giovedì 31 luglio 2014

UNIONCAMERE VENETO | Progetto MAS VENETO: percorsi di qualificazione, tracciabilità e sostenibilità per aziende nei settori moda e abitare sostenibile


PROGETTO MAS VENETO: PERCORSI DI QUALIFICAZIONE, TRACCIABILITÀ E SOSTENIBILITÀ
PER AZIENDE NEI SETTORI MODA E ABITARE SOSTENIBILE
Numero di posti limitato, candidature entro il 25 agosto 2014

Venezia, 31 luglio 2014 - Unioncamere Veneto, nell'ambito del progetto MAS Veneto – Moda e abitare sostenibile in Veneto, promuove due percorsi di qualificazione, tracciabilità e sostenibilità delle imprese appartenenti ai settori Edilizia e abitare (per le province di Belluno, Venezia e Verona) e Moda (per la provincia di Venezia).

L'obiettivo è sostenere le imprese delle filiere della moda, dell'edilizia ed abitare sostenibile, in particolare quelle di piccole dimensioni, attraverso percorsi di formazione e qualificazione che le supportino in un cammino di sostenibilità e di adeguamento alle nuove esigenze del mercato garantendo, al contempo, la tutela del consumatore, per aiutarle ad uscire dalla crisi e riposizionarsi sul mercato globale.

Per le imprese del settore moda (produzione e commercio di tessile/abbigliamento, pellicceria, calzature, metalli preziosi e bigiotteria) aderenti verrà totalmente finanziata l'adozione della qualificazione TFashion, il sistema di tracciabilità volontario delle Camere di Commercio italiane elaborato, in condivisione con le principali Associazioni di categoria del settore a livello nazionale, per qualificare la filiera moda italiana.

Le imprese del settore edilizia e abitare (produzione e commercio di costruzioni, impiantistica, mobili, serramenti, etc.), invece, verranno accompagnate in un percorso verso la sostenibilità, completamente gratuito, che prevede due giornate di formazione in aula più due giornate di audit in azienda.

Le attività di progetto termineranno entro il 31 dicembre 2014. Il numero di posti per entrambe le iniziative è limitato: le imprese interessate possono inviare la propria candidatura a Unioncamere Veneto entro lunedì 25 agosto 2014.
 

www.unioncameredelveneto.it

Risultati positivi per INNSAN, il piano formativo targato Espansione creato per aprire le imprese sanitarie private all’era dell’E-health. In Irpinia grande la partecipazione del Gruppo Malzoni.



Il 30 luglio, alle ore 10, presso la sede di Espansione S.r.l., provider irpino ECM tra i primi in Italia per la formazione in sanità privata, sono stati presentati i risultati del piano formativo INNSAN, pensato per incrementare l'uso delle tecnologie nelle imprese sanitarie private per incrementare l'efficienza e proiettarle nell'era dell'E-health. Innovativo, sia nel concetto sia nelle modalità operative, INNSAN ha interessato circa 350 addetti di circa 20 aziende campane equamente suddivise tra: case di cura, centri di riabilitazione, cooperative di assistenza socio-sanitaria e altre strutture della sanità privata aderenti a Fondimpresa, che ha finanziato il piano.

 

"INNSAN è stato un progetto complesso - spiega l'Amministratore Unico di Espansione, Sergio Antonio Bolognese - in cui circa 20 aziende sanitarie si sono riunite in Associazione Temporanea per sostenere la propria vocazione alla formazione. I risultati dei piani di Espansione nella filiera della salute sono quanto mai determinanti per un settore che vive una spaventosa crisi. Sappiamo, infatti, che le strutture sanitarie private sane credono nella formazione come fattore critico di successo; esse agiscono, tuttavia, in un frangente finanziario a dir poco devastato e devastante. Perciò abbiamo intercettato soluzioni agevolate e creato sinergie nell'ambito delle attività dei Fondi Interprofessionali e con Università e strutture di ricerca in tutt'Italia. Tutto per organizzare attività di qualità e utili ai lavoratori e alle imprese, andando, come nostro solito, ben oltre il concetto di obbligo formativo proprio dell'ECM".

 

Non si arrende alle difficoltà questa realtà imprenditoriale tutta irpina, che però ha saputo affermarsi a livello nazionale come uno dei maggiori erogatori di crediti ECM e che ha già in programma di diventare un laboratorio d'idee per trovare sempre nuove strategie in grado di rendere la formazione sempre più distintiva per le attività che aspirano a dare qualità ai pazienti. "Chiediamo e chiederemo a tutti coloro che hanno buone idee – conclude Bolognese – di aiutarci a rendere un servizio importante alla collettività. Non dimentichiamo, infatti, che aggiornare le competenze di chi è preposto alla nostra salute è un obiettivo di grande valenza sociale che richiede l'impegno di tutti".

 

Rilevanti gli indici di gradimento dei lavoratori formati e delle imprese che hanno ricevuto formazione per: approfondire le conoscenze degli operatori sanitari in materia di sanità elettronica; favorire l'impiego delle tecnologie digitali in ambito medico; approfondire le conoscenze sulla refertazione on line e sul fascicolo sanitario elettronico; comunicare i vantaggi dell'E – health per gli individui, la società e l'economia; approfondire le conoscenze degli operatori sanitari sul Nuovo Sistema Informativo in Sanità e i vantaggi della gestione dei dati sanitari nell'espletamento dell'attività professionale; aggiornare le competenze tecnico-professionali degli operatori sanitari in materia di gestione del rischio clinico; rafforzare le conoscenze e le competenze degli operatori sanitari in materia di sicurezza dei pazienti e degli operatori stessi e infine favorire l'integrazione dei sistemi sicurezza e qualità per garantire la tutela della salute e dell'ambiente.

Queste le aziende partecipanti: Malzoni Servizi, Laboratorio di Biodiagnostica Montevergine Malzoni, Diagnostica Medica (Malzoni), Centro Cobaltoterapia, Casa di Cura Privata "Malzoni Villa dei Platani", Hyppocratica Spa, Casa di cura "Villa del Sole", Società consortile "Mario Malzoni", Casa di cura privata Malzoni di Agropoli, Cooperativa Napoli Integrazione A. M. Anffas, Meta Felix S.r.l., Centro di riabilitazione e recupero Handicaps Abatese S.r.l., Fisiosportmedical S.r.l., Centro di Medicina Psicosomatica Cooperativa sociale Anffas Onlus Salerno, Domosan Cooperativa Sociale, Me.Di. Mediterranea Diagnostica S.r.l., Brain S.r.l. e Sportlandia S.r.l.


mercoledì 30 luglio 2014

A Milano il 23/9, workshop Galgano con A. Parasuraman, guru internazionale della Qualità del Servizio



La Campagna Nazionale Qualità Galgano apre l'edizione 2014 e  rilancia la Qualità del Servizio

QUALITA' "VIRALE" COME POTENTE LEVA DI MARKETING
PER SUPERARE LE ASPETTATIVE DEL CLIENTE

A Milano il 23 settembre, incontro   con il Prof. A. Parasuraman, esperto di fama internazionale

Milano, 30 luglio 2014 - Alcuni recentissimi studi di Marketing hanno confermato che il Passaparola (Word of Mouth) rappresenta ancora il più potente strumento di marketing per acquisire nuovi clienti. Attraverso i nuovi canali digitali, questo passaparola, positivo o negativo, riesce a diffondersi in modo virale. 

Raggiungere elevati livelli di eccellenza in termini di Qualità del Servizio consente di fidelizzare i clienti esistenti, creare le premesse indispensabili per fare cross selling, generare un potente passaparola che porti nuovi clienti, far sì che ogni cliente diventi un formidabile "Agente di Marketing". Disporre di un modello di riferimento efficace consente poi di identificare i punti chiave per raggiungere l'eccellenza nel servizio al cliente.
La qualità assume, quindi, un ruolo sempre più centrale nel decretare il successo delle nostre imprese e del nostro intero Paese.

La Galgano organizza questo primo evento in tema "Qualità" dal titolo "Superare le aspettative del cliente: qualità come potente leva di marketing" (a Milano, martedì 23 settembre  infogf@galganogroup.it – tel 02/39.605.222) e   apre la serie di Eventi   programmati  in occasione della storica Campagna Nazionale Qualità e l'Innovazione, edizione 2014, con un esperto di fama internazionale, il Professor A. Parasuraman.

E' una occasione formativa che ha l'obiettivo di trasferire un modello semplice ma efficace per migliorare la qualità del  servizio, comprendere le dimensioni della qualità dei servizi erogati anche via web, identificare e superare le barriere organizzative che potrebbero generare situazioni di scarsa soddisfazione del cliente, far comprendere come gestire alcuni processi chiave per  superare le aspettative del cliente.

 Il seminario consentirà di fornire un quadro concettuale completo molto utile per  semplicità e concretezza, al fine di individuare le dimensioni chiave per ogni azienda, di evitare la qualità superflua purtroppo molto diffusa, di acquisire un modello concettuale potente in grado di guidare in azienda il miglioramento della qualità del servizio.

Altrettanto utile è comprendere come evitare alcuni difetti di progettazione del servizio, individuare le "lacune" di natura organizzativa che generano qualità scadente e insoddisfazione del cliente. Non ultimo e soprattutto di grande attualità è il comprendere le dimensioni della qualità per servizi on-line, oggi che il web ha rivoluzionato molti dei processi aziendali.

Premiato nel 2004 nel "Guru Gallery" dal Chartered Institute of Marketing (UK), il Professor A. Parasuraman è titolare della cattedra di Marketing alla Scuola di Business Administration dell'Università di Miami – USA. È considerato uno dei massimi esperti di Marketing e di Qualità del Servizio. Il modello da lui sviluppato per monitorare e migliorare la qualità del servizio è adottato da moltissime aziende pubbliche e private. Ha pubblicato oltre cento articoli su prestigiose riviste americane quali Journal of Marketing e Sloan Management Review.

E' co-autore di tre libri di business: Servire qualità, Techno-Ready Marketing, Marketing Services: Competere con la qualità .  Collabora per alcuni progetti di ricerca con l'Università Bocconi e ha assistito numerose aziende italiane nella definizione di un sistema efficace di progettazione, erogazione e monitoraggio.
Come relatore ha condotto decine di seminari sul tema della Qualità del Servizio, della misurazione della Customer Satisfaction, nonché sul ruolo della tecnologia nell'erogazione del servizio.

Da tutta Europa a Bologna per studiare il business nella sfida ai cambiamenti climatici


                                                                                     

DA TUTTA EUROPA A BOLOGNA PER STUDIARE IL BUSINESS NELLA SFIDA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

 
100 studenti europei arriveranno a Bologna dal 2 al 9 agosto per completare la prima summer school internazione sui cambiamenti climatici organizzata dal programma europeo Climate-KIC, di cui Aster, consorzio regionale per l'innovazione e la ricerca industriale, è partner.

Dal 2 al 9 agosto 100 studenti universitari europei si riuniranno a Bologna per l'ultima delle 5 settimane di scuola estiva organizzata da Climate Kic  (www.climate-kic.org), la principale iniziativa di innovazione climatica dell'Unione Europea. La settimana bolognese, organizzata da Aster (www.aster.it/tiki-index.php ) - consorzio regionale per l'innovazione e la ricerca industriale – in collaborazione con Università, Comune di Bologna e ER.GO, sarà dedicata alla definizione e alla discussione delle business idea elaborate dagli studenti durante le 4 settimane di lavoro precedenti; una giuria di esperti valuterà i business plan elaborati e  i pitch.

I 300 studenti, suddivisi in 6 gruppi di lavoro, ciascuno dei quali si sposterà in 3 paesi dell'unione, stanno attualmente frequentando le prime settimane formative sui cambiamenti climatici con lezioni di esperti internazionali e stanno visitando aziende leader e start up per conoscere da vicino le opportunità commerciali, derivanti dalle sfide portate dai cambiamenti climatici.

Gli studenti che partecipano al Journey sono selezionati in base al loro curriculum e alla motivazione, sono in possesso almeno della laurea triennale in diverse discipline, sia tecnico-scientifiche sia umanistiche.

Climate-KIC è la principale iniziativa di innovazione climatica della UE. È il più grande partenariato europeo tra pubblico e privato per l'innovazione, incentrato sulla mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici. Climate-KIC è costituito da aziende, istituzioni accademiche e settore pubblico.

L'organizzazione ha sede a Londra, nel Regno Unito, e utilizza i suoi centri in tutta Europa per sostenere le start-up, per cercare partner su progetti di innovazione e per formare gli studenti, al fine di realizzare una trasformazione creativa e connessa delle conoscenze e delle idee in prodotti e servizi che aiutino a mitigare e ad adattarsi ai cambiamenti climatici.

Climate-KIC è una delle Comunità di Conoscenza e Innovazione (CCI, o KIC in inglese) create nel 2010 dall'Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT), l'organismo dell'Unione europea incaricato di creare una crescita sostenibile in Europa cercando di affrontare al contempo le sfide globali del nostro tempo.

www.climate-kic.org/press-releases/climate-innovation-initiative-to-scale-up-efforts-throughout-2014-receives-e63m-eu-boost/


ASTER, il consorzio regionale per l'innovazione è sede del RIC - Regional Innovation Centre dell'Emilia-Romagna, e coordina le attività dei partner regionali della Climate Kic sulle tematiche dell'innovazione nel settore dello sviluppo sostenibile.


Oltre ad Aster, fanno parte del partenariato: AESS  (Agenzia per l'energia e lo sviluppo sostenibile di Modena), ARPA (Agenzia regionale per la prevenzione e l'ambiente dell'Emilia-Romagna),  CCPB ( Controllo e certificazione), CMCC ( Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici), Comune di Bologna, CNR-IBIMET (Istituto di biometeorologia), ICIE (Istituto Cooperativo per l'Innovazione), IREN Energie Rinnovabili. MEEO (Meteorological Environmental Earth Observation), TRE (Tozzi Renewable Energy), Università di Bologna, Proambiente.

Informazioni su www.climate-kic.org/Journey2014

Universitè d’Etè - Corso sul paesaggio a Cesano Maderno – Palazzo Borromeo Arese - FEIN Fondazione Europea Antonio Bana – Il Nibbio


VERSO EXPO 2015: 
LA CITTA' E' VERDE


L'XI edizione dell'Universitè d'Etè,  da sempre sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica,  si terrà a Cesano Maderno – Palazzo Arese Borromeo – il 28 agosto 2014 sul tema Verso EXPO 2015: la città è verde.


Il Corso intensivo sul paesaggio è  organizzato dall'Università dell'Insubria in collaborazione con il Politecnico Milano-Bovisa.


Dopo il saluto di benvenuto, si svolgeranno le relazioni introduttive con dibattiti sui temi:

L'uomo e la città verde;

La città verde, la città del futuro;

La città verde nella valorizzazione del paesaggio.

Universitè d'Etè nasce da una costola della FEIN-Fondazione Europea Antonio Bana – Il Nibbio - presso il Consiglio d'Europa per la ricerca ornitologica sulle migrazioni e per la tutela dell'ambiente,  fondata nel 1988 allo scopo di studiare e di promuovere tutte le iniziative atte a contribuire alla conservazione della fauna e degli ambienti naturali in conformità alle proprie finalità istitutive.

 Durante questo pluriennale percorso si è anche realizzata la sottoscrizione del Protocollo d'Intesa tra i 23 Comuni dell'Alta Brianza al fine di fare sistema per recepire la Convenzione Europea sul Paesaggio mediante iniziative finalizzate alla valorizzazione e fruizione del patrimonio naturale, storico, artistico, culturale e turistico del territorio in oggetto.


Foto: Il presidente dell' Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici con la Principessa Bona Borromeo Arese

martedì 29 luglio 2014

Corsi con Crediti formativi per Architetti


I  corsi organizzati dalla società Mesos prevedono - per gli Architetti - il riconoscimento di crediti formativi professionali (Prot. 0001716 del 18/07/2014).



Aggiornamento in Certificazione e Riqualificazione Energetica degli Edifici
parte A (in aula) 24 ore
parte B (e-learning) 30 ore
CFP riconosciuti: 15

Abilitazione alla Certificazione e Riqualificazione Energetica degli Edifici
parte A (in aula) 72 ore
parte B (e-learning) 8 ore
parte C (esame) 4 ore
CFP riconosciuti: 15

Impianti a Pompe di Calore
parte A (in aula) 24 ore
parte B (e-learning) 40 ore
CFP riconosciuti: 15

Progettisti e Installatori di impianti Fotovoltaici
parte A (in aula) 24 ore
parte B (e-learning) 20 ore
CFP riconosciuti: 15

Gestione, Ottimizzazione e Revamping degli impianti fotovoltaici installati
(in aula) 8 ore
CFP riconosciuti: 8

Valutazione delle performance, manutenzione e riparazione degli impianti fotovoltaici installati
(in aula) 8 ore
CFP riconosciuti: 8

ECDL GIS - Sistemi Informativi Geografici
parte A (in aula) 30 ore
CFP riconosciuti: 15

Impianti Solari Termici per il settore Civile
parte A (in aula) 16 ore
CFP riconosciuti: 15

Impianti Termici: Legislazione Tecnica e Sistemi di Produzione del Calore
(in aula) 8 ore
CFP riconosciuti: 8

Impianti Termici: L'Impiantistica del Sistema di utilizzo dell'Energia Termica
(in aula) 8 ore
CFP riconosciuti: 8

Impianti Termici: Normativa tecnica -  Diagnostica e Risoluzione Guasti
(in aula) 8 ore
CFP riconosciuti: 8

Hospice e cure palliative, accordo Stato Regioni sui profili professionali

HOSPICE E CURE PALLIATIVE. LA CONFERENZA STATO-REGIONI RICONOSCE IL RUOLO DEGLI OPERATORI CON ESPERIENZA TRIENNALE

 
Cure palliative e terapia del dolore, la Conferenza Stato-Regioni definisce altri aspetti fondamentali della Legge 38 del 2010, individuando le figure professionali con competenze ed esperienze specifiche nel settore, per adulti e per l'età pediatrica, riconoscendo a pieno il ruolo dei professionisti e degli operatori sanitari che abbiano maturato un'esperienza almeno triennale nel campo delle cure palliative e la terapia del dolore.

Particolare soddisfazione per l'ennesimo e importante passo in avanti, sotto il profilo istituzionale e organizzativo, è stata espressa dal dottor Sergio Canzanella, manager dell'European Cancer Patient Coalition, nonché dirigente dell'Associazione House Hospital onlus e segretario regionale campano della Società Italiana Cure Palliative.

L'accordo sull'individuazione delle figure professionali competenti e preparate e quindi idonee a operare nelle cure palliative è stato approvato lo scorso 10 luglio dalla Conferenza Stato-Regioni e l'assemblea ha anche redatto un importantissimo allegato tecnico, nel quale sono definiti i contenuti minimi in termini di conoscenze, competenze e abilità che i medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, assistenti sociali, operatori socio-sanitari e altre figure che operano nelle Reti di Cure Palliative devono possedere o acquisire attraverso percorsi formativi obbligatori, ai fini dello svolgimento delle proprie attività professionali. Per tale motivo, è fondamentale che i direttori generali delle Asl della Regione Campania puntino sulla formazione in cure palliative e medicina del dolore prima di immettere gli operatori in servizio negli Hospice e nel circuito domiciliare, data la complessità assistenziale e fragilità dei pazienti e delle loro famiglie.

Per quanto riguarda l'aspetto scientifico, l'Associazione House Hospital e il Pain Control Center Hospice di Solofra continuano a ricevere prestigiosi riconoscimenti. Infatti, il Comitato Tecnico Scientifico del Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative, che si svolgerà ad Arezzo dal 9 al 12 ottobre, ha approvato gli abstract dell'associazione presieduta dalla dottoressa Rosa Vitiello e del centro residenziale per le cure palliative e la terapia del dolore dell'Asl Avellino. I lavori scientifici approvati riguardano i seguenti argomenti: "Progetto Velaterapia: non più soli nel dolore"; "Profilo Medico e trattamento antidolorifico dei pazienti presso l'Hospice di Solofra"; "Una mano di colore per l'Hospice di Solofra"; "Progetto Ben-Essere: a) Orto per la Vita; b) Supporto al lutto; c) L'Arte per la vita (musica, poesia, pittura, teatro, letteratura e cinema)".

In Regione Campania sono oltre 20mila i malati terminali che ogni anno muoiono, 200 sono i bambini. Pertanto, l'obiettivo che si pongono l'Associazione House Hospital onlus, la Favo e l'Ecpc è quello di realizzare la Rete in cure palliative in Regione Campania e di aprire un Hospice pediatrico sul territorio regionale.

“Contest-action”, Qin Hair Academy annuncia il nuovo mood per l’evento 2014


Le per hair stylist fondata nel 2010 da Ferra Group, saranno ispirati ai movimenti di contestazione dagli anni Sessanta-Settanta, naturalmente rivisitati in chiave contemporanea.

"Contest-action" è, infatti, il titolo scelto per l'ottavo evento Sicilia di presentazione del book dell'accademia agli addetti ai lavori, che si terrà il 31 agosto nell'incantevole cornice di Hotel Villa Itria a Viagrande (CT).

Dopo il successo della passata edizione intitolata "70's FevHer" svoltasi a Taormina con la partecipazione della finalista di Miss Italia Esterina Rumè, Qin Hair Academy punta quest'anno su una gallery di immagini ispirate ai movimenti giovanili di contestazione, dalla Beat generation agli Hippy, dai Punk ai Freaks. Un viaggio nel tempo, alla riscoperta di suggestioni e movenze rielaborate attraverso la moda, il look e le tendenze più attuali nel campo delle acconciature, dei tagli e dei colori e un tocco di creatività e fantasia tutta siciliana.

L'evento è affidato alla regia di Giuseppe Savarino, direttore dell'agenzia "Sava & Sava Communication" e del direttore artistico di Qin Hair Academy Federico Longo, che già nei giorni scorsi insieme agli docenti dell'accademia hanno dato vita allo shooting fotografico per il nuovo book con modelle e modelli professionisti.

Contestazione, contaminazioni e fantasia: ecco le parole chiave per le acconciature che faranno tendenza. "Le acconciature dal sapore retrò contaminate con nuove intriganti tendenze – anticipa Longo - tornano ad essere protagoniste per la stagione autunno inverno 2014-2015. I colori fluo più trendy, dal rosso-arancione al viola, evocano azione e passione per una nuova immagine moderna della donna che si impone per la sua personalità".  


Nella foto: Longo (sx) e Savarino (dx) con una modella al centro. 

Info e contatti
Ferra group
tel.: 0932762209
web: www.ferragroup.it  


Corsi di Formazione sulla comunicazione sociale, a Roma


Corsi di formazione nel 2014 a Roma sulla comunicazione sociale

http://cipsi.it/formazione/


 

  2-3 ottobre   Il video nella comunicazione no profit

SCARICA IL PROGRAMMA SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE (.DOC)

Corso in presenza – I livello – Chiusura iscrizioni: 19 settembre 2014

Contenuti del corso: Vorresti collaborare con associazioni senza fini di lucro nel settore del non profit, comunicando le realtà del sociale, in modo moderno, attraverso l'uso del video, allora partecipa a questo corso. Il programma in sintesi prevede: cosa significa realizzare un buon video. Il briefing. Il video all'interno del  nostro progetto di comunicazione. Vari tipi di format per il video: le loro diverse caratteristiche e funzioni. Lo spot. Il documentario, il filmato musicale, il video virale, la fiction, la docufiction. Analisi di alcuni esempi dei vari formati utilizzati da alcune ONG. L'intervista video. Il canale YOU TUBE e YOU TUBE FOR GOOD: come creare un canale video. Realizzare un filmato di video story telling / un'intervista. Quali attrezzature utilizzare per produrre filmati? Riprese e montaggio per utenti Windows e Mac: i programmi più semplici per principianti e quelli più sofisticati per un approccio professionale.

NOTA: Il costo unico di questo corso (per Soci CIPSI, Studenti ed altri partecipanti)  è di Euro 150.

Docente: Barbara Seghezzi – Luogo di svolgimento: Roma

  6 e 7 novembre 2014    Comunicare il sociale: dall'Ufficio Stampa, al comunicato -stampa, all'uso evoluto del web. Laboratorio teorico-pratico

SCARICA IL PROGRAMMA SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE (.DOC)

Corso in presenza – II livello - Chiusura iscrizioni: 31 ottobre 2014

Contenuti del corso: Il corso è un approfondimento sulla Comunicazione oggi, alla luce dell'evoluzione del web, la realizzazione di un Ufficio Stampa, come si scrive e si diffonde un comunicato stampa, come usare il web nel modo migliore e adatto alle necessità dei tempi, con suggerimenti per aumentare l'indicizzazione dei motori di ricerca, l'uso adeguato ed efficace dei social media. Novità: il posizionamento, valutazione della testata e relativa esercitazione. I destinatari del corso possono essere sia giovani e studenti che desiderano fare un approfondimento di Alta Formazione, sia operatori di ong, cooperative sociali, sia addetti stampa che già lavorano e che desiderano un aggiornamento professionale.

Docente: Nicola Perrone - Luogo di svolgimento: Roma

  11 e 12 dicembre 2014     Scrivere per il sociale: laboratorio creativo teorico-pratico

SCARICA IL PROGRAMMA SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE (.DOC)

Corso in presenza Alta Formazione, 2° livello. - Chiusura iscrizioni: 5 dicembre 2014

Contenuti del corso: Un corso di Alta Formazione e di Secondo livello, che approfondisce le tecniche di scrittura per il sociale, ma che può essere applicato anche ad altri settori. Un laboratorio creativo teorico-pratico, che presenta le tecniche di scrittura per i diversi media. Dalla notizia all'intervista, all'approfondimento, al racconto di una storia vera, … per quotidiani, periodici e web. Come si scrive una notizia: la scelta dell'argomento, la tecnica della scaletta. L'uso della punteggiatura, del ritmo della scrittura, anche usando la lettura. Come identificare la linea editoriale: i destinatari, quale linguaggio,  per chi legge, nei diversi media.L'intervista e le diverse tecniche. Esercitazione e correzioni. I partecipanti presenteranno per le esercitazione  "studi di caso", e gli iscritti saranno selezionati e contattati dal docente almeno una settimana prima del corso in modo da arrivare già "preparati". Una novità del corso è  L'Indice di Leggibilità: ciascuno potrà valutare la propria capacità. Inoltre verranno presentati i principali strumenti del mestiere di scriver, le tecniche di correzione di bozze e anche come fare  l'editing di un libro.… Nei due mesi successivi al corso il docente è disponibile a proposte e correzioni di testi, articoli, interviste, concordando l'argomento e la scaletta, che potranno anche essere pubblicate sulla rivista Solidarietà internazionale, del Cipsi. Chi uscirà dal corso avrà gli strumenti per scrivere e proporsi alle Redazioni.

Docente: Nicola Perrone –  Luogo di svolgimento: Roma

 

Newsletter Solidarietà e Cooperazione CIPSI
Copyright © 2014 Solidarietà e Cooperazione CIPSI, All rights reserved.
Ricevi questa email in quanto hai autorizzato Solidarietà e Cooperazione CIPSI all'invio di materiale informativo.
Our mailing address is:
Solidarietà e Cooperazione CIPSI
via Colossi, 53
Rome, RM 00146
Italy




lunedì 28 luglio 2014

Pubblicato il bando per la V° edizione del Master in Eco-design & Eco-innovazione, Scuola di Architettura e Design “E.Vittoria”, Università di Camerino - Aperte le candidature

E' stato pubblicato il bando e sono aperte le candidature per l'iscrizione alla V° edizione del Master in Eco-design & Eco-innovazione della Scuola di Architettura e Design "E.Vittoria" – Università di Camerino.

L'ammissione al Master è aperta a tutti coloro che sono in possesso di un Diploma di Laurea Triennale o di Laurea Magistrale o di Laurea vecchio ordinamento (quadriennale o quinquennale), preferibilmente in Disegno Industriale, Architettura, Ingegneria, nonché coloro che siano in possesso di un titolo di studio conseguito presso Università straniere equiparabile per durata e contenuto al titolo accademico italiano richiesto. Il Master è inoltre on-line con un sito dedicato all'indirizzo http://masterecodesign.it dove potrete trovare tutte le informazioni relative ai contenuti del corso ed alle scadenze ed ha una pagina Facebook.


La domanda per sostenere la prova pre-selettiva per l'ammissione al Master per l'edizione 2014-2015 dovrà pervenire entro e non oltre il 31 Ottobre 2014 all' indirizzo: Scuola di Architettura e Design "E.Vittoria" – Università di Camerino, viale della Rimembranza – 63100 Ascoli Piceno (non farà fede il timbro postale) e anticipata via e-mail all'indirizzo: ecodesignmaster@unicam.it, indicando come oggetto sulla busta:  Master in Eco-Design & Eco-innovazione. L'inizio dei corsi è previsto per il 12 Gennaio 2015.

venerdì 25 luglio 2014

Manager della moda e del lusso cercasi: nuovo corso di Istituto Marangoni Milano e LIUC - Università Cattaneo

Parte il nuovo master in Fashion Corporate Finance and Management Control for the Luxury Business

Finance manager e controller per il settore della Moda e del Lusso. È quanto la luxury industry richiede al mercato: figure professionali in grado di sedere nei consigli di amministrazione e accompagnare le imprese nei processi di internazionalizzazione, di partnership building e di quotazione in Borsa.

Istituto Marangoni Milano in collaborazione con LIUC - Università Cattaneo, ha quindi strutturato un nuovissimo Master universitario di I e II livello per aggiornare e formare una figura poliedrica, in linea con le richieste di un mercato sempre più competitivo, e che abbia le competenze adatte a sviluppare piani strategici adeguati, valutarne la sostenibilità economica e finanziaria e indirizzare lo sviluppo dei sistemi di performance management. Il nuovo corso,  rivolto a chiunque sia in possesso di diploma di laurea in fashion design, business administration e management, titolo equivalente o possa dimostrare una comprovata esperienza lavorativa, ha una durata di 8 mesi ed essendo rivolto particolarmente a professionisti già operanti nel settore sarà part-time con la frequenza di una settimana al mese per 40 ore di lezione in classe.

La struttura del corso prevede in partenza nozioni dedicate alla presentazione delle strategie di sviluppo delle aziende del lusso per proseguire con Principi Contabili internazionali e gli US Gaap finalizzate ad apprendere le più attuali tecniche di valutazione delle performance economico-finanziarie, di pianificazione fiscale e legale. Come nell'impostazione di tutti i corsi di Istituto Marangoni, anche il nuovo corso in Fashion Corporate Finance prevedrà un'alternanza tra lezioni teoriche e casi applicati ad esempi di aziende dei settori Moda e Lusso. Dall'analisi dei bilanci dunque il corso spazierà alla Storia del Fashion e la sociologia della moda e del lusso con case history aziendali in grado di dimostrare come i cambiamenti intervenuti nel settore abbiano trasformato la natura delle società che vi operano rendendole da piccole realtà familiari a imprese multinazionali quotate nelle borse di tutto il mondo. 

Elementi quali la rapidità del ciclo di vita del prodotto moda, la volontà di identificazione, il consumo sociale hanno ad oggi un'importanza sempre più elevata per l'azienda ed è quindi indispensabile per i professionisti che vi operano conoscerne le dinamiche e valutarne l'influenza nella pianificazione della propria azienda. Durante il percorso formativo un focus approfondito sarà dedicato inoltre alla governance delle imprese multinazionali.
Il nuovo corso si terrà da ottobre a gennaio presso l'Istituto Marangoni e da febbraio a maggio alla LIUC.

Per informazioni:
Istituto Marangoni
Tel. 02 7631 6680

LIUC
Prof.ssa Catry Ostinelli  
Tel. 0331.572.272


Istituto Marangoni
Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell'Abbigliamento Marangoni. Da allora ha al suo attivo un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti dai 5 continenti ed è stato il trampolino di lancio per oltre 40.000 professionisti della moda e del lusso, tra i quali citiamo Domenico Dolce (Dolce & Gabbana) e Franco Moschino. Istituto Marangoni conta oggi ogni anno oltre 2.500 studenti provenienti da 92 differenti nazioni, nei quattro campus di Milano (moda e design), Parigi, Londra e Shanghai, le capitali internazionali della moda, del design e del lusso. L'offerta formativa, ampia e articolata, propone corsi undergraduate (preparatori, triennali, intensivi annuali), postgraduate (preparatori e master annuali) e corsi brevi. Da febbraio 2014 la nuova Design School di Istituto Marangoni di Via Cerva a Milano andrà ad aggiungersi alle attuali location della moda. Visita istitutomarangoni.com


LIUC – Università Cattaneo
La LIUC è nata a Castellanza (VA) nel 1991 per iniziativa dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese. 3 i corsi di laurea proposti, ovvero Economia, Giurisprudenza e Ingegneria, tutti connotati in un'ottica internazionale con la possibilità di frequentare interi percorsi in lingua inglese.  Alla LIUC il sapere accademico si intreccia con lo spirito del fare, attraverso laboratori esperienziali, già orientati al mondo del lavoro.  L'Università e' inoltre ai primi posti nelle classifiche sull'internazionalizzazione, con 1 studente su 3 che fa un'esperienza all'estero.  Altro punto di forza è il placement: i laureati si inseriscono infatti nel mondo del lavoro dopo un'attesa media di soli 3 mesi. Numerose sono poi le opportunità per un sostegno economico: l'iniziativa "Premiamo il merito" garantisce la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità. La LIUC si avvale anche di una Residenza da 440 posti inserita nel Campus.
                                               

Istituto Marangoni Milano: aperte le iscrizioni al corso di fashion communication & new media

Formare comunicatori della moda e del lusso: è questa la sfida dell'Istituto Marangoni Milano


Aperte le iscrizioni al corso di fashion communication & new media



Raccontare i valori di un brand, di uno stilista, di un'ispirazione o di una collezione, attraverso uno stile contemporaneo, unico e differenziante: è questa l'ambizione del fashion communicator, una figura professionale sempre più ricercata all'interno delle maison del lusso e della moda.

Con il corso in fashion communication & new media, Istituto Marangoni ha messo a punto un percorso triennale dedicato proprio agli aspiranti specialisti della comunicazione della moda. Un progetto formativo che intende preparare professionisti dal carattere e dallo stile definiti e distintivi, da una parte mettendo a disposizione i più attuali e innovativi strumenti multimediali e dall'altra stimolando la creatività e la sensibilità proprie di ogni partecipante.

Il corso permette di affrontare uno studio ampio della comunicazione della moda: dalle basi storiche e tradizionali fino a case history  più recenti e accattivanti, dove lusso e fashion hanno saputo esprimersi con personalità attraverso video, siti web e social network.

In un settore dove l'aspetto iconografico è da sempre preponderante su quello narrativo, la capacità di trasferire emozioni attraverso l'uso delle immagini costituisce il fondamento della preparazione del professionista nella comunicazione della moda. Il corso pone grande attenzione allo sviluppo di capacità utili per filtrare le fonti, attraverso gli strumenti delle scienze sociali e della semiotica. I partecipanti sono inoltre stimolati ad affrontare svariate ricerche, personali e professionali, finalizzate ad approfondire e reinterpretare i temi trattati durante il corso.

Il percorso di formazione permette inoltre ai futuri professionisti di utilizzare le forme di comunicazione più attuali: dai video ai nuovi media, senza tuttavia perdere di vista l'essenziale rigore dell'editoriale convenzionale.

Il professionista in comunicazione di moda è dunque una figura complessa, in grado anche di partecipare alla definizione e diffusione di "tendenze" stilistiche come idee ispiratrici non solo nel campo dell'abbigliamento, ma anche in quello del design e degli accessori.

La sua narrazione è parte di un'analisi più ampia dello stile e mette la moda in relazione con l'arte, il cinema, la musica, il design, il marketing e la società. Sa trovare i tempi, i modi e le forme per creare il buzz necessario ad incrementare la notorietà di marca, per intercettare le esigenze e gli esuberi estetici, pur sempre nel rispetto dell'immagine di marca e dei vincoli del budget assegnato: è insomma colui che combina il rigore manageriale con creatività e poetica.





Istituto Marangoni

Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell'Abbigliamento Marangoni. Da allora ha al suo attivo un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti dai 5 continenti ed è stato il trampolino di lancio per oltre 40.000 professionisti della moda e del lusso, tra i quali citiamo Domenico Dolce (Dolce & Gabbana) e Franco Moschino. Istituto Marangoni conta oggi ogni anno oltre 2.500 studenti provenienti da 92 differenti nazioni, nei quattro campus di Milano (moda e design), Parigi, Londra e Shanghai, le capitali internazionali della moda, del design e del lusso. L'offerta formativa, ampia e articolata, propone corsi undergraduate (preparatori, triennali, intensivi annuali), postgraduate (preparatori e master annuali) e corsi brevi. Da febbraio 2014 la nuova Design School di Istituto Marangoni di Via Cerva a Milano andrà ad aggiungersi alle attuali location della moda. Visita istitutomarangoni.com

Nuovi corsi dall'Istituto Marangoni per l'AA 2014/2015

L'Istituto Marangoni, una delle più celebri scuole di moda con sedi a Milano, Londra, Parigi e Shanghai, lancia due importanti novità nel campus fashion di Milano, nell'ambito dell'offerta formativa dell'Anno Accademico 2014/2015

I due nuovi corsi sono:


master in Fashion Corporate Finance and Management Control for the Luxury Business


Finance manager e controller per il settore della Moda e del Lusso. È quanto la luxury industry richiede al mercato: figure professionali in grado di sedere nei consigli di amministrazione e accompagnare le imprese nei processi di internazionalizzazione, di partnership building e di quotazione in Borsa.

Istituto Marangoni Milano in collaborazione con LIUC - Università Cattaneo, ha quindi strutturato un nuovissimo Master universitario di I e II livello per aggiornare e formare una figura poliedrica, in linea con le richieste di un mercato sempre più competitivo, e che abbia le competenze adatte a sviluppare piani strategici adeguati, valutarne la sostenibilità economica e finanziaria e indirizzare lo sviluppo dei sistemi di performance management.



percorso triennale undergraduate in Fashion communication & new media

Raccontare i valori di un brand, di uno stilista, di un'ispirazione o di una collezione, attraverso uno stile contemporaneo, unico e differenziante: è questa l'ambizione del fashion communicator, una figura professionale sempre più ricercata all'interno delle maison del lusso e della moda.          
Con il corso in fashion communication & new media, Istituto Marangoni ha messo a punto un percorso triennale dedicato proprio agli aspiranti specialisti della comunicazione della moda. Un progetto formativo che intende preparare professionisti dal carattere e dallo stile definiti e distintivi, da una parte mettendo a disposizione i più attuali e innovativi strumenti multimediali e dall'altra stimolando la creatività e la sensibilità proprie di ogni partecipante.

giovedì 24 luglio 2014

Borsa di Studio Moda e Comunicazione Istituto Modartech 2014



Dopo il successo dello scorso anno
 la seconda edizione della Borsa di Studio ANNA MONESI
premierà due giovani talenti
Ha debuttato un anno fa l’iniziativa speciale voluta fortemente da Istituto Modartech e da Claudio Laffi, marito della docente Anna Monesi a cui la borsa di studio è dedicata. Lo scorso autunno accanto allo staff docente della scuola si è riunita una giuria speciale composta da  Gattinoni Couture e da una selezionata rappresentanza di giornaliste e fashion bloggers provenienti da tutta Italia, che hanno valutato i numerosi disegni pervenuti, decretando come vincitrice una talentuosa studentessa di Sarzana, che si è distinta per il suo originalissimo tratto, senso del colore e tecniche innovative di rappresentazione dei tessuti.
La Borsa di Studio Anna Monesi si conferma il fiore all’occhiello fra le numerose iniziative dell’Istituto, non è uno dei tanti contest creati periodicamente per stimolare la creatività degli aspiranti designer, ma un progetto in costante crescita. Premia la creatività con un percorso che veicola e perfeziona il talento verso la professione.
Quest’anno l’entità del prestigioso riconoscimento sarà più cospicua, infatti oltre alla borsa di studio che prevede la copertura totale del percorso Triennale in Design e Progettazione della Moda per un valore di Euro 19.500,00,  si è  aggiunta la copertura totale  del corso Annuale Fashion Design per un valore di Euro 6.500,00. I Corsi inizieranno il prossimo Ottobre.
Il bando è destinato a tutti i cittadini italiani e stranieri in possesso di diploma di scuola media superiore.  L’assegnazione delle borse di studio avverrà sulla base della presentazione di un bozzetto grafico a colori di un capo di abbigliamento o accessorio moda che dovrà pervenire entro e non oltre il 09/09/2014. Seguirà un colloquio motivazionale con i 10 finalisti, per giungere alla designazione dei due studenti che potranno così frequentare l’Istituto Modartech, acquisendo le competenze specialistiche per sviluppare una collezione moda e tradurla in prodotti. Nello specifico del corso triennale verrà il percorso formativo con 6 mesi di stage in un’azienda del settore, a stretto contatto con designer, progettisti e creativi per entrare nel vivo dei processi produttivi. Un moderno Fashion Designer, professione molto richiesta dalle aziende.
Aziende eccellenti dell’imprenditoria di settore sostengono l’Istituto Modartech, che si distingue per i percorsi formativi particolarmente in linea con le effettive richieste del mercato. Per questo il prossimo autunno saranno due i talenti che potranno usufruire delle  Borse di Studio per la Miglior Tecnica di Disegno ad Anna Monesi, una docente che ha lasciato un segno profondo nel percorso formativo della scuola.


 I riconoscimenti verranno assegnati come premio per la Miglior Tecnica di Disegno, a seguito dell’analisi di una Commissione valutatrice che giudicherà il tratto e le tecniche di colorazione tra le proposte pervenute.
 A supporto dei giovani talenti, Istituto Modartech lancia anche un bando per l’assegnazione di due borse di studio nell’area Comunicazione.
L’assegnazione delle borse di studio, a cui possono partecipare cittadini italiani e stranieri in possesso di diploma di scuola superiore, avverrà sulla base della presentazione di un bozzetto grafico e di un progetto di comunicazione su un tema di libera scelta, da esprimere adottando una pagina pubblicitaria o un manifesto pubblicitario.  I progetti dovranno pervenire entro il 09/09/2014.

Una giuria selezionata arriverà a decretare i beneficiari.
Il primo classificato si aggiudicherà la copertura totale del percorso Biennale Progettista della Comunicazione,
per un valore di Euro 11.000,00,  mentre il secondo classificato la copertura totale  del corso Annuale Web Design & Animation per un valore di Euro 5.500,00. I Corsi partiranno il prossimo ottobre.

Per ulteriori informazioni sulle borse di studio: www.modartech.com
Pontedera, 3 Luglio 2014



Istituto Modartech
Istituto Modartech è un centro di riconosciuta eccellenza, punto di riferimento per coloro che necessitano di una formazione specialistica e altamente professionalizzante, nei settori dell’Abbigliamento, Calzatura e Comunicazione.
Con un corpo docente composto interamente da professionisti, esperti e consulenti, Modartech propone un’impostazione laboratoriale della didattica da sempre vicina alle imprese, per garantire un apprendimento sempre aggiornato, caratterizzato da lezioni in aula, dimostrazioni pratiche, laboratori basati sulle tecnologie più innovative, stage con un’alternanza formazione-lavoro.


Istituto Modartech
Via Tosco Romagnola 201
56025 Pontedera - PISA
Tel.+39 0587 58458
Fax +39 0587 53764
info@modartech.com
Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI