martedì 8 agosto 2017

ESCP Europe Business School e Federalimentare rinnovano il Patrocinio per il Master in International Food & Beverage Management

Si conferma la forte sinergia tra formazione manageriale e comparto alimentare 

 
Federalimentare rinnova il Patrocinio al Master in International Food & Beverage Management - IFBM di ESCP Europe Business School, il primo programma che coniuga le eccellenze italiane e francesi nel settore del Food & Beverage con una formazione di tipo manageriale dalla visione internazionale, che a settembre 2017 parte con la sua seconda edizione.
 
L'Industria italiana si pone da sempre l'obiettivo di rispondere alle esigenze di sviluppo delle imprese alimentari ed ha individuato nella formazione manageriale una fonte primaria per la crescita della competitività del settore.

Il Patrocinio di Federalimentare, volto a favorire l’incremento di attività sinergiche con ESCP Europe Torino campus, è sintomatico di questo impegno in tale direzione. 

Tra le finalità dell'intesa tra le due istituzioni c'è quella di svolgere ricerche congiunte su tematiche di reciproco interesse, quali l'innovazione nel settore Food & Beverage, l'internazionalizzazione, il family business. 

Con il rinnovo del Patrocinio, si aggiunge quest’anno la collaborazione con le aziende che fanno parte della rete dei Giovani Imprenditori, network che raccoglie circa 13.000 associati sotto i 40 anni con responsabilità di gestione in aziende iscritte alle associazioni territoriali aderenti a Confindustria.
 
La prima edizione del Master in International Food & Beverage Management, ha visto come protagonisti 25 studenti di 9 diverse nazionalità (da Arabia Saudita, Cina, Belgio, Francia, Giamaica, Italia, Libano, Russia e Thailandia) laureati o giovani imprenditori dotati di una nuova idea per il settore e desiderosi di svilupparla, provenienti da diversi background accademici (Agraria, Biotecnologia, Business Administration, Economia, Ingegneria, Scienze nutrizionali, ecc. ) dall’età media di 25 anni.
 
Erogato interamente in lingua inglese, il Master IFBM si svolge in due semestri fra i campus ESCP Europe di Torino e Parigi. Al termine delle lezioni gli studenti svolgono uno stage finale in azienda finalizzato all’assunzione. Il percorso si propone di formare una nuova generazione di manager capaci di portare al settore un'ulteriore spinta verso l'eccellenza, l'efficienza e l'internazionalizzazione. L'esperienza in aula è arricchita e corredata da attività svolte in stretta collaborazione con aziende.
 
Quattro le aree di interazione con le aziende partner coinvolte per: company project (progetti di consulenza), company visit (oltre 20 giorni in totale), testimonianze in aula e soprattutto l’internship finale. Sono ben 51 le aziende che hanno preso parte alla prima edizione del Master: Accorhotels, Armani Hotel, Auchan, Baladin, Barbero, Barilla, Bongrain, Caffarel, Caffè Vergnano, Cameo, Campari, Cantine Bosca, Coppo, Castello di Neive Azienda Agricola, Château de Pommard, Coca-Cola, Costa Crociere, Danone, Distillerie Francoli, Du bon pain – Monbanquet, Granarolo, Grom, Guido Gobino, Fattorie Osella, Foodora, Ferrero, Frantoio Franci, Granarolo, Grom, Ioi Loders Croklaan, Isidore Restauration, La Belle Assiette, Lavazza, Lazard, Le Marché International de Rungis, Long term partner, Lurisia, Marchesi Antinori, Marchesi di Barolo, Marchesi Frescobaldi, Marenchino formaggi, Michel et Augustin, Nestlé, Ottosunove, Pasta Berruto, Radisson Blu Hotel, Roederer, Unigrains, Savencia, Sevendots, Vietti.

Il Master prevede anche al suo interno una settimana presso ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, per provare direttamente l'esperienza del vero "chef" e sviluppare nei suoi partecipanti esattamente ciò che le aziende richiedono: profili trasversali ed eterogenei che riescano a sfruttare conoscenze diverse, legate da un lato al mondo manageriale e dall'altro all'eccellenza del contesto di riferimento.

Il Presidente di ESCP Europe Torino Campus, il Professor Francesco Profumo, afferma: «Il Master in International Food & Beverage Management è un'esperienza formativa unica tra Italia e Francia, Paesi depositari di un patrimonio di conoscenze nel comparto Food and Beverage incomparabile. Dall’osservazione della realtà italiana è emersa l’esigenza da parte delle aziende di dotarsi di manager specializzati in tale settore, con un approccio trasversale alla gestione delle questioni connesse al campo alimentare.  L’opportunità di collaborare con i Giovani Imprenditori è un aspetto interessante per il nostro programma: i membri che aderiscono ai Giovani di Federalimentare rappresentano il futuro e l’eccellenza del Made in Italy e del “saper fare italiano”».

La co-direttrice accademica del Master, Regina Brix, aggiunge: «Questo Patrocinio apre al Master un ventaglio di contatti con brand di primaria importanza del settore Food & Beverage. La cooperazione tra le aziende italiane ed internazionali con il Master IFBM porta infatti immenso valore ad entrambe le parti. Il nostro, sta diventando un programma catalizzatore a cui convergono sia multinazionali sia piccoli produttori italiani e start up con idee innovative. I nostri studenti sono pieni di passione ed entusiasmo. Hanno la possibilità di incontrare top manager e proprietari di aziende del settore, discutere insieme le loro idee ed essere così pronti ad affrontare in futuro una carriera in ascesa in questo settore, che in Italia è una dei più dinamici e portanti dell’economia».
 
«I nostri insegnanti lavorano o hanno lavorato nel settore food & beverage e sono tutti grandi esperti nei loro campi di competenza - confida Axel Barat, attuale studente del Master -. La loro esperienza, abbinata alle loro notevoli capacità di insegnamento è un cocktail di conoscenza finemente miscelato. “20 anni di esperienza non si possono trovare in un libro” è l'espressione più appropriata che può essere utilizzata per descrivere il trasferimento di conoscenze che i nostri professori sono in grado di trasmettere. Il metodo d’insegnamento impartito all’IFBM - che combina teoria e pratica – è il metodo più efficace per l’apprendimento».
 
«Il rinnovo del patrocinio di Federalimentare al Master in International Food & Beverage Management - IFBM di ESCP Europe Business School - sottolinea il Presidente di Federalimentare Luigi Pio Scordamagliaconferma l’interesse della Federazione a ripetere la positiva esperienza di collaborazione con ESCP Europe, convalidando le attività dello scorso anno e integrandole con azioni nuove, volte a promuovere lo sviluppo di competenze crescenti e innovative, in grado di contribuire in modo significativo alla crescita del settore alimentare. Per Federalimentare è prioritario favorire l’integrazione tra l'attività didattica e il mondo produttivo, supportando le aziende che cercano professionalità. In tal senso, la formazione professionale rappresenta l’unico strumento in grado di coniugare qualità, valori, tradizioni e territori con sicurezza, dimensioni, innovazione e tecnologia per ridare centralità al made in Italy alimentare, anche all’estero». 

Federalimentare è la Federazione nazionale che rappresenta, tutela e promuove l'Industria alimentare italiana. Fondata nel 1983, attraverso le Associazioni di categoria e i soci aggregati che la compongono, Federalimentare riunisce tutti i comparti del Settore alimentare cui aderiscono quasi 7.000 imprese produttive. Con un valore di 132 miliardi di euro, l'Industria alimentare occupa una quota di mercato pari all'8% del PIL nazionale, posizionandosi al secondo posto tra i principali comparti produttivi manifatturieri del Paese. Impegnata al fianco delle Istituzioni, nel tutelare la salute dei cittadini, con oltre 1 milione di controlli l'anno, l'Industria alimentare garantisce la sicurezza dei prodotti come prerequisito, oltre alla trasparenza nei processi, promuovendo un modello alimentare sicuro e di qualità.

Accorta alle esigenze degli imprenditori e degli addetti, Federalimentare favorisce la crescita economica e sociale collettiva, sperimentando con successo le tecnologie più avanzate nel pieno rispetto della tradizione e dell'ambiente. Attenta alle continue variazioni di tendenza del mercato, con il 23% di export sul fatturato annuo, Federalimentare orienta le capacità imprenditoriali a cogliere le migliori opportunità di business in Italia e all'estero, facendo della qualità dei prodotti alimentari il principale punto di forza ovunque nel mondo. Sensibile alle richieste dei consumatori, Federalimentare porta sulle tavole del mondo i valori chiave della cultura gastronomica italiana, preservando sempre dalle imitazioni e dalle contraffazioni le eccellenze alimentari Made in Italy.

Nata a Parigi nel 1819 come prima Business School del mondo, ESCP Europe è fra le più rinomate a livello internazionale, costantemente ai primi posti nei ranking della formazione manageriale. Con sei sedi in Europa – a Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia – prepara ad una carriera internazionale nel management. A livello aggregato europeo, accoglie ogni anno circa 4.000 studenti e 5.000 manager, provenienti da 90 diversi Paesi, per un portfolio completo di General management e Master specialistici. La rete degli ex allievi annovera 50.000 membri di 200 diverse nazionalità ed è attiva in 150 Paesi.

Dal 2004 è presente a Torino, con il supporto della Chambre de Commerce et d’Industrie de Paris, la Camera di Commercio di Torino, l’Università degli Studi di Torino e numerose aziende partner. L'offerta formativa - accreditata EQUIS, AACSB ed AMBA - comprende: programma di Laurea internazionale (Bachelor), Master pre-esperienza lavorativa, MBA in International Management, Master specialistici, programmi executive per le aziende ed Executive MBA.

Nessun commento:

Google
 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI