

IIa Edizione

Aperte le iscrizioni alla seconda edizione Corso di Alta Formazione in programma dal 18 al 21 febbraio 2014 promosso dall’Istituto Luigi Sturzo e dall’Associazione TIA Formazione Internazionale

Roma, 22 Gennaio 2014 – Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Corso di Alta Formazione “Programmazione Europea 2014-2020 - Finanziamenti e Project Management”, in programma dal 18 al 21 febbraio 2014 a Roma. Dopo il successo della scorsa edizione, che ha registrato in breve tempo la chiusura delle iscrizioni, l’Associazione TIA Formazione Internazionale (www.tiassociazione.org) e l’Istituto Luigi Sturzo (www.sturzo.it) promuovono la seconda edizione dell’iniziativa, con un focus particolare sul programma “Europa Creativa”. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto formativo “Strumenti per la Cultura”, concepito per rispondere alla crescente domanda di profili innovativi nel campo della progettazione europea e nel settore culturale.

 

Il corso mira a formare specialisti in grado di presentare domande di finanziamento per la realizzazione di progetti culturali innovativi e caratterizzati da un forte valore aggiunto europeo, che siano in linea con le finalità del programma Creative Europe nell’ambito della nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020. La giornata inaugurale del corso avrà luogo il 18 febbraio 2014 presso l’Istituto Luigi Sturzo, in Via delle Coppelle 35 a Roma.

 

Il corso si rivolge ad operatori dell’industria culturale, creativi, professionisti, funzionari, dirigenti di enti locali, laureati e a quanti desiderano approfondire i temi della progettazione europea con particolare riferimento al settore culturale. Sono previste esercitazioni pratiche durante lo svolgimento del corso.

 

Per ulteriori informazioni su modalità di iscrizione e costi è possibile consultare il bando e il programma ai seguenti link:

http://www.sturzo.it/it/aree/formazione-e-sviluppo/progetti-in-corso/strumenti-per-la-cultura/463-programmazione-europea-2014-2020-finanziamenti-e-project-management

 

http://tiassociazione.org/2014/01/corso-di-formazione-per-europrogettisti-in-campo-culturale-roma-18-21-febbraio-2014/

 

Programmazione Europea 2014-2020 - Finanziamenti e Project Management – IIa Edizione

Dal 18 al 21 febbraio 2014

Istituto Luigi Sturzo

Via delle Coppelle 35, 00186 Roma

 

 

Per info

www.sturzo.it

www.tiassociazone.org

corsi@sturzo.it               

tiassociazione@gmail.com

 

 

TIA FORMAZIONE INTERNAZIONALE L’Associazione TIA Formazione Internazionale, costituita nel febbraio 2011, nasce dall’esigenza di mettere in contatto diverse realtà di tipo associativo, istituzionale, politico, universitario. L’Associazione, in armonia con il suo statuto, promuove iniziative e progetti fortemente innovativi che abbiano l’obiettivo di stimolare una nuova fase di confronto culturale nel nostro Paese, vedendo nell’Europa e nel contesto internazionale il suo faro di ispirazione e motivazione. È Associazione di Promozione sociale dal febbraio 2013. www.tiassociazione.org Ufficio Stampa     tiaufficiostampa@gmail.com       Tel: +39 3662799351



CONVEGNO International Baccalaureate a Palermo

CONVEGNO International Baccalaureate a Palermo

La scuola del futuro in un mondo globale

 

 

Venerdì 31 gennaio alle 15.30, presso l’Auditorium del CEI in Via Piersanti Mattarella - Palermo, si terrà il convegno International Baccalaureate a Palermo - La scuola del futuro in un mondo globale.

A coordinare il dibattito sarà il giornalista Andrea Sarubbi,  già parlamentare e alunno della rete scuole gesuiti.

Interverranno Staffan  de Mistura inviato speciale del Governo Italiano in India, Constanze Reuscher, vicepresidente dell’associazione Stampa Estera in Italia, Ivan Lo Bello, vicepresidente di Confindustria responsabile Education, Alessandro Palmigiano, console onorario della Lituania, il campione olimpico e velista di Coppa America, Francesco Bruni, il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Roberto Lagalla. A concludere i lavori, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

 

L’International School Palermo (ISP), dopo un lungo e rigoroso processo di certificazione, è oggi ufficialmente una “IB World School”, l’unica nel Sud d’Italia.

L’ISP ha ottenuto l’accreditamento al prestigioso International Baccalaureate® (IB), circuito mondiale di scuole in grado di rilasciare titoli di studio di elevato prestigio internazionale, per l’accesso alle più importanti università del mondo.

Il programma educativo International Baccalaureate coinvolge oggi 147 nazioni, circa 3.500 scuole nel mondo e più di un milione di studenti di diverse confessioni e culture.

L’attuazione dei programmi viene monitorata costantemente dall'organismo internazionale che ha sede a Ginevra, e i docenti delle International Schools of Europe sono coinvolti in un continuo processo di aggiornamento professionale attraverso la partecipazione a workshop, conferenze, discussioni online ed eventi speciali organizzati dalla IB.

Nelle IB World Schools la lingua d’insegnamento è l’inglese. Quella del paese diventa seconda lingua.

Da Palermo, antico crocevia di culture, l’ISP educa gli studenti italiani e stranieri al dialogo e alla convivenza fra i popoli  puntando a una naturale comprensione cross-culturale, sviluppa nei giovani le competenze chiave del XXI secolo e li prepara a farsi veri portatori di una cultura transazionale per divenire futuri cittadini del mondo.

 

 

70308 - email: ingrassiantonella@gmail.com).

 
Vi invitiamo a visionare la nostra presentazione al seguente link:
 

"Ti racconto una storia" seminario condotto da Helga Dentale

GirasoliTeatro aprono le iscrizioni al seminario: "Ti racconto una storia" seminario dedicato alla narrazione di fiabe. Conduce Helga Dentale autrice dei libri di fiabe interattive: Ancora racconto (Ed. YCP 2013) e Io racconto..tu ascolti..insieme giochiamo (Ed. YCP 2012)

Narrare è un atto denso di significati simbolici e valenze pedagogiche. Quando raccontiamo una storia ai bambini creiamo un clima di ascolto e fiducia, di scambio ed interazione. Narrare una fiaba è uno scambio vitale che mette in relazione emozioni e sensi, e si nutre di gioco, contatto, stupore, condivisione...

www.girasoliteatro.com 

martedì 28 gennaio 2014

Conergy organizza un corso di formazione di eccellenza per installatori fotovoltaici


Conergy organizza un corso di formazione di eccellenza
per installatori fotovoltaici

Il corso, approvato dalla Regione Veneto e promosso dal Centro Produttività del Veneto, consente di ottenere un attestato da parte della Regione e analizza i principali temi e tecnologie del fotovoltaico fin nei minimi dettagli



Vicenza, 28 gennaio 2014 - Conergy ha avviato un progetto formativo qualificato dalla Regione Veneto, in collaborazione con la Fondazione Fenice Onlus di Padova e il Centro Produttività Veneto.
Si tratta di un corso di eccellenza per installatori fotovoltaici: il primo appuntamento avrà luogo il 21 febbraio presso la sede di Conergy a Vicenza e il secondo si terrà alla Sede Fondazione Fenice Onlus di Padova, il 23 maggio.

          Le due giornate formative durano complessivamente 16 ore sviluppate in 2 incontri da 8 ore ciascuno.
          Il primo giorno il programma prevede: la verifica dei flussi energetici nel sistema edificio, Servizi O&M di Conergy, l'Autoconsumo e lo Storage nel mercato della Grid Parity e la gestione amministrativa e fiscale dell'impianto fotovoltaico e degli incentivi.
          Il secondo giorno prevede: le soluzioni energetiche efficienti per la casa (business plan e ritorno finanziario), la domotica orientata al fotovoltaico e le soluzioni per la mobilità legate al mercato fotovoltaico.
           
          L'obiettivo del corso è di analizzare i diversi collettori solari in maniera integrata con il sistema casa e con il mercato sofisticato dei components, ponendo particolare attenzione alle fasi d'installazione, caricamento e svuotamento dei circuiti.  Inoltre si parlerà dei cambiamenti legati agli aspetti normativi, ambientali e relativi all'approvvigionamento che aprono scenari di competenza molto complessi, per cui è necessario e fondamentale un costante aggiornamento.

          Alla fine del corso ogni partecipante riceverà un attestato di frequenza rilasciato dalla Regione Veneto.
           
Per i clienti Conergy la partecipazione al corso sarà gratuita a fronte di determinati acquisti di materiale.
Per ulteriori dettagli e iscrizione al corso visita il sito Conergy alla sezione Academy o scrivi un'email ad academy@conergy.it
Fin dalla sua nascita Conergy ha promosso la formazione fondando "Conergy Academy", un gruppo di lavoro che riunisce esperti con competenze diverse, per trasmettere a chi sceglie di imparare con Conergy, comprovate esperienze e conoscenze.


Casella di testo: Informazioni su Conergy    Conergy è leader nella fornitura di servizi e di soluzioni complete per il fotovoltaico e offre ai suoi clienti pacchetti su misura ad alte prestazioni, sia per abitazioni residenziali che per tetti commerciali o per installazioni multi-megawatt. Conergy ha un bilancio solido ed è uno tra gli operatori fotovoltaici più bancabili, con 350 dipendenti e 20 anni di esperienza in pianificazione, installazione, gestione e manutenzione di impianti chiavi in mano, per un totale di circa 580 MW. Con una rete commerciale senza rivali su cui fare affidamento, Conergy ha una presenza mondiale unica in ben 5 continenti, con filiali in 11 paesi.    Dal terzo trimestre del 2013, Conergy fa parte di Kawa Capital Management, Inc., investitore finanziario con sede a Miami, in Florida, e con 500 milioni di dollari di patrimonio in gestione. Con l'acquisizione strategica di Conergy, Kawa amplia il suo portafoglio investimenti integrandolo con asset all'avanguardia nell'energia fotovoltaica. La partnership tra Conergy e Kawa segna la nascita di un operatore unico a livello mondiale nel settore del fotovoltaico: il connubio tra l'esperienza di Conergy nella fornitura di soluzioni complete e le strategie finanziarie gestite da Kawa consente di sviluppare nuovi mercati energetici in grid parity e modelli di business vincenti, promuovendo l'energia pulita e il rispetto per l'ambiente.    Rimaniamo a disposizione per eventuali domande o richieste di materiale fotografico.



CONVEGNO International Baccalaureate a Palermo


CONVEGNO International Baccalaureate a Palermo

La scuola del futuro in un mondo globale

 

 

Venerdì 31 gennaio alle 15.30, presso l’Auditorium del CEI in Via Piersanti Mattarella - Palermo, si terrà il convegno International Baccalaureate a Palermo - La scuola del futuro in un mondo globale.

A coordinare il dibattito sarà il giornalista Andrea Sarubbi,  già parlamentare e alunno della rete scuole gesuiti.

Interverranno Staffan  de Mistura inviato speciale del Governo Italiano in India, Constanze Reuscher, vicepresidente dell’associazione Stampa Estera in Italia, Ivan Lo Bello, vicepresidente di Confindustria responsabile Education, Alessandro Palmigiano, console onorario della Lituania, il campione olimpico e velista di Coppa America, Francesco Bruni, il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Roberto Lagalla. A concludere i lavori, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

 

L’International School Palermo (ISP), dopo un lungo e rigoroso processo di certificazione, è oggi ufficialmente una “IB World School”, l’unica nel Sud d’Italia.

L’ISP ha ottenuto l’accreditamento al prestigioso International Baccalaureate® (IB), circuito mondiale di scuole in grado di rilasciare titoli di studio di elevato prestigio internazionale, per l’accesso alle più importanti università del mondo.

Il programma educativo International Baccalaureate coinvolge oggi 147 nazioni, circa 3.500 scuole nel mondo e più di un milione di studenti di diverse confessioni e culture.

L’attuazione dei programmi viene monitorata costantemente dall'organismo internazionale che ha sede a Ginevra, e i docenti delle International Schools of Europe sono coinvolti in un continuo processo di aggiornamento professionale attraverso la partecipazione a workshop, conferenze, discussioni online ed eventi speciali organizzati dalla IB.

Nelle IB World Schools la lingua d’insegnamento è l’inglese. Quella del paese diventa seconda lingua.

Da Palermo, antico crocevia di culture, l’ISP educa gli studenti italiani e stranieri al dialogo e alla convivenza fra i popoli  puntando a una naturale comprensione cross-culturale, sviluppa nei giovani le competenze chiave del XXI secolo e li prepara a farsi veri portatori di una cultura transazionale per divenire futuri cittadini del mondo.

 


Corso su: "Il nuovo sistema di presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti promossi PVS MAE", a Roma, il 13 e 14 febbraio 2014.



Corso di formazione a Roma il 13 e 14 febbraio:
Il nuovo sistema di presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti promossi PVS MAE”,
docente Carlos Costa!

La Scuola di formazione CIPSI presenta il Corso:
“Il nuovo sistema di presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti promossi PVS MAE”,
a Roma, il 13 e 14 febbraio 2014. Docente Carlos Costa! 

 
Roma, 28 gennaio 2014 – Vorresti impegnarti nel campo della solidarietà internazionale? Ti piacerebbe lavorare come protagonista nello scenario della cooperazione internazionale, della solidarietà globale e dell’educazione alla mondialità? Se la tua risposta è affermativa, se sei curioso di scoprirlo o semplicemente vuoi metterti alla prova, allora partecipa al Corso di formazione: “Il nuovo sistema di presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti promossi PVS MAE”, a Roma, il 13 e 14 febbraio 2014. COSTO DI CIASCUN CORSO: I corsi in programma hanno un costo, per ciascun corso, di: € 100,00 per associazioni Cipsi e studenti; € 150,00 per tutti gli altri. La scadenza per le iscrizioni è fissata per l’11 febbraio 2014 entro  le ore 18.
Continuano con il 2013 i corsi di formazione promossi dalla scuola di Alta Formazione del CIPSI – Coordinamento di Ong e associazioni di solidarietà internazionale. Contenuti del corso sono i seguenti: Introduzione del nuovo sistema di presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti promossi PVS MAE. La normativa di base e l’aggiornamento delle procedure che hanno introdotto il sistema a bando. Analisi dei nuovi formulari e degli allegati forniti dal MAE per la stesura del budget e per la rendicontazione dei progetti PVS. L’ammissibilità e priorità della domanda. La modalità di presentazione, istruttoria della domanda e tanti altri argomento per comprendere come presentare, gestire e rendicontare i progetti di sviluppo cofinanziati dal MAE. Durante le due giornate del corso sono previste le esercitazioni, dibattiti e discussioni. Vedi programma sul sito. http://cipsi.it/wp-content/uploads/2013/10/2014-02-13-Il-nuovo-sistema-di-presentazione-gestione-e-dei-progetti-PVS-MAE.pdf
Durante il corso sarà possibile per i partecipanti essere formati sui seguenti contenuti. Normative: la normativa italiana di base sulla cooperazione internazionale allo sviluppo; le normative sulla gestione dei progetti approvate tra il 2004 ed il 2006; le nuove normative sulla gestione dei progetti, approvate tra il 2012 ed il 2013, che hanno introdotto il sistema dei bandi per la presentazione dei progetti. Le Linee – guida e indirizzi di programmazione. La presentazione delle nuove procedure: il nuovo sistema di presentazione della domanda di finanziamento; l’analisi del bando di dicembre 2013; l’analisi dei formulari e degli allegati per la stesura del progetto e del budget, per la presentazione della domanda e per la gestione e rendicontazione dei progetti;  l’ammissibilità e priorità della domanda; la modalità di presentazione e istruttoria della domanda. ANALISI DEL DOCUMENTO DI PROGETTO: il preventivo di spesa; le voci di spesa ed i rispettivi valori percentuali; la formulazione dei contributi di ogni singolo donatore;  i contributi in contanti e valorizzati; i costi ammissibili al cofinanziamento. Esercitazioni. La gestione del progetto: l’avvio delle attività; i piani operativi;  gli accordi operativi; il monitoraggio delle attività e delle spese; verifiche e valutazioni; i rapporti con il MAE-DGCS; i rapporti con la Controparte locale; le varianti in corso d’opera; esercitazioni. E ancora: la rendicontazione in tutti i suoi aspetti;
Il corso rilascia un attestato di partecipazione. Nella quota del corso sono compresi: una cartella con i materiali cartacei da utilizzare in classe; un CD ROM con i seguenti materiali: vari manuali sulla progettazione e la gestione dei progetti;  le normative europee;  le normative MAE;  le normative della Fondazione Cariplo;  altri materiali utili alla gestione delle attività di cooperazione.
 
Il corso rilascia un attestato di partecipazione.  Durante le due giornate del corso sono previste esercitazioni, dibattiti e discussioni.
Il corso sarà tenuto da Carlos Costa, esperto di progettazione italiana ed europea. Formatore e consulente per la progettazione, gestione, rendicontazione e valutazione dei progetti di cooperazione. Dal 1° aprile 2008 al 31 dicembre 2012 si è occupato al CIPSI della formazione ed è stato responsabile del Servizio Solidarietà e Parternariato del coordinamento. Attualmente svolge le attività di consulente e docente nell’ambito della cooperazione internazionale per le ONG, università, Enti Locali e enti di formazione.
Il costo del corso è di Euro 100 per associazioni Cipsi e studenti; euro 150 per tutti gli altri.
Sul sito a: http://cipsi.it/ trovate gli allegati file iscrizione e programma.
Per maggiori informazioni e per iscriversi ai corsi: CIPSI – Segreteria didattica: e-mail: costacarlos.roma@gmail.com e cipsi@cipsi.it, formazione@cipsi.it tel. 06.54.148.94 – www.cipsi.it







lunedì 27 gennaio 2014

Risorse Italia: perchè fare formazione?


Cinque buoni motivi per rivalutare la formazione aziendale .

Risorse Italia, ente di formazione accreditato presso Regione Lombardia, inaugura l’anno proponendo alle aziende 5 validi motivi per considerare sotto una nuova luce la formazione.
Oggi le aziende si trovano ad affrontare un cambiamento insolito, in quanto l’ostacolo maggiore alla formazione non è tanto il costo in termini economici, ma soprattutto trovare il tempo che è necessario dedicare alla formazione. Infatti, a causa della crisi e di una costante crescita della tassazione, le aziende sono state costrette a ridurre all’osso il proprio organico e ogni lavoratore deve svolgere il lavoro di due, operando in una continua situazione di emergenza.
In questo scenario coinvolgere i lavoratori in percorsi di formazione significa per lo più sottrarli alla loro produttività quotidiana, con un conseguente accumulo di attività lavorative che dovranno essere smaltite al termine dell’attività di formazione.
Per fortuna sono gli stessi allievi a rendersi conto dell’importanza che ricopre la formazione, in un ottica di aggiornamento e riqualificazione delle proprie competenze e, spesso, sono loro stessi che al termine dei percorsi formativi dichiarano: “Non me lo aspettavo così!”; “Davvero interessante”, “Piacevole, ce ne vorrebbero più spesso di incontri del genere”.

Ecco quindi una serie di spunti di riflessione, di motivi che Risorse Italia invita a considerare, sulla formazione delle risorse aziendali.

  1. La formazione serve per accrescere la professionalità. Il perdurare della crisi può essere affrontato e capovolto solo imparando a fare meglio e più velocemente quello che si offre, e solo i migliori potranno emergere con la ripresa dei mercati.
  2. La formazione permette di scambiare punti di vista. Anche in questo caso, si tratta di un vantaggio competitivo vista la situazione attuale: chi rimane chiuso nei propri schemi mentali non può sviluppare strategie e soluzioni alternative, mentre il confronto apre alla flessibilità e alla creatività.
  3. La formazione aiuta a chiarire gli obiettivi. Tutti noi, abbiamo degli obiettivi personali e di gruppo: imparare ad esplicitarli, assieme ad un bilancio delle competenze di ciascuno, aiuta il raggiungimento degli stessi.
  4. La formazione migliora le relazioni e aiuta a pensare come un gruppo. Solo con il coinvolgimento e la responsabilità di tutti i collaboratori è possibile mantenere salda un’azienda, se ognuno pensa da solo l’impresa è destinata al fallimento.
  5. La formazione sostiene e premia la performance. Un corso di formazione può essere proposto come momento di arricchimento personale, oltre che professionale, come incentivo e riconoscimento dei risultati ottenuti.
In una sola frase, investire oggi (non necessariamente denaro, ma tempo) nella formazione, significa investire nelle persone rendendole più efficienti e quindi risparmiare tempo domani.
L’offerta formativa completa è disponibile sul sito di Risorse Italia (www.risorseitaliasrl.it).
Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI